1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. aaaguarni

    aaaguarni Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti
    Ho avuto l amara sorpresa che alla morte di mia mamma (siamo due sorelle e mia madre era vedova) , è spuntato un testamento, in mano a mia sorella, il quale lascia , una casa di proprietà di mia madre interamente a mia sorella, i soldi liquidi a meta e una casa di vacanza a me (valore inferiore di molto rispetto all altra) MA E QUI VIENe L INCREDIBILE, mia madre non ha mai avuto il possesso pieno di questa casa ma solo l usofrutto essendo andata in successione tra me e mia sorella alla morte di mio padre quindi di fatto a me lascia solo la meta dei soldi che potrebbero anche essere inesistenti. Lo sapro tra qualche giorno andando in banca. Ora io vi chiedo, visto che mia mamma era molto malata all epoca della data del testamento con amnesie, ricoveri in quegli anni. E? possibile chiedere l incapacità di intendere e volere ? e in alternativa posso chiedere la legittima solo sulla casa di proprietà di citta lasciata a mia sorella o si sommano anche i soldi (lasciati giustamente a meta?
    inoltre essendo la casa di vacanza gia mia al 50% ciascuno tra e di mia sorella , e di fatto non mi lascia nulla nonostante le sue intenzioni sulla carta (da verificare con un grafologo) fossero quelli di lasciarmela posso io chiedere un indennizzo per mancata quota ereditaria? grazie per il vostro suggerimento
     
  2. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    si può fare di tutto, però l' opportunità dell' azione da intraprendere è meglio farla valutare da un avvocato.....

    Smoker
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  3. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    I rapporti con tua sorella come sono..?
     
  4. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    non mi è però chiaro come sia possibile che la mamma avesse solo l'usufrutto della casa di vacanza.
    è stato a fronte di un accordo successivo la morte del papà?
     
  5. aaaguarni

    aaaguarni Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    mio padre aveva fatto testamento che lasciava la casa a meta tra me e mia sorella quindi siamo andate in successione cosi, mentre la casa di bologna restava a mia madre. da notare che mio padre e morto nel 1995 quindi mia madre sapeva benissimo che quella casa non era sua! quindi siamo di fronte o ad un annebbiamento mentale o alla scrittura di qualcuno che non era al corrente o che faceva finta di non sapere

    sicuramente impugnero il testamento è evidente che la mia legittima sia lesa. io ho diritto ad un terzo ma della somma dei soldi e della casa di citta, la casa di vacanza non va in successione perché gia al 50% tra mia sorella e me. Mi rivolgero nei prossimi giorni ad un avvocato ma bravo perché vorrei capire come mia mamma possa avere avuto un lapsus del genere. di solito se si favorisce un figlio si scrivono i motivi sul testamento. quindi il mio tetnativo andra nell ordine dell incapacità di intendere e volere. Se qualcuno ha esperienza di queste situazioni mi piacerebbe sapere come e andata
     
    Ultima modifica di un moderatore: 9 Settembre 2016
  6. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Tu hai diritto ad un terzo dell'asse ereditario. Senza conoscere l'importo del denaro rimasto diventa difficile stimare se sia stata lesa la legittima e di quanto.

    Logicamente non sarà possibile dimostrare l'incapacità di intendere "a posteriori" (altrimenti qualsiasi erede insoddisfatto potrebbe appellarvisi senza che vi siano poi gli strumenti idonei a comprovarlo... )
     
  7. aaaguarni

    aaaguarni Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ha smeso di parlarmi e ha cominciato ad aggredirmi a parole accusandomi di cose inesistenti
     
  8. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    è vero il contrario.... altrimenti perchè sarebbe prevista questa norma nel codice civile?

    Smoker
     
    A CheCasa! piace questo elemento.
  9. aaaguarni

    aaaguarni Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    infatti ho letto che il testamento puo essere annullabile anche per incapacità di intendere e di volere. io ho delle prove importanti non sto parlando di schiocchezze . io ho dovuto chiamare i carabinieri per aiutarmi ad aprire e sfondare la porta di casa di mia mamma perché mia madre durante un episodio di amnesia non apriva la porta a nessuno nemmeno a me. la sua patologia riguardava anche un cosiddetto brain damage. un danno al cervello irreversibile. ha avuto un trauma cranico a causa di una caduta e cosi via altro che vi tralascio in questa sede
     
  10. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E' vero, mi sono confuso io con l'interdizione e l'inabilitazione... che sono atti preventivi...
     
    A eldic piace questo elemento.
  11. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Attivo

    Altro Professionista
    Il codice civile all’art. 591 elenca i casi di incapacità di disporre per testamento, dopo aver menzionato al punto n.2 “gli interdetti per infermità di mente”, al punto n.3 indica “ coloro che sebbene non interdetti si provi essere stati, per qualsiasi causa, anche transitoria, incapaci di intendere e di volere nel momento in cui fecero testamento”. In questo caso il testamento di cui parla potrebbe essere viziato ed è quindi annullabile, e l’azione per la sua impugnazione, esperibile da lei e da chiunque ne abbia interesse, si prescrive nel termine di cinque anni dal giorno in cui è stata data esecuzione alle disposizioni testamentarie. Chiaramente dovrà sottoporre ad un avvocato la documentazione di cui è in possesso che saprà dirle come muoversi, lesione o annullabilità del testamento, nei confronti della coerede che presume essere stata favorita.
     
    A Bagudi e eldic piace questo messaggio.
  12. aaaguarni

    aaaguarni Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie, sono in attesa di appuntamento dal mio avvocato di fiducia, anche se sto pensando di rivolgermi presso uno studio con esperienza nel settore specifico , se esiste.
     
  13. angy2015

    angy2015 Membro Junior

    Altro Professionista
    per la lesione della legittima non ci vuole un grande avvocato ma per vincere invece la causa che riconosce l'infermità mentale dovrai trovare un bravo avvocato ma personalmente avendo pochissima fiducia in quel mondo mi contenterei della legittima.
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina