1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Per riepilogare e concludere:
    dunque, chi sono i mercati?
    Sono delle macchine che creano ricchezza e che usano un particolare carburante per camminare: il guadagno. Puro, intangibile, immediato, colossale ma in pronta cassa.
    Ma come guadagna il mercato, quali sono le condizioni esterne dalle quali trae il suo profitto? Le condizioni siamo noi; sono i nostri guai, i nostri problemi, i nostri sacrifici, le nostre privazioni. Noi siamo le sue vittime sacrificali.
    Infatti cosa desidera il mercato? Cosa vogliono gli investitori e i loro intermediari? L’equilibrio fiscale? Garantire la solvibilità del debito a lungo termine? Vogliono che le aziende siano in attivo?
    La piena occupazione
    No! No! No!
    No purtroppo. I grossi guadagni si ottengono sulla pelle dei disoccupati, sui sogni morti dei sottoccupati, sulla svalutazione delle monete, sul differenziale dello Spread, sulle turbolenze dei mercati, sulle perdite delle Borse, sul debito sovrano degli Stati, e persino sul loro default.
    L’equilibrio politico, la stabilità dell’ economia, l’ indifferenza finanziaria, sono delle prospettive nere per i mercati. Per loro, queste condizioni ottimali sono da evitare come la peste. I mercati non guadagnano sulla proporzione, sull’ordine, sulla simmetria delle relazioni internazionali, sulla pacifica convivenza delle politiche economiche.
    No! Esso prospera e si ingrassa solo sui conflitti, sulle guerre, magari "umanitarie", sulle sproporzioni produttive tra Stati, sulle disuguaglianze economiche, sulle ingiustizie sociali che si devono continuamente alimentare, moltiplicare, riprodurre. E, se nel caso, provocare, cagionare, far scoppiare…
    Tu, povero Cristo, perdi il lavoro, ti impoverisci, ti riduci alla pura sopravvivenza, non puoi più pagare il mutuo sulla casa, non puoi assicurare un futuro dignitoso ai tuoi figli, sei soggetto a misure fiscali sempre più onerose?
    Certamente c’è un Cattivo Ladrone, uno speculatore squalo, un investitore sciacallo che, nello stesso momento,ci ha guadagnato su magnificamente.

    E tu povero Cireneo? Come puoi tu salvarti?
    Tu che possiedi la sovranità popolare, tu che eserciti il potere sovrano, come ti assicura la Costituzione democratica, ebbene tu, proprio tu, non hai nessuna possibilità di replicare, opporti, dire semplicemente la tua.

    Dunque, mettiamola così: per la crescita esponenziale dell'escrescenza tumorale del Mercato Finanziaro Globale é entrata in crisi lo stesso concetto di sovranità dello Stato di diritto e il DIRITTO AL LAVORO dei cittadini. Tutto questo viene rimesso radicalmente in discussione, nel mondo occidentale.

    Adesso i Mercati Finanziari governano e prendono le decisioni fondamentali, la Magistratura e i tecnici dello Stato amministrano, mentre i politici vanno in televisione a rispondere alle domande di Bruno Vespa. :fico:

    Lo vedete come siamo messi?
     
    A giorsi68 piace questo elemento.
  2. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    ....Adesso i Mercati Finanziari governano e prendono le decisioni fondamentali....

    Se volete una prova fresca di giornata di questa affermazione, andate in edicola e comprate il numero di oggì, Giovedì, del Corriere della Sera e le leggete la notizia ( lo scoop ) principale della prima pagina...;)
    Non dico altro.
     
  3. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Cioè, intendi dire che meglio che vi lascino governare ancora e aumentare i dipendenti pubblici che sono oltre 4 milioni (quindi quasi un quarto della forza lavoro in italia, che campa su gli altri 3/4 che spesso oramai hanno stipendi più bassi?
    Il mercato è un mezzo, un sistema, non è ne buono ne cattivo. In italia i cattivi siamo (anzi siete visto che io pago altrove le mie tasse) noi, altro che il mercato. La solita moda di dare colpa agli altri, come i greci. I suicidi ecc. sono cose tristi, ma se uno non pone attenzione seria a cosa gli succede intorno, scrive sui forum invece di andare in piazza a protestare, vota i governi di sx e dx che non fanno altro che scaldarsi la poltrona a vicenda in un gioco delle parti palese per chiunque tranne voi, perchè "io speriamo che me la cavo" e "tengo famiglia", si fa campare dallo stato o accetta che per campare debba evadere "un po'" se non non conviene lavorare... ecco, queste e altre infinite accidie sono il motivo della caduta italica. Siamo gentaglia in termini di responsabilità civica, gentaglia della peggior specie, ci giustifichiamo quando facciamo cose contro legge, sfruttiamo il prossimo ma quando questo diventa sfruttatore allora diciamo che il mercato è cattivo.
    Continuamo così, pignucoliamo la cattiveria del mondo nei confronti dei "buoni come il pane" italiani, sui forum, sui blog, su facebook e twitter, in fondo lo facciamo da decenni oggi è solo informatizzato, pretendere che ci guardiamo allo specchio per sputarci in faccia tutti i giorni dicendo "altro che mercato, me lo sono meritato!" è sicuramente troppo. ;)
    Quindi, per farmi dire quanto sono bravo e umano, mi adeguo:
    "AH, IL MERCATO; QUESTO CATTIVONE DISUMANO CHE CI HA PRIVATO DELLA DIGNITA ecc."...
    NO, scusate non ci riesco, resto acido e puzzolente come l'aria che c'è qua fuori, perché la "dignità" e l'"umanità" del mercato invece sono palesi, proprio perché spesso è "ingiusto", appunto, come noi.
     
  4. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Se l'uomo, il cittadino, chi lavora, chi studia, chi ama, fosse il centro di tutte le cose, invece che il rapido ed enorme guadagno di pochi sui titoli tossici, le cose andrebbero molto ma molto meglio. ;)
     
  5. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Sì, e se io fossi bello come richard gere starei meglio. Chi impedisce ai santi italici di fare quel che dici se non la loro grettezza, il loro egoismo, il loro scarso senso civico ecc. ecc. A chi diamo la colpa? Per favore. Se un uomo spara a un altro accusi la pistola?
     
  6. DIEGO BIR

    DIEGO BIR Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    :stretta_di_mano: bravo pensoperme, concordo con te........
    chi è causa del suo mal pianga se stesso
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina