1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Uil: un terzo dei redditi famiglie se ne va per pagare affitto

    15/11/2012
    Le famiglie italiane spendono quasi un terzo del loro reddito - il 29,5% per l'esattezza - per pagare l'affitto di casa.

    Lo ha segnalato il segretario confederale della Uil, Guglielmo Loy, presentando la settima edizione rapporto “Famiglia - Reddito - Casa” sul primo semestre del 2012.

    “Gli affitti mensili medi nelle grandi città - aggiunge una nota - ammontano a circa 742,25 euro al mese per un totale annuo di 8.900 euro”.

    In calo i canoni, conferma l'analisi: “I valori di locazione registrano una diminuzione media del -3,9% a Bari, -1% a Bologna, -1,7% a Firenze, -1% a Napoli, -1% a Palermo, -4,8% a Roma, -4% a Torino, -4,7% a Venezia”. In controtendenza Genova e Milano che segnano incrementi medi dell'1%.


    Cresce tuttavia la percentuale delle richieste di esecuzione di sfratto per morosità: su un totale di 63.846 provvedimenti di sfratto emessi nel 2011, l'87% avviene per morosità.

    Impossibile, per le famiglie prese a campione (formate da quattro persone e con un reddito lordo di 18mila euro), comprar casa: “Nonostante si sia registrata una leggera flessione dei prezzi - sottolinea l'indagine - si rileva quanto le quotazioni immobiliari siano ancora troppo alte rispetto ai redditi disponibili”.

    Posted by Monitorimmobiliare
     
  2. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Posso riportare la mia testimonianza personale.
    Quando stavo in locazione in un bilocale a Roma, in via Macedonia, una ventina di anni fa, spendevo il 33% del mio reddito nel canone.
    Non è, quindi, cambiato un granché da allora...
     
    A Limpida piace questo elemento.
  3. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    E' cambiato che vent'anni fa spendevi 750mila lire con prospettive crescenti di redditi e rendite, oggi si spendeno 750 euro con prospettive calanti. Le opportunità per trovare un buon affitto crescono di giorno in giorno, basta avere la pazienza di guardare bene in giro.
     
    A La Capanna e Sunrise piace questo messaggio.
  4. EnCa78

    EnCa78 Ospite

    E' vero, concordo. E non dimentichiamoci dei Maya
     
    A Limpida piace questo elemento.
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ah... beh.... ormai siamo a tiro...;):confuso:
     
  6. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Certo, quindi bisogna godersi la vita a partire dalle piccole cose, sia che si stia in affitto, sia che si compravenda, sia che si aspetti tempi migliori ;)
     
    A Damiameda piace questo elemento.
  7. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    In tv, tempo fa, avevo sentito parlare di un'altra "fine del mondo" prevista per il 2028; il tormentone non avrà mai fine :D
     
  8. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Ma quali Maya, qui la fine del mondo si chiama disoccupazione, debito pubblico fuori controllo, impossibilità di farsi una famiglia...
    Questa é la vera "fine del mondo"....
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  9. EnCa78

    EnCa78 Ospite

    Caro Graf, se permetti, io credo che tutto quello che dici è giusto ma è ancora più vero che noi italiani sappiamo fare molto bene una cosa: piangerci addosso ed accettare ciò che riteniamo ineluttabile.
    Ergo, il futuro sarà sempre più nero. 1+1=2
     
  10. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Io credo, invece, che gli italiani tirino fuori il meglio di loro stessi proprio nelle emergenze...
    Vuoi vedere che, fra qualche anno, toccato il fondo, tutto andrà meglio?
    Nel 1945 l' Italia era quasi completamente distrutta dal punto di vista economico, morale, politico e delle infrastrutture... Ma nel 1960 la lira vinceva l'oscar come migliore moneta mondiale....

    Non sono un pessimista e uno che si piange addosso ma solo un realista.
    Ma sono anche fiducioso nel medio periodo...
     
  11. EnCa78

    EnCa78 Ospite

    Ecco il Graf che stimo tanto.

    L'esempio calzante è proprio quello cui tu fai giustamente riferimento. Dalle ceneri della Seconda Geuerra Mondiale venne fuori un Paese brillante dove tutti contribuirono a quello che fu di lì a qualche anno definito il periodo del boom economico. E' anche vero che in quel periodo bisognava ricostruire da zero e forse, paradossalmente, era più semplice anche se comunque fu un'impresa encomiabile.

    Ed è quello spirito che io sogno di ritrovare. Un'Italia unita che lotta. Invece oggi, complici anche gli inetti che ci hanno ammazzato (parlo dei politici della Prima e Seconda Repubblica, i secondi peggio dei primi), ci ritroviamo tutti contro tutti, Nord contro Sud. Lo so, ti sembro banale e scontato ma, credimi, se non ci diamo una mossa e ci aiutiamo ad aiutarci (innanzitutto ragionando alle prossime politiche e ignorando le pressioni che riceveremo a livello mediatico), il futuro sarà sempre peggio.

    Noi siamo l'Italia, non loro che vanno a scodinzolare a Berlino e Parigi e dopo un pò ritornano a Roma a riversarci addosso i compiti a casa assegnati.

    Questa gente ci vuole intimoriti, sottomessi, poveri: così per loro è più facile fare il caxxo che vogliono.

    Bisogna reagire ma non come fanno coloro che si riuniscono a Roma e distruggono tutto. Così si fa il loro gioco. Ci vuole un sano movimento popolare. Ma per fare questo bisogna uscire dalla logica che è tutto nero e tutto sarà sempre peggio. Se noi lo vogliamo, tutto ciò sarà inevitabile. Ma noi, ovviamente, siamo italiani: gente abituata a strabiliare. Ricordiamocelo, per la miseria!

    Con stima
     
    A Graf piace questo elemento.
  12. Sunrise

    Sunrise Ospite

    Trovo giusto che è inutile piancerci addosso.....lottiamo tutti insieme per il Veneto autonomo.....a breve il Referendum popolare !!!:ok:
     
  13. EnCa78

    EnCa78 Ospite

    Detto da un meridionale, fa ridere quanto una barzelletta di Pierino. Ad ogni modo, auguri e così sia. Meglio un'Italia monca che un Paese di anti-italiani.
    Coraggio, puoi farcela! E sù con la vita. Animo!

    P.S.Saluti a Zaia, che ancora rosica (capisci a me ;)).
     
  14. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Il Veneto come la Catalogna?
    :domanda:

    Avete timore di finire nel baratro?
    :affermazione:
     
  15. Sunrise

    Sunrise Ospite

    Il Veneto come il Veneto.....regione di gente che lavora da una vita senza piangere e senza chiedere nulla...sempre zitti e sempre onesti. quello che abbiamo fatto parla per noi, siamo agganciati alla migliore economia d'europa, la Germania...il nostr pil è uguale alla Grecia ante crisi.....
    per cui i pierini e quelli che devono darsi animo noi sappiamo bene dove sono :sorrisone::innocente::^^:
     
  16. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    Scordatelo sunrise. Non otterrete mai quello che volete veramente a meno di non rinunciare a una serie di capisaldi.L'Europa non accetterà mai una vera formazione autonomista e federalista.Forse una storpiatura, una finta, questo sì..., un qualcosa di "agganciato" al sistema. I capisaldi sono l'Unione e il mescolamento dei popoli. Chi dovesse opporsi a questi principi per esempio contestando alcuni dettami dell'unione o in materia fiscale e bancaria o in materia di immigrazione e "mescolanza" (e molti dei movimenti a cui penso tu faccia riferimento sono di questo avviso) saranno stroncati. Vai a vedere cosa è accaduto a "veri" federalisti e gente in qualche modo dissenziente con i dettami ue. Ti faccio due nomi: l'olandese Pim Fortuyn e l'austriaco Jorg Haider. Quando la stampa non riesce a spegnere un consenso troppo lampante si procede con...altri mezzi. Mettiti l'anima in pace: non solo non sarai più un veneto, ma nemmeno un italiano. E' scritto che sarai un europeo in una massa indistinta che azzererà i localismi e sradicherà il concetto stesso di identità, nazionale in primis, a maggior ragione locale.
     
  17. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sono d'accordo con Mil...
     
    A Mil piace questo elemento.
  18. Sunrise

    Sunrise Ospite

    beh ho 2 alternative....sperare nella Serenissima o emigrare in Australia....sarà più facile la seconda......
    del resto sappiamo bene che senza la ns regione a Roma poi non possono più mangiare ostriche ...per cui si inventeranno impedimenti di tutti i tipi:sorrisone:
     
  19. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Beh... Fiorito per ora non ne ha bisogno.... ma ho appena letto sul Carlino che sembra che la Polverini voglia ripresentarsi....
     
  20. EnCa78

    EnCa78 Ospite

    Sì, sì, buonanotte

    Svegliati, amico. Gente che lavora, gente che non lavora, la Grecia,il Pil, io del Nord, tu del Sud (e ti ricordo che sei più meridionale di Franco e Ciccio...). E poi passi il tempo a postare miliardi di commenti su internet...
    Svegliati che magari fuori splende il sole (il sole, hai presente?).

    Scusa il ritardo nella risposta ma, magari, gente che secondo te non ha un cacchio da fare, forse negli ultimi tempi è riuscita a smentirti 8almeno in questo senso). Dài, pubblica un'altra faccina verde (stile ictato & Co.)
     
    A H&F piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina