1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tsunami

    tsunami Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti, vorrei porvi un quesito:
    Sono costretto ad acquistare una casa prima di vendere la mia (per il momento non riesco a venderla) che è stata acquistata piu di 5 anni fa con le agevolazioni prima casa da un privato.
    Posso vendere la mia casa a mia suocera facendo un rogito con un assegno che non incasserò mai in modo da poter comprare l'altra con le agevolazioni prima casa e nel frattempo avere più tempo per venderla ad un acquirente? Mia suocera è proprietaria del suo appartamento in un altro comune e l'ha avuto in eredità alla morte del marito. Porterebbe nella mia casa la residenza.se dopo solo uno o due mesi mia suocera riuscisse a vendere l'appartamento senza riacquistare nulla (ritornerebbe nella sua casa dove riporterebbe la residenza) dovrebbe pagare delle penali?

    Spero di essere stato chiaro e vi ringrazio per le risposte che vorrete darmi
    Grazie
     
  2. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Re: Vendere senza riacquistare

    Sarebbe nella tua stessa medesima situazione, avrebbe goduto di agevolazioni fiscali e deve ricomprare un immobile entro un anno dalla vendita per non perderle.
    Altrimenti acquista come seconda casa, ma le tasse sono una legnata non sò quanto convenga meglio un ribasso sulla tua no??
     
  3. tsunami

    tsunami Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Re: Vendere senza riacquistare

    Mi sembrava di avere letto da qualche parte che se uno porta la residenza per il 50% del tempo di possesso dell'immobile se poi rivende senza riacquistare nulla non deve pagare penali.

    grazie
     
  4. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il fatto di avere in un immobile la residenza per più del 50% del tempo di possesso riguarda la plusvalenza, e NON i benefici "prima casa" ! :occhi_al_cielo:
    Mi associo al consiglio di Roby ( :stretta_di_mano: ) ... meglio un ribasso sulla tua che andarsi ad infilare in un ginepraio di vendite e controvendite, dove gli unici che ci guadagnano sicuramente sono lo Stato (con le tasse) ed i notai! :^^:
    Tieni comunque presente che le date "probanti" sono quelle del rogito ..... se puoi spostare un po' in là nel tempo il rogito della casa da acquistare (magari dando una somma consistente al preliminare), magari nel frattempo riesci a vendere la tua! :D

    ;)
     
  5. tsunami

    tsunami Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ok grazie
     
  6. gardabusiness

    gardabusiness Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    giusto quello che di Maurizio, pero non mi risulta giusto quello che dice Roby: non deve comprare entro un anno: vendendo la sua prima casa tornerà ad avere il diritto di acquistare una abitazione con i requisiti agevolati in qualsiasi momento, non entro un anno. Se non acquista entro un anno perde solo il diritto di recuperare l'imposta per il riacquisto prima casa (l'imposta pagata nella compravendita con il figlio).
    In piu facendo cosi il figlio andrebbe a fare un riacquisto prima casa recuperando l'imposta pagata a suo tempo sul suo acquisto.
    Un altra soluzione sarebbe la donazione che comporterebbe costi di tassazione praticamente nulli visto che si tratta di parenti in linea retta. Ovviamente non dovra poi vendere l'immobile la mamma per evitare di vendere un immobile con provenienza atto di donazione ma bensi dovreste fare la revoca o risoluzione della donazione che sarebbe ancora a costo 0 come tassazione, salvo che l'ufficio imposte non la consideri controdonazone, cosa ovviamente opinabile.

    Spero di essere stato chiaro
     
  7. ricky

    ricky Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    non mi pare che quanto detto da gardabusiness corrisponda al vero :shock: e concordo con Roby sul fatto che se non si riacquista una casa entro un anno dalla vendita dell'immobile acquistato a suo tempo usufruendo delle agevolazioni fiscali "prima casa", si perdono questi agevolazioni per sempre.
     
  8. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Certo confermo che se non riacquisti entro un anno perdi le agevolazioni fiscali ottenute dal primo acquisto. praticamente la differenza di tassazzione dal 3 al 10% oltre il 30% di sovaratassa e una multa piu interessi, insomma na bella cifra.
    GArda figurati che alcuno notai se non conoscono bene i clienti o le agenzie fanno subito il calcolo di questa cifra e la chiedono in deposito per "garantire" la parte acquirente perchè l'agenzia delle entrate in primis cerca il vendiotre ma se non lo trova se la prende con nuovo proprietario perchè son tasse che seguono il bene.

    Tsuami scrive: Mi sembrava di avere letto da qualche parte che se uno porta la residenza per il 50% del tempo di possesso dell'immobile se poi rivende senza riacquistare nulla non deve pagare penali.

    Qui va precisato che si tratta della plusvalenza, se si dimostra di aver risieduto nell'immobile per 50% del tempo di possesso, se si vuol rivendere l'immobile prima dei 5 anni dall'acquisto non viene considerata l'eventuale plusvalenza sulla rivendita.
    ES. compro nel 2007 a 180.000,00 rivendo nel 2009 a 210.000,00 (improbabile :D ) sui 30.000,00 euro che ho guadagnato ci pago le tasse come se fosse un reddito aggiunto non le pago se come detto prima ho risieduto nell' immobile per il 50% del tempo di possesso.

    Spero di essere stato chiaro :shock:
     
  9. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Maurizio scusa non avevo letto distrattametne che avevi gia detto della plusvalenza :D :D sai ormai l'età :risata: :risata: :risata:
     
  10. Ilaria

    Ilaria Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti......
    io so che l'acquirente decade dai benefici fiscali usufruiti in sede di acquisto dell'immobile se:
    1. le dichiarazioni rese nell'atto di acquisto sono false; (non è il suo caso)
    2.non trasferisce la residenza nel Comune ove è situato l'immobile entro 18 mesi dall'acquisto;(non è il suo caso)
    3.vende o dona l'abitazione prima che sia decorso il termine di 5 anni dalla data di acuisto, a meno che entro un anno non riacquisti un altro immobile da adibire a propria abitazione principale.
    La decadenza dell'agevolazione comporta il recupero della differenza di imposta non versata e degli interessi nonchè l'applicazione di una sanzione pari al 30% dell'imposta stessa.

    Invece a favore di coloro che vendono l'immobile per il quale al momento dell'acquisto hanno fruito dei benefici previsti per la prima casa,la normativa vigente riconosce un credito d'imposta se entro un anno dalla vendita acquistano un altra abitazione non di lusso costituente prima casa.
    Il credito d'imposta spetta ai contribuente che non sono decaduti dal benficio prima casa, ed pari all'ammontare dell'imposta di registro,o dell'IVA,corrisposta in relazione al primo acquisto agevolato.In ogni caso,non può essere superiore all'imposta di registro o all'IVA dovuta in relazione al secondo acquisto. ;)

    Buona giornata a tutti!!! :ok:
     
  11. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Esatto è quello che abbiamo detto, ma le agevolazioni fiscali decadono lo stesso anche se decorsi i 5 anni se non si riacquista entro un anno dalla vendita.
     
  12. amedeozanatta

    amedeozanatta Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Mi pare che in merito all'acquisto prima casa e relative agevolazioni la risposta di Ilaria sia la più esaustiva. Perfettamente d'accordo anche con Maurizio e Roby in merito alla plusvalenza.
    Per quanto riguarda il consiglio della donazione e successiva revoca ritengo che, anche se in misura certamente inferiore rispetto ad una compravendita, delle spese ci sono ugualmente da affrontare e quindi a questo punto vale la pena certamente considerare un ribasso del prezzo: il momento non è certo dei migliori ma esiste comunque un mercato in movimento e quindi mi auguro che Lei si sia fatto stimare l'abitazione da un professionista prima di procedere alla vendita, viceversa sarebbe questo il momento di farlo, magari sentendo anche più di un parere e scegliendo poi più di una agenzia che possa coadiuvarla nella vendita.
    La soluzione della revoca della donazione la esporrebbe inoltre a possibili accertamenti da parte dell'Agenzia delle Entrate ed effettivamente potrebbe essere contestata: a questo punto lei si troverebbe intanto a dover pagare ciò che le viene richiesto e poi, semmai, a dover ricorrere in giudizio per far valere le sue ragioni...
    Le sembra ancora una soluzione "economica"?
     
  13. il Custode

    il Custode Custode del Forum Membro dello Staff

    Re: Sono costretto ad acquistare prima di vendere casa mia. Come

    Sul forum ci diamo informalmente del "tu" così come vuole la netiquette del mondo del Social Network. Anche se entrasse a scrivere il Presidente della Repubblica
     
  14. gardabusiness

    gardabusiness Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    mi scuso per l'errore: ho verificato e quello che ha detto roby è corretto: se si vende entro un anno la casa acquistata con le agevolazioni prima casa si deve integrare quanto risparmiato se non si riacquista entro un anno un'altra prima casa agevolata. Io pernsavo alla vendita dopo i 5 anni dove si ritorna ad evere la possibilita di un nuovo acquisto agevolato in qualsia momento anche dopo vari anni fermo restando gli altri requisiti

    un saluto a tutti
     
  15. casabella

    casabella Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Cass., sent. 17.06.2009 n. 25147

    La Corte di Cassazione ha precisato che risponde del reato di “sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte” il contribuente che simula la vendita di immobili alla moglie, con l’intento di sottrarre i beni al Fisco anche prima che sia notificato un accertamento.


    Barbara :fico:
     
  16. gaddimando

    gaddimando Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    leggendo il forum mi sembra di capire che se ho acquistato una casa come "prima casa" e ho la necessita di acquistarne un altra senza vendere quella precedentemente acquistata con i benefici fiscali non posso più goderne.

    Corretto?
     
  17. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Esatto............ è cosi per goderne bisogna vendere l'acquisto precedente e comprare una nuova casa entro un anno se non sono passati 5 anni dall' acquisto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina