1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Gianni78

    Gianni78 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve, sono proprietario di una casa (classica casa di villeggiatura), e me ne vorrei 'sbarazzare' per motivi personali. E' molto spaziosa, con vista mare, in un paesino della Toscana, in condominio.
    La mia domanda è questa: poiché non riesco a trovare compratori sono disposto a scendere di molto col prezzo. Ma se, ammettiamo, mi è stata valutata 400 e io dovessi per assurdo svenderla a 200 o 150, ci rimetterei con le tasse? Grazie mille!
     
  2. zenoni

    zenoni Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quando hai comprato l'immobile?
    I 150/200 sono più o meno di quanto l'hai pagata?
     
  3. Gianni78

    Gianni78 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La comprarono i miei 35 anni fa che era appena costruita. Ma il prezzo dell'acquisto di allora non lo ricordo...
     
  4. zenoni

    zenoni Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ....quindi....a che tasse ti riferisci?[DOUBLEPOST=1408295725,1408295642][/DOUBLEPOST]....non avendo plusvalenza....
    Dovresti solo incassare il prezzo.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  5. Gianni78

    Gianni78 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma come - chiedo venia per l'ignoranza! - ma chi vende un immobile non è obbligato a pagare le tasse????
     
  6. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Una volta si pagava l' INVIM.. Ma da un po' di anni non si paga più
     
    A Tobia, specialist e Rosa1968 piace questo elemento.
  7. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    A Umberto Granducato e Rosa1968 piace questo messaggio.
  8. zenoni

    zenoni Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Perchè ?....le quotazioni OMI non indicano i prezzi verificatisi in un lasso di tempo determinato? ....sono riferimenti oggettivi sulle compravendite effettuate....ed oggi sono molto piú bassi di quattro anni fa.....
    Perché dici così?
     
  9. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    L'ho appreso qui sul forum, devo cercare la discussione.

    In pratica, se ho ben capito, se la compravendita avviene ad un prezzo che l'Ade ritiene sospetto (cioè troppo basso), potrebbe avviare un accertamento.

    E per verificare la congruità paragona il prezzo di vendita indicato in atto con le quotazioni OMI di quel periodo.

    Se trova discordanza in negativo, l'Ade presume che le parti hanno dichiarato in atto un prezzo inferiore e poi è stato saldato in nero il resto.

    Quindi ha pagato meno imposte del dovuto, ha evaso il fisco.

    Questo vale soprattutto nel caso delle compravendite in cui le imposte sono calcolate non sul valore catastale ma sul prezzo di vendita.

    E' vero che detta così sembra un problema solo per l'acquirente, ma sai com'è, il fisco chiama gli attori finchè non riscuote quello che dice lui, a prescindere da chi paga.

    Non sembrerebbe il caso delle abitazioni, ove le imposte si pagano sul valore catastale, ma anche lì, potrebbe contestare occultazione di capitali, credo.

    Se ho scritto inesattezze, qualcuno chiarisca, grazie.
     
    A zenoni piace questo elemento.
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    per le imposte, le somme sono dovute in solido da entrambe le parti, quindi il rischio è che oltre allo svantaggio di aver svenduto il proprio immobile, potrebbe ricevere una sanzione per averlo venduto ad un prezzo giudicato troppo basso dall'agenzia delle entrate.
     
    A zenoni piace questo elemento.
  11. zenoni

    zenoni Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ma nessuno all'ade fa riflessioni sul fatto che non si vende un chiodo e che se devo vendere per forza devo abbassare i prezzi? Tutto questo in barba al fatto che la loro valutazione "monozonale" vede il valore della mia casa di periferia vicino alla discarica, equiparata alla casa del prete in centro, di fronte alla chiesa.
    Scusate, ma vicino alla discarica vale un terzo .......nessuno la comprera mai al valore da loro stabilito
    Vabbé......buona giornata a tutti
     
  12. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il principio secondo il quale lo scostamento dalla valutazione OMI costituisca motivo di accertamento induttivo è stato superato da anni e messo in discussione a seguito di una vera e propria procedura di infrazione europea sull'Italia (l'accertamento induttivo prevede la possibilità della determinazione immediata ed automatica della maggiore imposta da versare + sanzioni ed interessi).

    Attualmente lo scostamento dalle quotazioni OMI costituisce esclusivamente mero indizio di una possibile evasione e se non supportata da altri elementi di prova non può costituire da sè elemento per la rideterminazione delle imposte.

    Se quindi il prezzo fosse anche inferiore alle quotazioni OMI ma corrispondente a quello effettivamente pagato non credo che ci possano essere problemi particolari.
     
    A enrikon, mosca, zenoni e 1 altro utente piace questo messaggio.
  13. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Questa e' un'ottima notizia e mi mancava.

    Grazie a @CheCasa! per la preziosa precisazione.
     
  14. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Come minimo il prezzo di compra vendita non deve essere inferiore alla rendita catastale.
     
  15. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    verissimo, le presunzioni devono essere gravi, precise e concordanti. Comunque sia faranno partire gli accertamenti ... e il contribuente dovrà dimostrare bla bla bla bla.
     
  16. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    In altre discussioni (su questo forum) ho letto che potrebbe essere anche inferiore, purché comunque si paghino tasse non inferiori a quelle che si pagherebbero nel caso di prezzo pari alla rendita catastale... (una sorta di "tacito accordo" con l'AdE)...
     
    A miciogatto, Rosa1968 e CheCasa! piace questo elemento.
  17. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Bravo, "che potrebbe", in effetti qui si va solo a ipotesi, tanto per essere pignoli, meglio controllare la rendita catastale.
     
  18. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    L'avevo iniziata io tra l'altro la discussione (in realtà il problema riguardava la compravendita di un locale commerciale, che se non sbaglio se venduto ad un prezzo troppo inferiore occorre (conviene!) far fare una perizia):

    http://www.immobilio.it/threads/accertamento-su-immobile-commerciale-pagato-troppo-poco.29787/[DOUBLEPOST=1408459615,1408459391][/DOUBLEPOST]Ma forse a questo punto conviene farla fare anche in caso di immobili per civile abitazione, se venduti ad un prezzo "troppo basso"...
     
  19. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    o è meglio " pregare" !
     
    A zenoni e brina82 piace questo messaggio.
  20. Gianni78

    Gianni78 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Infatti, come pensavo: "Come minimo il prezzo di compra vendita non deve essere inferiore alla rendita catastale". E qui si apre il GRANDE problema del "venderla": annunci mirati puntando su tutte le qualità possibili e immaginabili, agenzie, passaparola, etc. ma non riesco a trovare compratori manco a morire...!!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina