• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

buzz71

Membro Attivo
Privato Cittadino
ciao a tutti essendo ignorante in materia pongo quesito tecnico legislativo inmmertio a sostituzione caldaia a tiraggio naturale , camera aperta, esterna in appartmaneto in condominio.

In particolare la mia caldaia, beretta mod. ciao, di vecchio tipo sta dando problemi. mi hanno detto che è colpa della scheda elettronica.

ho deciso pertanto di sostituirla con uana condensazione.

un tecnico mi ha detto che non può installarla se non porta l'uscita dei fumi fino al tetto.

io però leggo da questo sito, non so se posso postarlo che sarebbe possibile. cioè agire in deroga alle leggi.

ecco il link:

Normativa 2020 su caldaie, canne fumarie e scarico a parete - Termoidraulica Nigrelli Roma



è giusto oppure ho capito male io?

tra parentesi, non mi posso permettere di montare una vecchia caldaia quando poi il condominio deciderà di montarle e realizzare una canna fumaria comune. mica mi posso permettere il lusso di due cambi di caldaia....

che mi dite???

chiedo aiuto grazie.
 

buzz71

Membro Attivo
Privato Cittadino
si , ma al scheda costa sui 200 euro e la caldaia fa schifo...

mi riferisco al punto:

" Sostituzione di un apparecchio a camera aperta e tiraggio naturale, che scarica in una canna fumaria collettiva ramificata (es. condominiale). "
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
sostituzione caldaia a tiraggio naturale , camera aperta, esterna in appartmaneto in condominio.
un tecnico mi ha detto che non può installarla se non porta l'uscita dei fumi fino al tetto.
Se cambi la caldaia devi montarne una a condensazione, i modelli precedenti non sono più commercializzati nel nostro paese.
Nel caso da tè scritto, devi portare lo scarico fino al tetto, nella maggior parte delle volte questo si ottiene "intubando" la canna fumaria che usi.
scarica in una canna fumaria collettiva ramificata
Dovresti contattare un tecnico che monta la fumisteria che verifichi la fattibilità dell'operazione.
 

buzz71

Membro Attivo
Privato Cittadino
io mi basavo sul dpr412 art.9 e art.9 bis se non ricordo male e alle deroghe ammesse
...
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Non credo troverai un tecnico che ti monti una caldaia a condensazione con lo scarico in una vecchia canna senza intubartela proprio per le caratteristiche dei fumi di scarico, la canna fumaria è in plastica in quanto altri materiali si corroderebbero subito.
La tua canna non garantisce l'isolamento dei tuoi fumi di scarico che invece, essendo in pressione, potrebbero fare da "tappo" ed impedire il corretto tiraggio delle canne adiacenti che montano caldaie a tiraggio naturale.

L'art. a cui ti riferisci credo sia abrogato:
Art. 9. Limiti di esercizio degli impianti termici.
(abrogato dall'art. 12, comma 2, d.P.R. n. 74 del 2013)
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Grazie, l'ho riguardato. E' fattibile.
Ti vuole comunque un tecnico che ti faccia prima la dichiarazione
<c) il progettista attesta e assevera l'impossibilità tecnica a realizzare lo sbocco sopra il colmo del tetto. >
Sei in un condominio, deve pure verificare se rispetti tutte le distanze previste.
Con l'asseverazione puoi procedere a cambiarla.
Io l'asseverazione l'ho fatta fare ma scaricavo in una parete priva di finestre e distante metri da altre case.
( per pignolare è l'art.5 comma 9 bis del dpr 412/93)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

I carciofi sono nella casseruola. Ripeto. I carciofi sono nella casseruola.
Alto