1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. valesss

    valesss Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Salve, vorrei il vostro parere su questa vicenda che ora vi illustro.
    Due proprietari terrieri con lotti confinanti vorrebbero fare insieme un progetto di strutture turistiche in quanto entrambi posseggono circa mezzo ettaro e per il PUC comunale è necessario un ettaro per costruire. I terreni insieme hanno una superficie di 10700 mq. I terreni sono in una zona del PUC denominata E1* considerata zona cuscinetto tra la zona E agricola e la F turistica. Questa zona E1* possiede due indici di fabbricabilità: uno per le residenze ( 0,03 mc/m) e una per servizi connessi all'attività turistica (0.20 mc /mq). Secondo voi è formalmente corretto proporre all'ufficio tecnico comunale un progetto dove si dice:
    - che i due proprietari fanno il progetto insieme per avere il lotto minimo di un ettaro necessario per costruire;
    - che uno dei due nella sua porzione di terreno possiede una casa di abitazione di 190 mc;
    - che questa abitazione quindi vincola un pezzo di terreno di 6334 mq (190:0,03);
    - che nei restanti 4366 mq di terreno (10700 -6334 = 4366) si possa conteggiare l'indice di 0,20 per servizi connessi all'attività turistica e che quindi si possano edificare per questa destinazione d'uso altri 873,20 mc ;
    - che questa volumetria non verrà utilizzata da un solo proprietario e l'altro cede la sua parte di volumetria, ma che questa verrà divisa in due e ognuno nella propria parte di terreno provvederà a costruire servizi turistici per 436,6 mc ....
    Cosa ne pensate ? E' fattibile ?

    Grazie mille
     
  2. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Secondo me serve un notaio. L'ufficio tecnico potrebbe non accettare una generica proposta. Dii fatto si stanno trasferendo delle volumetrie da un lotto a servizio di un altro e questo si può fare solo con atto notarile.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  3. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Confermo quanto detto da Bruno.
     
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Siccome sono un estimatore di Bruno confermo quanto da lui scritto, e ti preciso che qualora venga accettato l'accormpamento mediante asseverazione dei proprietari la cubatura di progetto da calcolare è 0,20 per la superficie del terreno ricadente in F e 0,03 per la superficie di terreno ricadente i E1 detraendo la cubatura dell'edificio esistente a quella calcolata prima e rispetto a dove è ubicato l'edificio cioè da quella della F se è all'interno di questa o da quella del E1.
     
    A Bruno Sulis piace questo elemento.
  5. valesss

    valesss Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Il terreno è in zona E1* che ha due indici di fabbricabilità fondiaria: uno per le residenze che è 0.03 e uno per i servizi turistici che è lo 0.20 ......
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina