flory3

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve a tutti. Sono nuova del forum e ho bisogno di più informazioni possibili riguardo la revoca e la surroga di un mutuo.
In poche parole ho firmato un mutuo con Intesa san paolo. Domani ho il rogito di compravendita. Siccome si sono comportati malissimo in quanto hanno nascosto costi che ci hanno riferito ieri, ho deciso che voglio surrogare con altra banca il prima possibile. Sul contratto c'è scritto che il mutuatario ha 18 giorni di tempo dalla firma per recedere e surrogare con altra banca.
Quindi potrei rogitare e successivamente fare la surroga con altra banca o non c'è più tempo?
 

schisanoa

Membro Attivo
Privato Cittadino
Salve a tutti. Sono nuova del forum e ho bisogno di più informazioni possibili riguardo la revoca e la surroga di un mutuo.
In poche parole ho firmato un mutuo con Intesa san paolo. Domani ho il rogito di compravendita. Siccome si sono comportati malissimo in quanto hanno nascosto costi che ci hanno riferito ieri, ho deciso che voglio surrogare con altra banca il prima possibile. Sul contratto c'è scritto che il mutuatario ha 18 giorni di tempo dalla firma per recedere e surrogare con altra banca.
Quindi potrei rogitare e successivamente fare la surroga con altra banca o non c'è più tempo?
Le questioni di principio non portano quasi mai nessun vantaggio, e spesso nemmeno la soddisfazione personale.

Domani hai il rogito, rogiterai con ISP come erogante del mutuo, pagherai i costi che non ti avevano riferito (sicura che nei documenti/informative/cartecartineecartacce firmate non fossero indicati questi costi?), e poi puoi surrogare con calma con altri, ma all'atto pratico con l'andamento dei tassi attuale non so se troverai un mutuo più economico a parità di condizioni. Se per non dare i soldi a ISP e non farli guadagnare sul tuo mutuo poi alla fine devi andare a spendere di più, ne vale ancora la pena?
 

philippo

Membro Junior
Professionista
Ciao , anni fa ho provato a surrogare il mese dopo l'atto di mutuo ,le 3 banche che avevo sentito mi dissero che i requisiti ,oltre quelli normali (regolarità dei pagamenti ,etc)erano
Di aver pagato almeno 6 rate e di aver ridotto a meno dell'80% il debito residuo .se hai questi 2 requisiti puoi procedere alla richiesta di surroga
Piccola nota a margine ,la surroga è sempre gratuita e si può fare sempre fatto salvo quanto sopra ma il tasso deve essere più basso di quello stipulato ,con l'andamento attuale dei mercati e dei tassi andresti ad avere un tasso molto superiore .
Per cui metti via l'amaro con la banca e goditi la casa .alla banca non fai nessun dispetto se surroghi perché le condizioni che ti ha dato sono comunque più vantaggiose di qualunque surroga tu possa fare negli anni futuri e perché oramai hai pagato per il mutuo (istruttoria etc)
 

flory3

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Le questioni di principio non portano quasi mai nessun vantaggio, e spesso nemmeno la soddisfazione personale.

Domani hai il rogito, rogiterai con ISP come erogante del mutuo, pagherai i costi che non ti avevano riferito (sicura che nei documenti/informative/cartecartineecartacce firmate non fossero indicati questi costi?), e poi puoi surrogare con calma con altri, ma all'atto pratico con l'andamento dei tassi attuale non so se troverai un mutuo più economico a parità di condizioni. Se per non dare i soldi a ISP e non farli guadagnare sul tuo mutuo poi alla fine devi andare a spendere di più, ne vale ancora la pena?
Mi avevano detto che le 4 euro di addebito mutuo non se li prendevano se aprivo un conto corrente invece ieri mi hanno detto che è un costo obbligatorio.
Il conto corrente da gratis è passato a 5,50 perchè la convenzione dell'Arma prevede l'apertura del conto a nome di mio marito (è c'è) e l'accredito dello stipendio (quello mio). Inoltre il conto corrente smart si paga 1,50 al mese.
Da quando abbiamo accettato di fare il mutuo (luglio)purtroppo, con la risalita dello spread e cap, ci hanno detto che il tasso viene bloccato al momento del rogito; praticamente da 500 euro siamo passati a 650 euro con un cap iniziale di 2,80 è salito a 4,25.
Putroppo lo so che saliranno ulteriormente e quindi valuterò prima di surrogare. Grazie
 

flory3

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
SCiao , anni fa ho provato a surrogare il mese dopo l'atto di mutuo ,le 3 banche che avevo sentito mi dissero che i requisiti ,oltre quelli normali (regolarità dei pagamenti ,etc)erano
Di aver pagato almeno 6 rate e di aver ridotto a meno dell'80% il debito residuo .se hai questi 2 requisiti puoi procedere alla richiesta di surroga
Piccola nota a margine ,la surroga è sempre gratuita e si può fare sempre fatto salvo quanto sopra ma il tasso deve essere più basso di quello stipulato ,con l'andamento attuale dei mercati e dei tassi andresti ad avere un tasso molto superiore .
Per cui metti via l'amaro con la banca e goditi la casa .alla banca non fai nessun dispetto se surroghi perché le condizioni che ti ha dato sono comunque più vantaggiose di qualunque surroga tu possa fare negli anni futuri e perché oramai hai pagato per il mutuo (istruttoria etc)
Ciao, la legge bersani dice che si può in qualsiasi momento surrogare ma le informazioni che mi dai sono molto utili. Sì, se aumentano i tassi rimango lì dove sono ovviamente. grazie
 

philippo

Membro Junior
Professionista
Ciao, la legge bersani dice che si può in qualsiasi momento surrogare ma le informazioni che mi dai sono molto utili. Sì, se aumentano i tassi rimango lì dove sono ovviamente. grazie
La legge bersani dice che TU puoi surrogare in qualunque momento infatti, non che le banche sono obbligate a surrogare che è ben diverso. In ogni caso io un giretto in qualche banca lo farei per togliermi il dubbio.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità
Alto