1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giusepped

    giusepped Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Possedevo un box (acquistato nel 5/2005 e venduto nel 11/2009) , nel 2007 ho ricevuto notizie di un accantonamento deciso dal condominio per spese straordinarie da effettuare nei locali box, in una assemblea del 2006 in cui tra l'altro non ero stato convocato perchè l'amministratore non aveva ricevuto notizia dell'avvenuta vendita da parte della ditta costruttrice; io allora dissi che avrei pagato le mie quote in contanti direttamente a spese avvenute. qualche tempo fa mi hanno richiesto tali somme ed io ho risposto che avrei pagato. Oggi ho venduto il box e pur non volendo accollare le spese al mio acquirente, vorrei capire se sono tenuto a pagare tali somme, considerato che nel convocarmi per l'assemblea in cui verranno approvati i bilanci 2007 e 2008 mi hanno spedito i bilanci relativi a tali periodi e mi sono accorto che nulla è stato fatto ai fini dei lavori straordinari per cui era stato previsto l'accantonamento, alcuna spesa di bilancio viene imputata a tali lavori; in più ho notato che dal fondo accantonamento per lavori straordinari dei locali box mancano delle somme ingenti (pari ad un terzo delle spese ordinarie) che ritrovo invece nelle attività come anticipo per gestione spese ordinarie del condominio, sia nel 2007 che nel 2008. preciso che ero proprietario solo del box e non abito nella palazzina. Non vorrei avere problemi con nessuno ma mi chiedo se tali somme sono relative a delle spese mai avvenute è giusto che io paghi? soprattutto in virtù del fatto che l'amministratore ha distratto ingenti somme dal fondo accantomamento che di vede debitore del condominio. Tutte le altre spese relative alle quote dei soli proprietari dei box sono state regolarmente pagate. Anche il compratore non abita nel palazzo. dovrà pagare per tale accantonamento o anche lui potrà pagare se lo vuole solo a spese avvenute? grazie per eventuali consigli. ciao.
     
  2. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ho letto due volte cio' che hai scritto, ma non credo di aver ben compreso il quesito.
    Rispondo per cio' che ho recepito.
    Se il fondo accantonamento, era previsto per lavori preventivati e deliberati dall'Assemblea, dovrai versare dette quote anche se i lavori non sono stati effettuati.
    Se invece detti fondo erano , messi li per poter poi in seguito fare dei lavori da preventivare e da approvare, non devi versare nulla.
    Se mai sara' il tuo acquirente che dovra' vedersela con il vecchio amministratore nel merito.
    Ma lo stesso doscorso varra' anche per lui, cioe' il sapere se questi fondi sono destinati a lavori di gia individuati (per i Box ), che saranno realizzati una volta avuti tali fondi o sono da considerarsi fondi di riserva del condominio? Nel secondo caso non deve versare nulla.
    Questo e' tutto cio' che posso rispondere per cio' che hai espresso, sperando di essere stato chiaro , ma soprattutto utile.
    Cordialmente
    Noel
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina