1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. frvanel

    frvanel Membro Attivo

    Altro Professionista
    salve a tutti....nella nostra famiglia è successo che anni fa una nonna ha aperto un libretto di risparmio per il nipote minorenne(cointestato ad entrambi).......finchè il nipote era minorenne, sono stati versati in totale circa 4000 euro, provenienti da mance e paghette dei parenti al minore, che poi sono stati prelevati per gravi esigenze materiali della famiglia.....ora che il nipote è diventato maggiorenne, pretende i 4000 euro che erano sul libretto cointestato con la nonna quando era minorenne, minacciando di fare causa.......chiedo = legalmente il nipote ha torto o ragione?.......può pretendere dalla nonna il saldo di quando era minorenne??
     
    Ultima modifica: 28 Luglio 2015
  2. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Ma lasciagli fare causa al simpatico individuo... come paga l'avvocato sto pezzente?
     
  3. frvanel

    frvanel Membro Attivo

    Altro Professionista
    col gratuito patrocinio penso, dato che è studente universitario ventenne.....prima di lasciargli fare causa però devo sapere se almeno sulla carta la nonna ha torto o ragione...perchè la nonna deve decidere se pagare o affrontare la causa
     
  4. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Che bella famiglia
     
    A dormiente, Bruno Sulis e specialist piace questo elemento.
  5. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ma giustamente quel ragazzo si è visto privare di tutti i regali, paghette e il resto per averli un domani. Ma dico si ragiona così? Sicuramente fare causa non gli conviene. Inoltre gli verrebbero restituiti solo 2mila euro perché libretto cointestato. Però che bellezza.....almeno restituitegli qualcosa no?
     
    A dormiente, Bagudi, ab.qualcosa e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Concordo con quanto scritto, inoltre il reato di appropriazione indebita (che è quello che si contesterebbe alla nonna...) "non è invece punibile se il danno riguarda il coniuge (a eccezione di quello separato legalmente), parenti o affini in linea retta, l'adottante o l'adottato, il fratello o la sorella conviventi. "

    Non solo, essendo poi minorenne uno dovrebbe dimostrare che quei versamenti sono opera di X e Y e sono delle donazioni. E le donazioni oggigiorno dovrebbero seguire la forma prevista dal codice civile in materia (se la voi portare in tribunale).
     
  7. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ma per donazioni di modico valore,che poi queste sono regalie,non é necessaria la forma dell'atto pubblico.
     
  8. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Per stabilire se una donazione sia o meno di valore contenuto, si guarda alle condizioni economiche di colui che fa la donazione.
    Quindi non avendo queste informazioni come si fa a stabilirlo che è cmq valida?
     
  9. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Perché l'ha scritto lei stessa. Quanto sta in conto é frutto di regalie e simili. Non ho mai visto un atto pubblico per la donazione di cifre cosi minime.
     
  10. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Ed infine la persona precisa che il conto è cointestato con un minore... senza parlare di congiunta o disgiunto e della tipologia; a seconda della tipoin caso di libretto nominativo ordinario cointestato con un minore di età, è possibile effettuare prelevamenti solo con firma di quietanza congiunta dei genitori.
     
  11. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Le regalie in tribunale, per esperienza personale, vanno dimostrate. E considerando che si tratta di 4.000€... costa di + il tecnico nominato dal tribunale per aprire il fascicolo (son 400€/600€ che vanno appena lo nomina).
    Se la nonna e famigliari cercando di ridagli i soldi, come hai scritto tu prima, fanno la cosa + sensata in assoluto.
     
  12. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Io gli darei 2000 euro e poi lo diseredo. Se sono serviti per esigenze della famiglia, sono serviti anche per lui.
     
    A Rosa1968 e Bruno Sulis piace questo messaggio.
  13. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    E non dimentichiamo la mediazione... e sono altri soldi che vanno...
    La nonna quando muore ha in linea diretta i figli come eredi, non i nipoti.
    E una persona in Italia può essere diseredata solo per casi estremi esempio l'attentato alla vita... Ma se hai anche una denuncia per percosse etc etc non è motivo sufficiente.
     
  14. frvanel

    frvanel Membro Attivo

    Altro Professionista
    preciso solo che i soldi sono stati presi dalla nonna per darli ai genitori dell'allora minore, che erano in difficoltà economiche(e ancora lo sono)
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  15. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    E allora, li hanno usati per mantenere il figlio...
    Un conto li avessero usati per altri scopi... d'altronde lui ora è studente ed è maggiorenne. Quindi se non è indipendente qualcuno lo sta mantenendo.

    Provi a pensare che c'è chi si è trovato ad andare a lavorare, versare lo stipendio, il quale usciva per andare su un altro conto per il fratello (mantenuto e nullafacente che non ha mai cercato lavoro) e con titoli e fondi anche a lui intestati. E nessuno era in condizione di bisogno. E quando un bel giorno che devi prendere casa chiedi i soldi indietro...
     
    Ultima modifica: 29 Luglio 2015
    A Bagudi piace questo elemento.
  16. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Francamente non so quale causa il minorenne possa intentare. Il conto sarà stato cointestato a firma disgiunta, con possibilità di disporre liberamente delle somme versate, la provenienza dei versamenti praticamente indimostrabile (non credo che la paghetta venisse versata con assegni circolari...). Se fossi nella nonna manderei suo nipote a....
     
    A Rosa1968, Tobia, ludovica83 e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  17. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Questo mi sembra proprio un bel caso da TV, suggerirei ai protagonisti di proporsi a Forum, forse riescono anche a guadagnare qualcosa...:risata:
     
    A dormiente, Bagudi e ludovica83 piace questo elemento.
  18. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ma un regalo é un regalo. Anche se in difficoltà economiche non esiste un prelievo coatto. Allora se gli avessero fatto dei regali in natura? Li avrebbero chiesti indietro? Allora é stato stupido il ragazzo a pensare di mettere qualcosa da parte per bisogni suoi personali. Ma dico addirittura diseredarlo per una sua richiesta legittima? Allora i parenti hanno fatto e sfatto solo per un loro tornaconto personale. E questo ragazzo era meglio che come tanti prendeva i soldi per i pad i pud e i pod uscite e cavolate varie visto che si é visto fregato cosi.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  19. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Certo @Luna_ è comprensibile il risentimento del nipote che, magari, è stato tenuto all'oscuro di tutto... ma se i soldi vengono versati in un conto cointestato... in più qui si parla del fatto che le paghette versate da mamma e papà siano semplicemente tornate a mamma e papà per una difficoltà sopraggiunta.

    Si può trovare simpatia o antipatia per il giovane (personalmente provo antipatia... quando mai anche l'idea di fare causa ad una nonna!?!), ma dal punto di vista legale...
     
  20. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Se li avesse spese in ipad, e se è vero che sono in difficoltà economiche, andava con l'ipad sotto un ponte...
    La vedo dura ripararsi e mangiare con l'ipad.

    Mi chiedo, ma lui non si è accorto che sono in difficoltà economiche? Io fossi in loro gli darei 4.000€ ma a patto che esce fuori di casa e si mantiene in tutto.

    Posso capire che la situazione è antipatica, ma la persona ha precisato che i soldi sono stati dati ai suoi genitori in difficoltà economica (non che la nonna li ha spesi dal parrucchiere)... e lui è uno studente. Se sei maggiorenne e sei studente, significa che qualcuno ti ha permesso di poterci arrivare... perché se no, non eri studente.
     
    Ultima modifica: 29 Luglio 2015
    A Rosa1968, Bagudi, Tobia e 1 altro utente piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina