• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Simonap

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
quasi certamente la tua parte non la venderai alla mamma (che se ne fa poco) ma a lui, che acquisterà così il 100%.
a fronte delle vendita ci sarà, ovviamente, la corresponsione del prezzo.
sull'entità dello stesso vi mettere d'accordo; nulla vi vieta di fissarlo pari agli importi da te versati.
Aggiungerei,avendo letto gli altri messaggi che la situazione e' un po' particolare.
Cominciamo con il dire che se sei segnalata il mutuo non te lo danno ne' all'80% e ne' al 100% ma puoi ottenere solo cessione e delega a seconda di dove lavori.
Se con lui non riesci a parlare ci vorrebbe un avvocato ma le cose sono lunghe...Lui dovrebbe,se e' onesto,quantificare,quanto tu hai speso e restituirtelo.
In tal caso da un notaio si sottoscrive che tu lasci a lui il tutto in cambio di soldi.
Altro caso lui se ancora buon pagatore e non ha altri finanziamenti in essere puo' fare la surroga e prendere un prestito o cessione per restituire i soldi a te.
Ci potrebbe essere anche un'altra ipotesi : lui si vuol mantenere la casa senza restituire nulla e fa' passare che quello che avete pagato insieme era come un contributo alla vita di coppia ( qualcuno dice: "io pagavo questo e tu altro" oppure "condivisione" ).
Se tu vuoi acquistare casa essendo segnalata ci sono due strade:
cessione e delega se hai contratto a tempo indeterminato e tfr accumulato e se "ti dice bene" aggiunta di cio' che lui ti dara'.
Se vuoi ottenere il 100% deve essere "prima casa" ti devi slegare da lui e dall'atto e dal mutuo,altrimenti per te sara' seconda e potrai prendere solo un 80% da completare con l'altro 20% nel modo che desideri.
Cosa migliore quindi...e' provvedere subito con avvocato e notaio e chiedere cancellazione da banche dati creditizie.
Questo lo puoi fare se riesci a scioglierti perhe' non ha nulla a che vedere con lui e se lui continua a pagare.

Prima di emettere sentenze bisognerebbe anche ascoltare la versione della controparte.
Era per dire.....Ma....in molti rifiutano il dialogo!!! A questo punto giusto un avvocato a mettere d'accordo.
Noi stiamo ascoltando solo il racconto di lei e ci basiamo su questo.
E' anche vero che se con lui ci parlasse un consulente forse,riuscirebbe a capire e ad aiutare,se si puo' entrambi.

L’atto notarile di vendita del 50% è l’opzione principale di cui si parla.
Il problema sarà quantificare le somme adeguate.

P.s. Nel forum ci si da del tu.
E' sott'inteso che si parla del 50%.. Lui oggi ha un mutuo.Sappiamo se e' pagato regolarmente? O ha soldi da parte?Da considerare che casa e' ancora della banca ed il 50% riguarderebbe la parte pagata.
Prima di arrivare dal notaio si dovrebbero analizzare le loro due situazioni oggi.
Lui deve restituire il 50% di quello che loro hanno pagato sinora?
Lo puo' fare? Cercare quindi, il modo.

penso che abbiate preso la decisione più razionale.
se posso permettermi un consiglio, non andare a incaponirvi su pochi biglietti da 100 euro, sia con riferimento a quanti soldi ci avete messo e sulle spese che andrete a sostenere ora (per la vendita della tua metà dovrete passare dal notaio.


beh, questo prescinde dalla situazione attuale.
considera che i 12 mesi partiranno da quando perfezionerete la compravendita/accollo, che non sarà domani (plausibile pensare ottobre, nel migliore dei casi).
tu invece senti subito la tua banca per capire, almeno approssimativamente, che cifra saranno disposti a finanziarti.


se ne avevi la possibilità forse si: o tu o il tuo ex.
a mio modesto avviso avreste fatto meglio a starvene un paio di annetti in affitto, giusto per vedere come andava.
Lavoro all'interno di immobiliari come consulente finanziaria.Spesso si "convince" gli appetibili clienti ad acquistare e a non spendere 600/700/800 euro a mese d'affitto.Sono d'accordo con chi afferma: "provate prima se va' la vita insieme e poi acquistate"!!!
Ora il danno e' fatto ma,son cose che capitano.
Ho letto che Vanessa e' segnalata...quindi...non puo' accedere al mutuo.
Si dovrebbe capire per che cosa e' segnalata.Qualcuno gli ha detto di non continuare a pagare....Ma...cosi' arriverebbe ad andare in "sofferenza"!!!
Cosa buona sarebbe parlare con entrambi.
Ma non e' una cosa che si risolve nell'immediato.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Da considerare che casa e' ancora della banca ed il 50% riguarderebbe la parte pagata.
La casa è dei proprietari,che hanno un mutuo con la banca.
Accordarsi per la cifra che lui deve dare a lei per comprare il suo 50% è naturalmente la parte più difficile.
..Lui dovrebbe,se e' onesto,quantificare,quanto tu hai speso e restituirtelo.
Certo non si può pretendere che lui rimborsi le spese tipo notaio e agenzia; è evidente che, data la situazione, in ogni caso ci “smeneranno” qualcosa entrambi.
D’altronde devono rimediare all’errore di aver comprato insieme, e gli errori si pagano.
L’alternativa è vendere, e dividere il ricavato (se resta qualcosa dopo aver saldato il mutuo residuo).
Cominciamo con il dire che se sei segnalata
Non lo è, mi pare.
 

Simonap

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
Ciao a tutti

Ultimo aggiornamento.. allora ieri pomeriggio siamo riusciti a trovarci anche con i nostri genitori e abbiamo finalmente parlato dopo 2 settimane di silenzio

Abbiamo analizzato insieme le varie opzioni e preso la decisione che lui si accolla il mutuo con sua mamma come garante e a me verranno dati i soldi che accorderemo dopo aver fatto bene i conti

Quindi il prossimo passo è quello di andare in banca mandare avanti questa cosa e sperare che a loro vada bene... inizio a vedere un po di luce in questo tunnel anche se non voglio cantar vittoria troppo presto 😊 cosa ne pensate??
La cosa che piu mi spaventa è il dover cercarmi un altra sistemazione dopo e aver solo 12 mesi per farlo a dire il vero e sperare che la banca mi conceda un altro mutuo
Ti consiglio di rivolgerti a qualcuno che conosce un po' la tipologia di mutui ed i parametri di tutte le banche.A mio parere si potrebbe fare una surroga allungando i tempi di restituzione.Poi,si deve vedere gli anni della mamma.Conta anche la sua eta'.Una banca fa' la media dell'eta' per aggiungere piu' anni alla restituzione,altre contano l'eta' di entrambi.
 

Simonap

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
La casa è dei proprietari,che hanno un mutuo con la banca.
Accordarsi per la cifra che lui deve dare a lei per comprare il suo 50% è naturalmente la parte più difficile.

Certo non si può pretendere che lui rimborsi le spese tipo notaio e agenzia; è evidente che, data la situazione, in ogni caso ci “smeneranno” qualcosa entrambi.
D’altronde devono rimediare all’errore di aver comprato insieme, e gli errori si pagano.
L’alternativa è vendere, e dividere il ricavato (se resta qualcosa dopo aver saldato il mutuo residuo).

Non lo è, mi pare.
Ciao,Francesca,avevo letto che era segnalata.Qualcuno aveva dato questa risposta.
E' ovvio che loro hanno acquistato casa e sono i proprietari ma si dice che e' della banca poiche' loro la devono pagare ancora e c'e' sopra un'ipoteca.
Si dice un po' per tutte le case ipotecate dal mutuo : finche' non ripaghi sei vincolata.
Mi dispiace per Vanessa....capisco che vuol risolvere....L'importante e' star calmi per poter agire con lucidita' e non d'impulso.
 

Vanessa90

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ma chi ha detto che sono segnalata??
Le rate sono sempre state pagate regolarmente quindi non capisco il perche di questa affermazione a dire il vero...
Per quanto riguarda il resto ripeto che siamo riusciti a parlare e trovare un accordo tra le parti dove io cedo a lui il mio 50% in cambio della cifra pattuita e lui si accolla interamente il mutuo con la mamma
Ora è solo da capire se la banca accetta questa cosa e poi andare dal notaio e fare tutto quanto..
 

Vanessa90

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Certo non si può pretendere che lui rimborsi le spese tipo notaio e agenzia; è evidente che, data la situazione, in ogni caso ci “smeneranno” qualcosa entrambi.
Io rivolevo indietro tutti i miei soldi ma alla fine siamo arrivati all accordo che agenzia notaio e le spese di perizia e apertura conto in banca sono state perse da entrambi quindi fatto la somma diviso due e entrambi abbiamo perso sui 6mila euro solo di quello..
Tutto il resto sembra sia disposto a ridarmelo indetro quindi tra una cosa e l altra dovrei rimanere con circa 32mila euro che è vero non sono tanti ma neanche cosi pochi ed è già una base per ricominciare e farmi i miei progetti o sbaglio?
 

Simonap

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
Ma chi ha detto che sono segnalata??
Le rate sono sempre state pagate regolarmente quindi non capisco il perche di questa affermazione a dire il vero...
Per quanto riguarda il resto ripeto che siamo riusciti a parlare e trovare un accordo tra le parti dove io cedo a lui il mio 50% in cambio della cifra pattuita e lui si accolla interamente il mutuo con la mamma
Ora è solo da capire se la banca accetta questa cosa e poi andare dal notaio e fare tutto quanto..
Buon giorno Vanessa.Piacere.Son contenta che mi hai risposto tu.Se leggevi nei vari post qualcuno aveva scritto questo,forse,in base al consiglio che ti avevano dato di non pagare piu'.
Contentissima.Meglio cosi'.
Vedi hanno voglia di risolvere e gia' va' bene.
Speriamo che la banca li aiuta,altrimenti conviene che cerchino una societa' di mediazione con tante banche....e gli analyst sapranno dare il giusto consiglio.Quale banca e' la migliore.Il tuo ex e tua suocera quanti anni hanno?
Ti auguro di sganciarti presto cosi' potrai usufruire del beneficio prima casa con mutuo al 100% ( dicono 100,a volte e' 95....ma....non 80% )
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
Ho letto che Vanessa e' segnalata...quindi...non puo' accedere al mutuo.
@Vanessa90 è segnalata in centrale rischi come qualunque altra controparte in bonis ad avere una esposizione complessiva sul sistema bancario superiore a 30.000 euro.
non è un elemento negativo; è semplicemente una segnalazione che la controparte è esposta per quella cifra.
nel momento in cui il finanziamento verrà estinto o andrà sotto soglia, la segnalazione cesserà automaticamente.

ps.
il suggerimento di "non pagare più" l'ho dato, tra gli altri, anche io.
ma era scontato che non si trattasse di "non pagare tout court" ma di smettere di contribuire.
questo sulla base del fatto che l'ex ha di gran lunga più da perdere in caso di inadempienza.
 
Ultima modifica:

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
Ma chi ha detto che sono segnalata??
Le rate sono sempre state pagate regolarmente quindi non capisco il perche di questa affermazione a dire il vero...
Per quanto riguarda il resto ripeto che siamo riusciti a parlare e trovare un accordo tra le parti dove io cedo a lui il mio 50% in cambio della cifra pattuita e lui si accolla interamente il mutuo con la mamma
Ora è solo da capire se la banca accetta questa cosa e poi andare dal notaio e fare tutto quanto..
come ho scritto sopra, in centrale rischi è segnalato qualunque soggetto che ha una esposizione superiore ai 30.000 euro, anche se regolare.
sono invece segnalate tutte le esposizioni a sofferenza, a prescindere dall'importo della stessa.
va da sè che la segnalazione del primo tipo non è un "macchia" sulla fedina creditizia; è semplicemente la notifica al sistema bancario che ci sono impegni in essere.
 

Vanessa90

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buon giorno Vanessa.Piacere.Son contenta che mi hai risposto tu.Se leggevi nei vari post qualcuno aveva scritto questo,forse,in base al consiglio che ti avevano dato di non pagare piu'.
Contentissima.Meglio cosi'.
Vedi hanno voglia di risolvere e gia' va' bene.
Speriamo che la banca li aiuta,altrimenti conviene che cerchino una societa' di mediazione con tante banche....e gli analyst sapranno dare il giusto consiglio.Quale banca e' la migliore.Il tuo ex e tua suocera quanti anni hanno?
Ti auguro di sganciarti presto cosi' potrai usufruire del beneficio prima casa con mutuo al 100% ( dicono 100,a volte e' 95....ma....non 80% )
Buongiorno il piacere è mio 😊
Allora la loro età è di 30 lui e 60 la mamma perche me lo chiedi?
Comunque quello che mi preoccupava in tutta sta situazione era quello che succedeva a me dopo.. cioe io mi voglio comprare un altra casa per non perdere le agevolazioni ma sopratutto perche mi voglio rifare un altra vita pensavo che questa situazione potesse compromettermi a dire il vero... ovviamente dovrò chiedere un altro mutuo perche con i soldi che mi da lui non faccio grandi cose
 

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
E' ovvio che loro hanno acquistato casa e sono i proprietari ma si dice che e' della banca poiche' loro la devono pagare ancora e c'e' sopra un'ipoteca.
E' un modo di dire che un professionista del settore non dovrebbe utilizzare, a mio modesto parere. E' chiaro il concetto e posso capire usarlo con dei clienti ma specificando bene che tecnicamente il proprietario non è mai la banca.
 

Simonap

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
Io rivolevo indietro tutti i miei soldi ma alla fine siamo arrivati all accordo che agenzia notaio e le spese di perizia e apertura conto in banca sono state perse da entrambi quindi fatto la somma diviso due e entrambi abbiamo perso sui 6mila euro solo di quello..
Tutto il resto sembra sia disposto a ridarmelo indetro quindi tra una cosa e l altra dovrei rimanere con circa 32mila euro che è vero non sono tanti ma neanche cosi pochi ed è già una base per ricominciare e farmi i miei progetti o sb
come ho scritto sopra, in centrale rischi è segnalato qualunque soggetto che ha una esposizione superiore ai 30.000 euro, anche se regolare.
sono invece segnalate tutte le esposizioni a sofferenza, a prescindere dall'importo della stessa.
va da sè che la segnalazione del primo tipo non è un "macchia" sulla fedina creditizia; è semplicemente la notifica al sistema bancario che ci sono impegni in essere.
Ciao,Eldic.Cosa intendi per segnalazione in banca dati.
Le banche dati creditizie sono diverse : Crif,Experian e Ctc per i finanziamenti ed i mutui ( se vuoi puoi richiedere a loro di sapere anche se ci sono ingiunzioni su immobili ).
Un conto e' l'essere "censito" in banca dati.Ci entri appena hai un finanziamento anche di euro 2.000.
Censito = iscritto con tutoi dati e comportamento "creditizio" ( paghi o non paghi e come paghi ).
Segnalato ( cattivo pagatore o sofferente ).Questo riguarda come paghi: paghi regolare,in ritardo,salti le rate? Ci sono delle lettere a definire.
Esssere segnalato vuol dire essere cattivo pagatore e non poter accedere al credito nelle banche e nelle finanziarie.
Sofferenza. Si arriva ad essere in sofferenza quando almeno cinque rate non sono state pagate.Ci sara' una S
Nelle banche dati di cui sopra,Crif in particolare si possono vedere le richieste di finanziamenti fatte e bocciate o lasciate a meta' .La cancellazione delle stesse avviene in un tempo da uno a tre mesi.
Se risulta che hai richiesto un finanziamento ed e' stato bocciato o lo hai lasciato a meta' la banca dove andrai a rivolgerti lo vede e non sempre e' cosa buona come parametro per un valutazione.
Tornando a cio' che dicevi. un finanziamento di euro 2.000/30.000/100.000 non ti fa' segnalare ma comunque appare in crif e se pagato regolarmente hai accesso al credito.
Non so' cosa intendi per segnalazione di primo tipo:
qualsiasi tipo di segnalazione per ritardo di pagamento che qualche banca o finanziaria scrive dopo un mese e altre dopo due non ti fa' avere accesso al credito.
Un esempio:
Hai mutuo con scadenza 21 del mese.Paghi sempre ma paghi il 31 del mese perche' arriva lo stipendio quel giorno.Sei comunque segnalato anche se il pagamento e' stato sempre fatto.
 

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
Ciao,Eldic.Cosa intendi per segnalazione in banca dati.
Le banche dati creditizie sono diverse : Crif,Experian e Ctc per i finanziamenti ed i mutui ( se vuoi puoi richiedere a loro di sapere anche se ci sono ingiunzioni su immobili).
Un conto e' l'essere "censito" in banca dati. Ci entri appena hai un finanziamento anche di euro 2.000.
Un conto è LA Centrale Rischi, un conto le varie banche dati private.

-La Centrale Rischi è una sola, gestita dalla Banca d'Italia, quindi dallo Stato.
-Le cosiddette banche dati sono organismi privati, regolamentati ovviamente.

Essere "segnalati" in CR vuol dire semplicemente aver ottenuto un finanziamento di importo superiore a 30.000 euro. (I finanziamenti di importo inferiore qui non vengono annotati.) Quindi la segnalazione in CR è un fatto del tutto normale per chiunque acceda al credito per un mutuo che evidentemente è superiore a 30.000 euro.
Altro discorso ovviamente la eventuale classificazione a sofferenza del soggetto segnalato.


Le banche dati a cui ti riferisci (crif, esperian, ctc, assilea) invece sono private e raccolgono informazioni anche per crediti di importi inferiori e che tecnicamente la Banca d'Italia definisce SIC (Sistemi di Informazioni Creditizie).

Puoi approfondire direttamente sul sito di BdI, qui per esempio:



@eldic , che è un bancario se non erro, saprà dirti meglio di me o correggermi o integrare.
 

Simonap

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
Se uno vuole fare opposizione a oltranza non servono né un avvocato né tantomeno un consulente, che in questo caso conterebbe meno del due di picche.
Sai,e' sempre meglio che riescono a risolvere da soli.In un caso simile alcune persone sono dovute ricorrere ad un avvocato.Per consulente intendo un "consulente finanziario" che nella situazione avendo piu' banche a disposizione aiuti lui e la sua famiglia a rinegoziare il mutuo e lei a come e' meglio procedere per acquistare un nuovo immobile.
 

Simonap

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
Buongiorno il piacere è mio 😊
Allora la loro età è di 30 lui e 60 la mamma perche me lo chiedi?
Comunque quello che mi preoccupava in tutta sta situazione era quello che succedeva a me dopo.. cioe io mi voglio comprare un altra casa per non perdere le agevolazioni ma sopratutto perche mi voglio rifare un altra vita pensavo che questa situazione potesse compromettermi a dire il vero... ovviamente dovrò chiedere un altro mutuo perche con i soldi che mi da lui non faccio grandi cose
Non so' se hai letto,o capito che i sono una consulente finanziaria e sono in un grande gruppo che ha anche l'immobiliare.
Avevo letto che avevi visto immobili di euro 80.000/90.000 e che forse ne otterai 36.000.Quindi comunque potrai o dovrai prendere come mutuo meno dell'80% ed i tassi oggi non sono alti.Piu' alto e' il mutuo con garanzia per la prima casa ( tu pero' prima di devi cancellarti come "proprietaria" dell'immobile acquistato con il tuo ex ).
Per quanto riguarda il tuo ex e' giovane e potrebbe fare un mutuo a trent'anni o meglio una surroga.Se inseriamo la madre il mutuo scenderebbe di anni a 15 massimo a 20 con una banca.
Noi in genere consigliamo visto la giovane eta' di fare un mutuo lui per il massimo degli anni e magari se occorrono altri soldi la madre puo' fare una cessione cosi' da ottenere soldi senza compromettere la pratica di mutuo accorciandone il tempo.
Perche' si parla di cessione ? Perche' in genere e un'operazione che quasi tutti possono fare a seconda del posto di lavoro e del tfr accumulato.
La societa' dove lavoro spesso propone di preparare tutte le carte e fa' la preanalisi e a delibera del mutuo sia esso 100% od 80'% si procede con la cessione che apparira' sulla busta paga dopo un mese dall'erogazione del mutuo e ti garantisca altri soldi ( sempre piu' dei prestiti personali che dopo euro 11.000 richiedono un garante).
Sicuramente non sara' il caso del tuo ragazzo ma...
Su un acquisto del 100% non puoi aggiungere spese di ristrutturazione,acquisto + ristrutturazione si puo' fare con 80% + ristrutturazione sempre facendo caso al valore dell'immobile rispetto alla ristrutturazione da fare.
Per il famoso mutuo 100% ci vogliono dei requisiti particolari.Ogni persona risulta richiedente e proprietario anche se solo ad 1%.
Da considerare che un mutuo a 30 anni a tasso fisso con la casa gia' trovata ( si possono fare anche senza immobile definito ed arrivare a predelibera) puo' arrivare ad un 2,35%
Se prendi l'80% a 30 anni sempre a tasso fisso il tasso e di gran lunga piu' basso.
Cosa importante.Non si deve badare ai tassi.Cambiano ogni settimana.
Poi,ci sono le offerte di qualche banca rivolte a societa' di mediazione.In tal modo possono favorire i clienti.
 

Simonap

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
Un conto è LA Centrale Rischi, un conto le varie banche dati private.

-La Centrale Rischi è una sola, gestita dalla Banca d'Italia, quindi dallo Stato.
-Le cosiddette banche dati sono organismi privati, regolamentati ovviamente.

Essere "segnalati" in CR vuol dire semplicemente aver ottenuto un finanziamento di importo superiore a 30.000 euro. (I finanziamenti di importo inferiore qui non vengono annotati.) Quindi la segnalazione in CR è un fatto del tutto normale per chiunque acceda al credito per un mutuo che evidentemente è superiore a 30.000 euro.
Altro discorso ovviamente la eventuale classificazione a sofferenza del soggetto segnalato.


Le banche dati a cui ti riferisci (crif, esperian, ctc, assilea) invece sono private e raccolgono informazioni anche per crediti di importi inferiori e che tecnicamente la Banca d'Italia definisce SIC (Sistemi di Informazioni Creditizie).

Puoi approfondire direttamente sul sito di BdI, qui per esempio:



@eldic , che è un bancario se non erro, saprà dirti meglio di me o correggermi o integrare.
Mi spieghi per favore questo?

Essere "segnalati" in CR vuol dire semplicemente aver ottenuto un finanziamento di importo superiore a 30.000 euro. (I finanziamenti di importo inferiore qui non vengono annotati.) Quindi la segnalazione in CR è un fatto del tutto normale per chiunque acceda al credito per un mutuo che evidentemente è superiore a 30.000 euro.
Altro discorso ovviamente la eventuale classificazione a sofferenza del soggetto segnalato.

Perche' parli di segnalazione?
Si e' segnalati se non si paga o si paga in ritardo.
La Centrale rischi indica se ci sono segnalazioni.
In genere scrivono ad una persona senza problemi" Non ci sono segnalazioni per il periodo in corso".
Non risultano in Crif i prestiti cambializzati di qualsiasi importo.
Mentre qualsiasi tipo di prestito anche di euro 5.000 viene riportato nell'elenco dei finanziamenti.
A partire da 30.000 parliamo di mutuo che viene riportato.
Non ricordo alla perfezione se vengono riportate anche le cessioni.
Ora il termine segnalato o come qualcuno dice "criffato" vuol dire essere cattivo pagatore.

L'importante pero' se viene spiegato indipendentemente dal termine che vuoi utilizzare e' che un' eventuale interlocutore comprenda che:

se ha preso finanziamento di euro 30.000 o superiore ma anche inferiore e' riportato nelle banche dati ( crif,experian,ctc );
se un finanziamento preso e' mal pagato sara' : "segnalato"
Sui documenti che crif invia ci sono anche lettere per comprendere accanto ad ogni finanziamento riportato.
RATE SCADUTE E NON PAGATE: indica il numero di mancati pagamenti nonostante la scadenza di pagamento sia già maturata.
L’informazione è presente per le carte rateali o gli affidamenti revolving. In presenza di segnalazioni quali sofferenza” (S) “credito ceduto” (C),
“passaggio a perdita” (P) o “revoca per morosità” (R), seppur presenti ritardi, il numero di rate scadute non viene di regola segnalato e
comparirà uno 0.
- IMPORTO SCADUTO E NON PAGATO: indica la presenza di importi non saldati alla scadenza degli addebiti. In presenza della segnalazione
quali “sofferenza” (S) “credito ceduto” (C), “passaggio a perdita” (P) o “revoca per morosità” (R) seppur presenti ritardi, l’importo non viene di
regola segnalato e comparirà uno 0.
 

specialist

Membro Storico
Privato Cittadino
Per consulente intendo un "consulente finanziario" che nella situazione avendo piu' banche a disposizione aiuti lui e la sua famiglia a rinegoziare il mutuo e lei a come e' meglio procedere per acquistare un nuovo immobile.
Guarda che ho capito benissimo. Non è che uno muoia dalla voglia di consultare un consulente finanziario, men che meno credo proprio il soggetto in questione.
 

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
Mi spieghi per favore questo?

Essere "segnalati" in CR vuol dire semplicemente aver ottenuto un finanziamento di importo superiore a 30.000 euro. (I finanziamenti di importo inferiore qui non vengono annotati.) Quindi la segnalazione in CR è un fatto del tutto normale per chiunque acceda al credito per un mutuo che evidentemente è superiore a 30.000 euro.
Altro discorso ovviamente la eventuale classificazione a sofferenza del soggetto segnalato.

Perche' parli di segnalazione?
Perchè quello è il termine corretto.
E' spiegato bene nei documenti che avevo linkato sopra. Avevo linkato l'autorità delle definizioni della Banca d'Italia: meglio di bankitalia nessuno può dire.
(Serve qui ricordare che la Banca d'Italia non è una banca?)

Non risultano in Crif i prestiti cambializzati di qualsiasi importo.
Mentre qualsiasi tipo di prestito anche di euro 5.000 viene riportato nell'elenco dei finanziamenti.
Continui a focalizzarti unicamente sulla crif che è senz'altro importante conoscere ma il discorso che ho fatto sopra con gli spunti forniti è il quadro completo. Poi sono d'accordo con te che volgarmente parlando spesso si sente parlare di "centrale rischi crif" ma la terminologia è errata. Sempre nei documenti di cui sopra è ben sottolineato che le attuali SIC erano una volta conosciute come "centrali rischi private".
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
Perchè quello è il termine corretto.
per l'esattezza si parla di flusso segnaletico di andata (quello che che i singoli istituti inviano a banca di Italia) e di flusso segnaletico di ritorno (quello che centrale rischi "restituisce" alle banche.
pensavo che all'esame per intermediari finanziari lo spiegassero...
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Recesso contratto di mediazione
Salve si può recedere da un contratto di mediazione della durata di un anno, ma in 8 mesi neanche l'ombra di un appuntamento?
Balian ha scritto sul profilo di Andrea Gurieri.
ti lascio il mio num se ti servono info su come fare socio di capitale in una immobiliare +39 3348484943 ( contattami prima su WA gentilmente che ho un fuso orario -6 sono in canada )
Alto