1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marcus75

    marcus75 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti, Vi chiedo aiuto come segue:
    a seguito di una successione a causa morte di mio Zio, senza figli in comproprietà di sua moglie ( mia zia ), mia mamma ed un' altro mio Zio, diventano proprietari dell'immobile in questione.

    Viene fatta successione e altri 2 fratelli rinunciano a favore di mia mamma e zio in vita, ( compresi i discendenti figli ).

    Dopo la successione, di cui ho una copia,
    L’intestazione era come segue:
    10/60 – mia mamma
    10/60 – un mio zio
    40/60 – moglie del defunto
    Nel 2007 la visura catastale, risultava cosi'.

    Un’ulteriore Visura fatta per il calcolo dell’IMU del 2012,
    mi risulta modificata, con quote di proprietà modificate.
    1/12 – mia mamma
    1/12 - mio zio
    10/12 - la moglie del defunto.

    Praticamente la metà…ed il doppio.

    Come faccio a sapere quale e’ quella giusta?

    Soprattutto per non incorrere in sanzioni, od in calcoli errati.

    In quale ufficio mi devo rivolgere?

    Ho scritto alla agenzia delle entrate e mi rispondono :

    Gentile utente,

    le attuali quote di proprietà che compaiono nell'intestazione catastale sono coerenti con la nota di trascrizione della successione, trascritta presso la circoscrizione 1 di Milano il 22/02/2001 ai nn. xxxxxxxx.
    Nella suddetta nota venivano trasferite le quote di proprietà di 10/12, 1/12, 1/12 anziché 1/6, 1/6, 1/6 come da successione.
    Di conseguenza è da rettificare la nota di trascrizione e successivamente con nuova voltura ridefinire le quote di proprietà nell'intestazione catastale.

    Vi chiedo aiuto perche' non ho capito...

    Grazie per la risposta.
     
  2. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Stando ai termini di legge qualora la successione si apre in favore di coniuge in concorso con fratelli, o genitori, le rispettive quote sono 2/3 coniuge e 1/3 fratelli,quest ultima quota da dividersi per capi
    quindi sarebbe
    2/3 moglie
    1/3 da dividersi tra tua mamma e suo fratello:1/3:2
    Quindi si avranno:
    2/3 moglie
    1/6 mamma tua
    1/6 fratello mamma tua

    La quota della moglie in sesti sarà pari a 4/6.
    Non capisco perché nella risposta ti hanno scritto 3quote identiche
    nelle prime due visure è tutto giusto infatti.
     
  3. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ci sono stati quasi sicuramente errori di battitura :rabbia:

    Mi sorge una domanda : la comproprietà della moglie.
    Quindi sarebbe andato in successione solo il 50% dell'immobile ?

    Cioè la moglie è proprietaria del 50% ( già suo ) più la quota della successione legittima e non testamentaria ?

    Se fosse corretta la mia lettura ed in accordo con quanto giustamente detto da Luna_ :

    -moglie 10/12
    -fratello 1/12
    -sorella 1/12

    Totale : 12/12

    A mio parere, sarebbe quindi corretta la visura per l'IMU.
     
  4. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    S

    Suppongo sia successione legittima.
    Ma senti ti ritrovi 1/6 1/6 e 4/6??
    Inoltre si,alla moglie va in successione il 50% dell'immobile essendo essi in comproprietà....
     
  5. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    La vedova ha anche il diritto di abitazione, quindi, il valore di 1/12 + 1/2 è molto basso . Dico questo se vi fossero interessi di cessione di quote.
     
    A Luna_ piace questo elemento.
  6. messina

    messina Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    consideri che quando si fa una rinuncia di eredità non si rinuncia in favore di qualcuno ma si rinuncia e basta
     
  7. marcus75

    marcus75 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongirono a tutti,
    si a quel che ho capito era in comproprietà al 50per cento, in successione legittima.
    e ma quello che non capisco, e' come mai nel 2007 avevo qutoe di 10/60 + 10/60 + 40/60. e nel 2012 dopo una visura fatta per caso dal commercialista 1/12 + 1/12 + 10/12.

    Ma secondo Voi andando al Catasto di MIlano - risolvo il problema?

    Siccome ora la casa, vorrebbero venderla ( a me piacerebbe liquidare la vedova ma non riesco a capire quanto abbia ).

    Ma scusate, al catasto cambiano cosi' in base a che cosa?
     
  8. gigi85438

    gigi85438 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    la matematica non è un opinione!!!!
    allora: coniuge proprietario per 60/60 altro coniuge idem.
    al coniuge superstite altre i suoi 60/60 si aggiungono 40/60 come da successione.
    Al catasto risulta la proprietà dell'immobile e non la quota di successione, o meglio risulta che di quella partita catastale il coniuge superstite, oggi è proprietaria di 100/120, mentre ai fratelli del defunto vanno 10/60 cadauno.
     
  9. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Dovresti leggere quello che ha scritto chi ha presentato la dichiarazione di successione e quello ch ha scritto chi ha redatto la prima voltura catastale.

    Non capisco perchè dai importanza a questa cosa superata perchè sbagliata.
    Io, altuo posto, mi preoccuperei di sapere solo quello che è giusto.

    Se l'immobile dello zio era in comunione di beni : il calcolo è quello IMU.
    Se l'immobile non era in comunione di beni : cambia tutto.

    Il Catasto non è probabatorio della proprietà e recipisce quello che uno presenta.
    Nel tuo caso, grazie all'efficenza milanese, si sono accorti dell'errore ed hanno corretto.

    Menomale.

    In un'altra città ho avuto personalmente un caso simile : solo che me ne sono dovuto accrogere io e chiedere la correzione : io risultavo proprietario di 1/2,
    ed invece la realtà è 1/3.
    Ed in quel Catasto non se ne ra accorto nessuno e neanche gli altri eredi (un pò ignorantelli in matematica).

    Quindi appura se l'immobile era o meno in comunione di beni : la differenza delle quote ci sarebbe e lascia perdere cosa ha fatto il Catasto.
     
    A Luna_ piace questo elemento.
  10. marcus75

    marcus75 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    erano comunione, non e' scritto si stà parlando di matrimonio di 50 anni fà e di successione del 1991
     
  11. marcus75

    marcus75 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    in breve allora devo rettificare, come mi dicono dal catasto, la nota di trascrizione e rifare la voltura? basta andare al catasto con la successione? ma posso provarre a fare tutto io? o bisogna per forza interpellare il Notaito dei Vecchi tempi, o uno nuovo?
     
  12. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    La rinuncia è a favore di tua madre e zio qualora gli altri zii non hanno figli, altrimenti vanno a loro a loro volta questi se rinunciano si ripete la discendenza.

    Cosa è avvenuto con la rinuncia? gli zii avevano figli?
     
  13. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Se non ci sono figli degli zii, occorre presentere dichiarazione legittima a rettifica delle quote.

    la quota in successione da dichiarare è 1/2 che va ripartita:
    1/3 al coniuge e 2/3 ai fratelli del de cuius.

    in voltura catastale andrano ad essere indicate complessivamente 4/6 al coniuge supestite somma di 3/6 gia di sua proprietà + 1/6 quota di eredità (cioe 1/3 di 1/2);

    1/6 ciascuno per tua madre e tuo zio quale quota di eredità di 1/3 ciascuno di 1/2.
     
  14. gigi85438

    gigi85438 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    forse mi sfugge qualcosa.....
    la quota di successione è 1/2 che va ripartita:
    2/3 al coniuge e 1/3 ai fratelli del de cuius.

    la voltura la devi effettuare solo per la parte ereditata, e le quote dell' intera partita catastale saranno :
    5/6 coniuge - 1/6 per fratelli. poichè non puoi dividere 1/6 in due.. per semplificare si divide l'intera proprietà in 12/12.
    per cui le quote saranno:
    10/12 al coniuge superstite (6/12 di sua proprietà + 4/12 ereditati);
    1/12 alla sorella del de cuius;
    1/12 al fratello del de cuius.
     
  15. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Corretto mi è sfuggito l grado di parentela, li ho confuto con i figli del de cuius anzicche dei fratelli.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina