• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Vanessa90

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno a tutti
Sono nuova nel forum, ho deciso di registrarmi e scrivere questo post per poter avere dei consigli da persone esperte nel settore per riuscire a venire fuori da questa sitazione complessa e spiacevole che ho.
Allora l'anno scorso in data 11/06/2019 ho comprato con il mio ragazzo un appartamento nuovo da un impresa costruttrice con quote 50% mio e 50% suo nonostante avessimo messo piu soldi uno dell'altro inizialmente.
Abbiamo fatto anche un mutuo cointestato del valore di 120000 euro che ovviamente fin ora è sempre stato pagato a metà facendo giroconti dal nostro conto personelae al conto in comune.
La situazione attuale è che abbiamo deciso di chiuedere la nostra relazione e non sappiamo come fare con la casa perché è stata acquistata con il bonus prima casa quindi se io decidessi di vendere il mio 50% a lui e lui fosse d'accordo io ho tempo un anno per trovarmi un' altra sistemazione?a cosa vado incontro?quali sono le spese che dovrò affrontare? sono solo alcune delle domande che mi faccio e che spero di trovare una risposta concreta qui
Questa cosa mi spaventa molto anche perche appunto parliamo di soldi e avendo un reddito normale e non essendo di famiglia benestante vorrei stare ben attenta a quello che faccio e non sbagliare nulla
Rimango a disposizione per eventuali info che mi sono dimenticata di scrivere o chiarimenti
Grazie a chi mi aiuterà
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
se io decidessi di vendere il mio 50% a lui e lui fosse d'accordo io ho tempo un anno per trovarmi un' altra sistemazione?a cosa vado incontro?quali sono le spese che dovrò affrontare?
Intanto devi essere certa che lui sia d’accordo, e che la banca sia disponibile ad avere un solo intestatario del mutuo (non è così scontato): altrimenti vi conviene vendere entrambi , ognuno per il suo 50%, e poi dividervi il saldo, in funzione di quanto realmente speso da ognuno.
In ogni caso , sia che tu venda al tuo ex, o che vendiate a terzi, se non ricompri una prima casa entro un anno , perderai le agevolazioni di cui hai goduto per l’acquisto di questa prima casa, più interessi e sanzioni (sanzioni no in alcuni casi).
Se vendi al tuo ex, questa spesa “extra” potrebbe far parte della trattativa.
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
se io decidessi di vendere il mio 50% a lui, se lui fosse d'accordo
Troppi "se". Stai ragionando da sola. Lui cosa ne pensa?
Se lui non è d'accordo a comperare il tuo 50%, che fai?
Comunque non rischi il carcere se vendi prima del 5° anno (senza ricomprare entro un anno), sta' tranquilla, rischi solo di pagare la differenza tra quanto hai risparmiato con le agevolazioni prima casa, e quanto avresti dovuto pagare. Un notaio ti chiarirà le idee.
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Se vendi al tuo ex, questa spesa “extra” potrebbe far parte della trattativa.
Dipende. Se si sono lasciati di comune accordo, OK (traduzione: ognuno dei due ha trovato un'altra / un altro). Se è solo lei che vuole troncare, lui può benissimo risponderle, "Per me possiamo continuare a stare insieme fino alla morte [tanto io vado con chi mi pare!], se ti va di lasciarmi, le spese extra te le paghi tu!!!!!".
 

Vanessa90

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Dipende. Se si sono lasciati di comune accordo, OK (traduzione: ognuno dei due ha trovato un'altra / un altro). Se è solo lei che vuole troncare, lui può benissimo risponderle, "Per me possiamo continuare a stare insieme fino alla morte [tanto io vado con chi mi pare!], se ti va di lasciarmi, le spese extra te le paghi tu!!!!!".
Ho preso io la decisione definitiva di chiederla anche comunque entrambi non stavamo piu bene da tempo però quando abbiamo avuto molto di parlare è venuta fuori anche sta cosa con esattamente le stesse parole.. per questo devo stare attenta a come mi muovo e capire se è il caso di far intervenire anche un legale se con lui non si trova un accordo
 

Vanessa90

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Il
Se vi accordate in fretta per la vendita, forse riuscite a incassare ciò che basta a estinguere il mutuo residuo.
Il problema è che lui non ha intenzione di vendere perche dice che tutti i soldi che abbiamo speso non ci torneranno piu indietro quindi secondo lui è la scelta piu conveniente è che la tenga uno dei due
Pero appunto bisogna parlare con la banca e capire se è disposta alla cosa perche ora siamo in due a pagare dopo sarà solo uno quindi molto probabilmente dovranno rivedere le condizioni del mutuo e ste cose qui..
 

Vanessa90

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Suggerisco anche io di accordarvi in fretta per la vendita a una terza persona.
Così chiudi velocemente questo rapporto.
E la prossima volta, amalo quanto vuoi, ma in affitto. Per carità.
Pero in questo caso c e un altro problema.. cioe facciamo l ipotesi che ci accordiamo per vendere poi vale per entrambi la regola di comprare un altra casa entro in 12 mesi? Perche per me problemi non ce ne sono e mi sto gia muovendo per trovare un altra sistemazione lui invece non lo farà mai e tornerà da mammina se vendiamo li..
 

Vanessa90

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Sì, perché entrambi avete fruito dell'agevolazione...
Aspetto da tenere in conto...
"Amarsi sempre, sposarsi mai, comprare casa meno che meno..."
Ora l ho capito si.. meglio tardi che mai 😅 quindi ecco uno dei motivi del perche non saremo mai d'accordo nel vendere.. a lui fa comodo rimanere li o comunque tornare dov era prima e non comprerà mai altre case poco ma sicuro
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Hai creato una situazione brutta, nel senso che se lui non collabora dovrai metterci davvero un legale, che ti consiglierà al meglio su come procedere.
 

specialist

Membro Storico
Privato Cittadino
Ora l ho capito si.. meglio tardi che mai 😅 quindi ecco uno dei motivi del perche non saremo mai d'accordo nel vendere.. a lui fa comodo rimanere li o comunque tornare dov era prima e non comprerà mai altre case poco ma sicuro
A questo punto, o vi accordate per vivere da separati in casa (non sarebbe la prima volta) oppure lui va dalla mamma e tu abiti da sola nel vs. appartamento pagando il mutuo.
 

Vanessa90

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
A questo punto, o vi accordate per vivere da separati in casa (non sarebbe la prima volta) oppure lui va dalla mamma e tu abiti da sola nel vs. appartamento pagando il mutuo.
Beh è quello che stiamo provando a fare da circa 2 settimane a questa parte però non è una bella situazione e si sta male entrambi.. io non posso permettermi di pagare piu di 600euro al mese di rata e poi sarebbe una situazione momentanea perche comunque non si puo continuare cosi ma dobbiamo rifarci entrambi una vita
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Prima di prendere decisioni, fate due conti seriamente, chiedete in banca, e valutate seriamente le alternative.
Secondo me, meglio vendere a terzi : poi ognuno dei due o ricompra da solo, o paga le imposte intere non pagate al momento dell’acquisto prima casa.
D’altronde la soluzione perfetta non esiste, quando la frittata l’avete già fatta.
Si cerca il male minore.
 

Vanessa90

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Prima di prendere decisioni, fate due conti seriamente, chiedete in banca, e valutate seriamente le alternative.
Secondo me, meglio vendere a terzi : poi ognuno dei due o ricompra da solo, o paga le imposte intere non pagate al momento dell’acquisto prima casa.
D’altronde la soluzione perfetta non esiste, quando la frittata l’avete già fatta.
Si cerca il male minore.
Si esatto io la penso esattamente come te
Pero lui purtroppo dice di non volerci rimettere neanche un centesimo ed è difficile riuscire a ragionare con uno cosi.. per questo sto valutando seriamente di far intervenire un legale per venirne fuori da questa situazione
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
per questo sto valutando seriamente di far intervenire un legale per venirne fuori da questa situazione
Prima prendi tutte le info in banca: se lui non può farsi carico del mutuo da solo, dopo averti liquidato la tua metà casa, è inutile anche solo parlarne.
L’avvocato non può comunque obbligarlo a vendere: può solo spiegare i pro e contro di ogni alternativa , per permettervi di fare le scelte appropriate.

In ultima analisi, se non trovate un accordo, ricordagli che potresti sempre chiedere la divisione giudiziale della comunione, e la casa andrebbe all’asta (quindi non conviene nemmeno a lui fare ostruzionismo).
 

Vanessa90

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Prima prendi tutte le info in banca: se lui non può farsi carico del mutuo da solo, dopo averti liquidato la tua metà casa, è inutile anche solo parlarne.
L’avvocato non può comunque obbligarlo a vendere: può solo spiegare i pro e contro di ogni alternativa , per permettervi di fare le scelte appropriate.

In ultima analisi, se non trovate un accordo, ricordagli che potresti sempre chiedere la divisione giudiziale della comunione, e la casa andrebbe all’asta (quindi non conviene nemmeno a lui fare ostruzionismo).
Si beh che non gli convenga fare ostruzionismo ok pero sta facendo di tutto per mettermi alle strette e quella che ci rimette alla fine sarò io..
Lui ha sempre detto di avere i soldi messi da parte e in ogni caso ha un reddito piu alto del mio quindi avrebbe meno problemi a tenersi la casa e pagare la rata ogni mese... però quello che mi chiedo io è questo.. lui dice che non riavrò mai i soldi che ho speso per arredamento agenzia e tutto quanto pero io in mano ho tutte le fatture e gli estratto conto della banca quindi rivolgendomi ad un legale lui è obbligato a ridarmi i miei soldi o sbaglio? E quelli che ho speso fin ora delle rate anche quelli mi devono tornate indietro o no? Perche senno è come se glieli avessi regalati se poi la casa rimane a lui
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
L’avvocato non può comunque obbligarlo a vendere: può solo spiegare i pro e contro di ogni alternativa , per permettervi di fare le scelte appropriate.

In ultima analisi, se non trovate un accordo, ricordagli che potresti sempre chiedere la divisione giudiziale della comunione, e la casa andrebbe all’asta (quindi non conviene nemmeno a lui fare ostruzionismo).
Ti ha già risposto Francesca, l'avvocato non può obbligarlo a vendere.
Se chiedi la divisione giudiziale della comunione, la casa andrebbe all'asta a prezzo stracciato e ci rimettereste entrambi.
Hai già dato, da adesso in poi ti conviene convivere e riconoscere i figli, ma per carità non sposarti mai.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Se il conduttore dichiara la caldaia a gas a norma nel verbale di consegna dell'appartamento e solo successivamente il locatario verifica che non solo non é a norma ma che già nei precedenti due controlli c'era stata la diffida all'utilizzo della caldaia e pure i fuochi sono non a norma, che azioni si possono intraprendere? Grazie
Buongiorno a tutti, sono appena iscritto, avrei un sacco di domande da fare,(sono neofita del settore) spero di non risultare troppo scocciante!!
Alto