• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

LMano

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno community.
Ho fatto una proposta per l'acquisto di un appartamento la cui proprietà è equamente ripartita tra 2 fratelli, uno di loro è gravemente malato e non può firmare la proposta che ho formulato in agenzia. L'agenzia afferma che la procura è necessaria solo per preliminare e rogito.
Vorrei evitare che il preliminare vada per le lunghe o peggio che in futuro possa rivalersi affermando di non essere stato informato o d'accordo con la proposta.
Come mi consigliate di comportarmi?
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
L'agenzia afferma che la procura è necessaria solo per preliminare e rogito.
Balle.
La firma di entrambi i venditori, di persona o per procura, è necessaria anche (ovviamente), per l’accettazione della proposta.
In questa fase potrebbe bastare una “normale” procura , cioè non fatta dal notaio , ma per scrittura privata: ma anche questa “delega” deve essere firmata dal malato.
Come mi consigliate di comportarmi?
Spiega all’agenzia che, senza firme dei due venditori, la proposta non può considerarsi accettata.
Chiedi un incontro con il fratello “sano”, se l’intenzione è quella di accettare, e senti come intende muoversi.
Ma senza firma, non c'è contratto .
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
La vendita di cosa altrui è prevista dagli articoli 1478

fai firmare a chi può in riferimento all'articolo citato sopra
Se la proposta fatta è indirizzata ad entrambi, entrambi devono firmare.
Se è fatta ad uno solo, vale il riferimento alla vendita di cosa altrui: cioè il comproprietario che firma si impegna a vendere il tutto.
Se l’altro non è d’accordo, la responsabilità dell’eventuale inadempimento, però, è solo di chi ha promesso in vendita un immobile non solo suo.
 

TensioneLeone

Membro Ordinario
Agente Immobiliare
Balle.
La firma di entrambi i venditori, di persona o per procura, è necessaria anche (ovviamente), per l’accettazione della proposta.
In questa fase potrebbe bastare una “normale” procura , cioè non fatta dal notaio , ma per scrittura privata: ma anche questa “delega” deve essere firmata dal malato.

Spiega all’agenzia che, senza firme dei due venditori, la proposta non può considerarsi accettata.
Chiedi un incontro con il fratello “sano”, se l’intenzione è quella di accettare, e senti come intende muoversi.
Ma senza firma, non c'è contratto .
Sarebbe curioso sapere se l'incarico di vendita è stato firmato anche dal fratello malato
 

il_dalfo

Membro Assiduo
Professionista
mi spighi questa cosa? perché se cito tutti non posso usare il 1478?
Si può usare ma dipende dalla formula usata:
1- da una parte la proposta può esser formulata verso entrambi i proprietari, quindi entrambi dovranno firmare (di propria mano o per procura, in questo secondo caso la proposta va intestata al procuratore specificandone il ruolo)

2- dall'altra parte è possibile intestare la proposta ad uno solo dei fratelli (e qui entra in ballo il 1478). Al punto dedicato all'identificazione dell'immobile (aka dati catastali, indirizzo etc) verrà riportato anche il nome del secondo fratello solo per una più precisa individuazione dell'immobile oggetto della proposta.

Nel caso del questuante, potrebbe essere comodo rifare la proposta, intestandola ad uno solo dei due, il quale potrà accettare la proposta. Sarà poi suo onere organizzare per l'accettazione del fratello (con una procura) od in alternativa possono organizzarsi col notaio per sottoscrivere preliminare/rogito presso il capezzale del malato.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
l'art afferma solo: se al momento del contratto la cosa venduta non era di proprietà del venditore, questi è obbligato a procurarne l'acquisto al compratore
Questo vale se la proposta è indirizzata solo a uno dei proprietari (o a un non proprietario). Come ha già spiegato @ildalfo
Ma se fai la proposta ad entrambi, e firma uno solo, non c'è nemmeno accettazione .

Concordo sulla possibilità di rifare proposta a uno solo, se necessario.
 

Avv Luigi Polidoro

Nuovo Iscritto
Membro dello Staff
Professionista
Una domanda: che malattia è?
Mi spiego meglio: è solo impedita la deambulazione (quindi corretto procedere con una "mera" procura notarile) o sono ridotte / annullate le facoltà mentali intellettive?
In quest'ultimo caso sarà necessario un provvedimento del giudice (ad es. nomina di Amministratore di sostegno). Le tempistiche non sono lunghe me neanche così brevi da conciliarsi con l'accettazione di una proposta, pertanto potrebbe essere necessario reimpostare la trattativa.
 

LMano

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Grazie per la nota @Avv Luigi Polidoro, sono stato molto discreto sul punto non approfondendo anche perché non c'è stato modo di conoscerlo perché già ricoverato ma credo sia il caso di chiedere maggiori informazioni in merito.

@TensioneLeone, timore che non sia stato coinvolto nella vendita. A questo punto mi viene da pensare convenga una procura piena per accettazione proposta, preliminare e rogito così da esser sicuri in ogni passaggio.
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Se l'handicap fosse solo fisico, è chiaro che potrebbe firmare lui stesso la proposta.
Quindi o c'è una disabilità mentale e/o cognitiva, oppure in realtà non vuole firmare la proposta.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

manukka ha scritto sul profilo di John S..
john S. ho bisogno di parlarti sto in una situazione simile alla tua mio padre finge volere aiutare e vuole vendere casa . lui non si é mai interessato scrivimi su facebook ok? https://www.facebook.com/manuela.amari.92
StefyC88 ha scritto sul profilo di Fran77.
Certamente! Senza problemi mi puoi contattare in privato, non ti nego che conosco il Salento, anche perché sono Pugliese, più specificatamente di Foggia, ma vivo a Roma, quindi sarebbe magnifico se potessimo collaborare insieme. Aspetto tue notizie! A presto
Alto