1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. paolastella

    paolastella Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ho comprato una casa del 1943 in cui è stato spostato un tramezzo di circa 50 cm e la porta da destra ora si trova a sinistra. praticamente il numero dei vani sono rimasti uguali e la loro metratura più o meno simile. al momento dell'acquisto non era necessaria la visura della piantina, per puro caso ho visto che non è stato fatto alcun aggiornamento catastale. dovendo rivendere ora la mia casa, devo fare una dia in sanatoria? se si, quanto costa a roma la multa per questo fatto? o che altro dovrei/potrei fare? non so assolutamente quando siano stati fatti i lavori, sicuramente prima del 2003. mi potreste dare un consiglio? grazie.
     
  2. PAOLO65

    PAOLO65 Membro Junior

    Altro Professionista
    per nn pagare alcuna mora x sanatorie varie denuncia gli spostamenti come se avessi intenzione di eseguirli ora con una CIL (comunicazione di inizio lavori per attività edilizia libera)....dopo una ventina di gg, a "fine lavori", esegui l'aggiornamento catastale, per la nuova configurazione dell'alloggio, e tutto torna in perfetta regola!!!
    NB : hai bisogno di un tecnico che t segua nelle varie pratiche edilizie....quello t costerà qualcosina ma cmq dovrai sempre rivolgerti ad un professionista
    CIAO ;)
     
  3. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Italia patria di furbetti..
    quindi proponi di:
    1. di trovare un tecnico compiacente che rediga una pratica con un ante e post operam falsi
    2. trovare un'impresa che (per quale motivo??) si presti a consegnarti il DURC
    3. convicere lo stesso tecnico a seguire una DL non esistente.

    in questa maniera risparmierai BEN 258 EURO!!!!
    geniale...

    l'adeguamento non dovrebbe essere necessario per vendere:http://www.immobilio.it/f21/planimetria-difforme-quella-catastale-12705/#post120840

    va da se che rimane una difformità che prima o poi qualcuno dovrà sanare...
     
    A roccofrt piace questo elemento.
  4. paolastella

    paolastella Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie intanto per le risposte,
    Ma una dia in sanatoria per questo genere di modifiche quanto dovrebbe costare? intendo il prezzo della multa esclusa la prestazione del professionista, ognuno dice un prezzo diverso... va in base anche al tipo di modifica e alla gravità?
    in fin dei conti i vani sono gli stessi, e dalla visione della piantina sembrerebbe che il tramezzo (e non muro portante) sia stato spostato di 50cm circa, mentre la porta è solo stata spostata da destra a sinistra... ho controlato i mq sono esattamente gli stessi.
    di fare "furbate" sinceramente non mi piace, dovrei trovare anche la ditta "compiacente" per 258 euro?
     
  5. roccofrt

    roccofrt Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    paolastella: nel particolare caso che esponi (assenza di ampliamenti, nessun mutamento della distribuzione degli ambienti e della sagoma dell'immobile) è possibile procede con una variazione catastale per " MIGLIORE RAPPRESENTAZIONE GRAFICA".

    Aggiunto dopo 4 minuti :

    la pratica ha un costo assai variabile dal momento che le tariffe professionali non sono più vincolanti (decreto Bersani se non ricordo male). cmnque la procedura è semplice e potrebbe eseguirla benissimo anche un giovanissimo professionista a un prezzo vantaggioso - suppongo nell'ordine delle centinaia di euro. contattarne qualcuno così fai una piccola ricerca di mercato. ciao
     
  6. paolastella

    paolastella Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ho pensato alla variazione catastale per una migliore rapppresentazione grafica anche perchè l'ultima piantina risale al 1943 anno di costruzione... spero che al catasto l'accettino.
    Per quanto riguarda la dia, volevo sapere l'ammontare della multa (tasse da pagare al comune), il professionista che mi segue la pratica poi lo cerco al prezzo migliore "costi-benefici".

    grazie!
     
  7. roccofrt

    roccofrt Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    nel tuo particolare caso non hai bisogno di un titolo abilitativo (dia o altro) per inoltrare la domanda di variazione catastale per migliore rappresentazione grafica, che verrà accettata certamente.
    non devi pagare alcuna multa (nel tuo caso particolare).
    ad ogni modo se proprio ci tieni la procedura è: richiedere (il proprietario dell'immobile) all'ufficio tecnico del comune l' ACCERTAMENTO DI CONFORMITA' (previsto dal testo unico dell'edilizia). verranno (nel tuo caso non ci credo nemmeno se li vedo!!!) degli ispettori incaricati a rilevare l'immobile per accertarne l'eventuale difformità. in base alla difformità rilevata calcoleranno la multa (che nel tuo caso non è dovuta perchè non hai commesso alcun abuso). più facile che ti chiedano (senza effettuare nessun sopralluogo e poichè raramente si preoccupano di distinguere tra un caso e l'altro) l'importo minimo della multa (258 euro? mi pare).
    ps: IO NON HO MAI VISTO LA PIANTINA CATASTALE DI UN IMMOBILE COSTRUITO PRIMA DI UNA DECINA D'ANNI FA, CORRISPONDERE ESATTAMENTE ALLO STATO DI FATTO ;).
     
  8. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    A parte che dipende da municipio a municipio i prezzi dovrebbero essere:
    250€ di diritti + 258 € di multa + 50€ di catasto + la parcella del tecnico

    però, come ti suggerisce roccofrt, dato che le le piantine catastali non sono mai così accurate da percepire certe difformità
    -se le modifiche sono davvero quelle-
    puoi provare la via della migliore rappresentazione grafica direttamente in catasto
    in quel caso 50€ di catasto + la parcella del tecnico (nettamente più bassa)
     
    A roccofrt piace questo elemento.
  9. paolastella

    paolastella Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie per i vostri suggerimenti! :stretta_di_mano:
    deve venire il mio tecnico a fare il sopralluogo a casa e poi proviamo a fare la modifica per miglioramento della rappresentazione grafica. Considerate che nella mia zona la maggior parte delle case sono state costruite nel tempo in modo abusivo. la mia e poche altre palazzine, all'epoca, invece furono regolarmente costruite con tanto di rifugio antiaereo ancora esistente! se mi fanno problemi per lo spostamento di un muro di 50 cm.... :rabbia: quando c'è gente che ha fatto di tutto di più... ma come si sa è più facile che a pagare siano gli onesti che i furbi!
     
  10. carbisig

    carbisig Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La circolare n. 2/2010 dell'Agenzia del Territorio al punto 3 - Coerenza oggettiva - comma e) in merito all'obbligo di effettuare la dichiarazione di conformità in ambito rogito precisa “ che non hanno rilevanza catastale le lievi modifiche interne, quali lo spostamento di una porta o di un tramezzo che, pur variando la superficie utile dei vani interessati, non variano il numero dei vani e la loro funzionalità”.
    Da questo deriva che non sei obbligato all'aggiornamento della planimetria catastale per effettuare il rogito e quindi rimane valida la planimetria attuale.
    Poiché questa piccola incoerenza tra planimetria catastale e stato di fatto è accettata dall'agenzia del territorio per il rogito non vedo il motivo di intervenire in comune.
    Ovviamente, recependo quanto scritto dai messaggi precedenti, hai sempre la possibilità di fare gli interventi che ti sono stati consigliati.
     
    A roccofrt piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina