1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Green

    Green Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno

    E' la prima volta che scrivo, ma vi leggo e apprezzo da parecchio....

    In pratica vorrei capire se è possibile usucapire un bene posseduto per oltre 20 anni in maniera continuativa, pacifica .

    In sintesi:

    Il signor A costruisce una casa e sul terreno posteriore un iniziale autorimessa.

    Passano gli anni e la famiglia cresce, amplia di un piano la costruzione sul retro e la allarga dando origine a un A/3+ C/6+ C/2.

    Alla fine sono presenti un A/7, un A/3 un C/6 e un C/2.

    Alla morte di A gli eredi sono i 3 figli B, C e D.

    A fronte della successione a B viene lasciata A/7, a C viene lasciato A/3, C/6 e C/2 ma lascia usufruttuaria di A/3 la madre ancora vivente. D riceve una cifra economica .

    C, che non è residente in loco lascia che il fratello B e la cognata G utilizzino il C/2, che nel frattempo è stato fatto passare a C/6 dal 1973 circa senza nessuna forma scritta lo chiarisca la tipologia di uso.

    Circa nel 2000 l’ A/3 e l'originario C/6 vengono affittati da C a una coppia.

    C muore nel 2002 avendo fatto testamento e lasciando al marito, per comodità F tutti i suoi beni.

    F
    nel 2004 dona a B e D la nuda proprietà di A/3, C/6 originario e C/6, mantenendo per sè l'usufrutto.

    D poi vende a B e a G la sua quota di nuda proprietà.

    Il C/6 derivante da cambio d'uso è da oltre vent'anni posseduto da B e G con bollette intestate e pagamento della tassa dei rifiuti.

    Ora B muore ed è necessario farne partire la successione.

    Secondo voi il C/6 in questione può essere usucapito?

    e se si quale procedura mi consigliate?

    Meglio prima della definizione della successione?

    Scusate la leziosità, purtroppo F è una persona difficile che si relaziona in modo riprovevole e non ha mai permesso che C si preoccupasse della benchè minima manutenzione.

    Adesso siamo seriamente preoccupati per lo stato degli immobili e avere una proprietà piena del C/6 ci permetterebbe di sedere intorno ad un tavolo e chiarire un piano di gestione degli interventi, senza che si rifiuti a priori.

    Grazie per qualunque suggerimento...
    Monica
     
  2. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    dopo aver fatto uno schema di quanto da te scritto ti chiedo una cosa che non mi quadra. Il C6 in questione è l ex C2? Perché se è si di come hai scritto questo C6 ex C2 è passato in nuda proprietà di B e G x donazione di D. Quindi non capisco il problema dell usucapione se già hanno la nuda proprietà. Forse non quadra qualcosa...

    Aggiunto dopo 3 minuti :

    aggiungo che F è titolare del diritto di usufrutto che si è tenuto x se dopo la donazione a B e D che a sua volta ha venduto a B e G la sua nuda proprietà.
     
  3. Green

    Green Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao Sarah333

    B non sapeva nel momento che ha accettato da F la donazione di essere nella condizione di poter far valere il suo posesso ultra ventennale.

    Il motivo della mia richiesta è semplice, F non desidera che vengano fatte opere manutentive ormai più che necessarie.

    Purtroppo non è una questione economica, poichè essendo straordianrie sarebbero, se non sbaglio, a carico del nudo proprietario, si rifiuta e basta .

    Se invece gli eredi di B avessero la piena proprietà dell'ex C/2, che è posizionato sotto A/3, potrebbero chiedergli con altre motivazioni di accettare le manutenzioni.

    Sembra una follia, ma la realtà a volte è surreale.....

    Aggiungo che F è ultaottantenne e benchè straordinariamente assurdo nel ragionamento gode di una salute invidiabile.
     
  4. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Art. 1004 Spese a carico dell’usufruttuario
    Le spese e, in genere, gli oneri relativi alla custodia, amministrazione e manutenzione ordinaria della cosa sono a carico dell’usufruttuario.
    Sono pure a suo carico le riparazioni straordinarie rese necessarie dall’inadempimento degli obblighi di ordinaria manutenzione.

    Art. 1005 Riparazioni straordinarie
    Le riparazioni straordinarie sono a carico del proprietario.
    Riparazioni straordinarie sono quelle necessarie ad assicurare la stabilità dei muri maestri e delle volte, la sostituzione delle travi, il rinnovamento, per intero o per una parte notevole, dei tetti, solai, scale, argini, acquedotti, muri di sostegno o di cinta.
    L’usufruttuario deve corrispondere al proprietario, durante l’usufrutto, l’interesse (1284) delle somme spese per le riparazioni straordinarie

    Sulla base di tali articoli si evidenzia di chi siano le spese di competenza...inoltre quì di seguito:


    Art. 1015 Abusi dell'usufruttuario
    L'usufrutto può anche cessare per l'abuso (2561, 2814) che faccia l'usufruttuario del suo diritto alienando i beni o deteriorandoli o lasciandoli andare in perimento per mancanza di ordinarie riparazioni (1004).
    L'autorità giudiziaria può, secondo le circostanze, ordinare che l'usufruttuario dia garanzia, qualora ne sia esente, o che i beni siano locati o posti sotto amministrazione a spese di lui, o anche dati in possesso al proprietario con l'obbligo di pagare annualmente all'usufruttuario, durante l'usufrutto, una somma determinata.
    I creditori dell'usufruttuario possono intervenire nel giudizio per conservare le loro ragioni, offrire il risarcimento dei danni e dare garanzia per l'avvenire (2900).

    Cè in mezzo il fatto che lui comunque è il donante..e quì lascio aperta la questione salvo il fatto che domani mi informerò...


    La questione dell'usucapione è un pò complessa dato che la proprietà per usucapione ricorrendone i requisiti si acquista "ex lege" allo spirare dei vent'anni(nel caso di immobili).E' però consuetudine fare accertare giudizialmente il proprio diritto con sentenza e questa procedura è abbastanza lunga e avviene in contraddittorio con chi risulta essere proprietario nei R.I. al momento della domanda.E all'epoca era proprio F se non erro...quindi i tempi si allungherebbero dato che dici che già è un tipo tosto..non te la darebbe vinta facilmente..quindi si andrebbe per testimoni e similari(Sulla possibilità di tale operazione tuttavia,dato l'atto di donazione avvenuto non mi pronuncio al 100% perchè non sono un'avvocato e una seguente non mi è mai capitata,dovrei informarmi bene.)

    Spero che queste ulteriori nuove possano esserti di aiuto intanto...
    e poi...come fai a dire che hai tutti gli elementi per usucapire?Possesso continuato e non clandestino del bene?(domanda in più che ti faccio...)

    Spero qualcun altro intervenga nel caso abbia avuto esperienze simili..

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    P.s.:considerazione personale...essendo ultra ottagenuario io più che con l'usucapione gli farei capire a norma di legge gli articoli riguardanti l'usufrutto...;)
     
  5. Green

    Green Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao Sarah

    In effetti da quello che era, un rapporto normale di famiglia, si è trasformato in un gomitolo di ripicche e sensi di colpa.

    La natura umana è mutevole e incomprensibile.

    Detto questo sottoporrò quanto mi ha gentilmente comunicato a G e le farò fare un analisi delle priorità negli interventi , così da partire appena viene la stagione adeguata ( tetto e balconi...).

    Per il resto mandiamo avanti la successione, che è sempre lunga e laboriosa.

    Il possesso è stato non clandestino e continuato, ma la finalità delle mie domande era arrivare alle manutenzioni, se per via legale si perde tempo non è coerente.

    Grazie per ogni interessamento.

    A presto

    Monica
     
  6. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Precisazione: sul forum facciamo parte tutti di una community quindi il TU è d'obbligo...:p:p Siamo quì per aiutarci l'un l'altro!!!:)

    Spero risolviate nel migliore dei modi;):ok:..ma poi dico....perchè,..quale motivo di non fare la manutenzione??:shock:'mah...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina