1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Una testimonianza di prima mano, un’attestazione che vale più d tante ipotesi di scuola e di teorie virtuali. Il mio condominio, qui a Roma, in zona Appio Latino, quartiere Caffarella, è alto sette piani ed è suddiviso in quattro appartamenti per piano, per un totale di trenta unità abitative, considerando anche le due del piano terra.
    Io ho comprato qui casa nel 1997 e mi sono avvalso degli impeccabili servizi di mediazione di una nota società di Torino. Tutto è andato liscio e non ci sono stati problemi di nessun tipo.
    Dal 1997 in poi, ci sono state altri cinque trasferimenti di proprietà nel condominio in questione.
    Ma SOLO una compravendita si è realizzata con l'intervento di un mediatore.
    Tra l’altro, era una vendita di solo nuda proprietà e l’anziana proprietaria (ora deceduta) che l’alienava, si è voluta tutelare da eventuali sorprese ed inghippi, ricorrendo alla professionalità e all’esperienza di un’agenzia immobiliare romana specializzata in nude proprietà.
    Dopo questo affare ci sono stati, nel mio condominio, fino ad oggi, altre quattro compravendite, ma nessuna di essa è stata intermediata da agenzia: una è avvenuta tra colleghi di lavoro ( entrambi dipendenti Alitalia), un'altra tra confinanti di appartamenti, un'altra ancora, tra vecchi amici d’ infanzia, l’ultima tra cugini. E, attenzione, nessuno condomino ha mai saputo niente, nessuno ha avuto sentore di colloqui, mercanteggiamenti, trattative in corso, se non ad affare concluso. Questi i fatti, nudi e crudi.
    C’è da aggiungere che la portiera del mio palazzo è un tipo riservato e non le passa certamente per la testa di mettersi a fare la mediatrice abusiva, né di fare la “segnalatrice” per nessuna agenzia. L’amministratore, poi, abita, addirittura, 40 km fuori Roma.
    Riepilogando: dal 1997 al 2010, nel mio condominio di 30 unità abitative, sono passati di mano 6 appartamenti, tra i quali il mio, ma, solo in 2 casi, è intervenuto il mediatore professionista. La percentuale è del 33%.
    Un microcosmo, un caso tra un milione, una semplice testimonianza che non fa statistica.
    Certamente un semplice caso non fa statistica, ma qui emerge, in modo chiaro, comunque, una tendenza italiana molto forte e specifica: la propensione di fare tutto in famiglia, di affidarsi alla solida rete di relazione dei parenti, dei consanguinei ,degli amici e di tenere fuori dai propri affari gli “altri”, considerati alla stregua di impiccioni, fossero pure i mediatori immobiliari di professione.

    La grande, solida e positiva tradizione familliare italiana, un ulteriore ostacolo al lavoro degli agenti immobiliari?
    Cosa ne pensate?
     
  2. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Penso che hai assolutamente ragione.

    Adesso parlo come se non fossi un A. I.:
    - se il 90% (butto giù una cifra a caso, ...ma siamo lì) del mercato immobiliare è in mano alle agenzie, ovvero, diciamo meglio: se per il 90% degli immobili in vendita su tutto il territorio nazionale, vi è almeno un'agenzia che lo tratta, seppur non in esclusiva, questo non è dovuto al fatto che gli italiani preferiscono servirsi di un intermediario per vendere o comprare casa, quanto piuttosto all'azione invadente e (a volte) "aggressiva" che - diciamo negli ultimi 25 anni - le agenzie immobiliari hanno intrapreso per "conquistarsi" il mercato.

    C'è un mio collega che dice sempre: "noi vendiamo notizie!" ...e ha ragione. La maggior parte della clientela si rivolge a noi per avere "la notizia" (o per darla), non per la professionalità.
    Per quella ci sono i geometri e i notai.
     
  3. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Sentita l'ultima sul mio condominio, zona Caffarella, Roma:
    sopra di me un signore ha messo in vendita, PRIVATAMENTE NO AGENZIE, il suo appartamento di 80 mq tre camere, bagno, cucinino nel quale anche una persona è di troppo.... più un piccolo terrazzino a 660.000 euro!
    Quando i prezzi, in zona, solo di 5000 euro al mq, più o meno.
    Insomma un appartamento che vale 400.000 - 420.000 euro, lira più lira meno, messo in vendita al 60% in più del suo valore di mercato...
    Ecco i comportamenti "privati" dei proprietari di casa a Roma...
    Ecco perchè i prezzi, a Roma, non calano a limiti umani...:triste:
    Ecco le gatte da pelare o da evitare accuratamente, per i mediatori....
     
  4. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ...evitare accuratamente... ;)
    comunque tutto il mondo è paese; anche qui, certi atteggiamenti da parte dei proprietari, rappresentano tutt'altro che l'eccezione.
    Comunque questi personaggi vanno lasciati cuocere nel loro brodo ;)
     
  5. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Ho visto tanta gente che nota il cartello, posto in bella vista nell'ingresso esterno del condominio, lo legge in silenzio e sempre in silenzio se ne va.....
    :fico:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina