• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

francescoSSS

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera, ho un dubbio molto grosso su una partecipazione all'asta..
Io dovrei partecipare a un asta, una casa di un valore di 150 mila euro all'asta a 90.000, leggendo la perizia di questa casa c'è un abuso interno circa di 11.000 euro al valore della casa non è un problema fare la sanatorie, ma mi chiedo una domanda.
Non avendo il 100 % dovrei chiedere un 80% in banca tramite un mutuo per aste usando come garanzia la casa,la mia intenzione era di aggiudicarmi l'asta,fare le sanatorie e chiedere il mutuo, ma finchè non viene pagata tutta l'asta le sanatorie non si possono eseguire..
A conclusione la banca mi finanzierebbe lo stesso (ipotecando la casa) sapendo degli abusi interni della casa? perchè la mia richiesta di mutuo è molto più bassa del valore della casa (150.000)
Gli abusi sono le divisorie interne tutti i piani diversi,tetto piu alto e balconi più lunghi
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Buonasera, ho un dubbio molto grosso su una partecipazione all'asta..
Io dovrei partecipare a un asta, una casa di un valore di 150 mila euro all'asta a 90.000, leggendo la perizia di questa casa c'è un abuso interno circa di 11.000 euro al valore della casa non è un problema fare la sanatorie, ma mi chiedo una domanda.
Non avendo il 100 % dovrei chiedere un 80% in banca tramite un mutuo per aste usando come garanzia la casa,la mia intenzione era di aggiudicarmi l'asta,fare le sanatorie e chiedere il mutuo, ma finchè non viene pagata tutta l'asta le sanatorie non si possono eseguire..
A conclusione la banca mi finanzierebbe lo stesso (ipotecando la casa) sapendo degli abusi interni della casa? perchè la mia richiesta di mutuo è molto più bassa del valore della casa (150.000)
Gli abusi sono le divisorie interne tutti i piani diversi,tetto piu alto e balconi più lunghi
Con la capienza necessaria ed una pratica edilizia avviata i fabbricati sono finanziabili e trasferibili.
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
per capienza intendeva il reddito sufficiente a pagare le rate del mutuo e altri eventuali impegni. Io però prima di cimentarmi in questa asta farei una verifica presso la mia banca sulla fattibilità della pratica e mi troverei anche un piano B, tipo prestito momentaneo da parenti, nel caso poi la banca non mantenga le promesse.
 

marco tartari

Membro Attivo
Professionista
Buonasera, ho un dubbio molto grosso su una partecipazione all'asta..
Io dovrei partecipare a un asta, una casa di un valore di 150 mila euro all'asta a 90.000, leggendo la perizia di questa casa c'è un abuso interno circa di 11.000 euro al valore della casa non è un problema fare la sanatorie, ma mi chiedo una domanda.
Non avendo il 100 % dovrei chiedere un 80% in banca tramite un mutuo per aste usando come garanzia la casa,la mia intenzione era di aggiudicarmi l'asta,fare le sanatorie e chiedere il mutuo, ma finchè non viene pagata tutta l'asta le sanatorie non si possono eseguire..
A conclusione la banca mi finanzierebbe lo stesso (ipotecando la casa) sapendo degli abusi interni della casa? perchè la mia richiesta di mutuo è molto più bassa del valore della casa (150.000)
Gli abusi sono le divisorie interne tutti i piani diversi,tetto piu alto e balconi più lunghi

lascia perdere
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Cosa intende per capienza necessaria ?
..Se hai risorse proprie da anticipare, per poi concludere l'acquisto, per i tramite del finanziamento.

L'ottanta per cento, nel tuo caso, appare un pò pochino per poter procedere con tranquillita’.

Per il resto, le banche finanziano intere costruzioni, anche se in quel momento, il fondo è costituito da terra nuda.

Così come vengono finanziati, fabbricati accatastati F, in corso di costruzione.
Che ancora di regolare e conforme non hanno nulla.

Tutto dipende dalla capienza del promissario acquirente.
 
Ultima modifica:

francescoSSS

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
..Se hai risorse proprie da anticipare, per poi concludere l'acquisto, per i tramite del finanziamento.

L'ottanta per cento, nel tuo caso, appare un pò pochino per poter procedere con tranquillita’.

Per il resto, le banche finanziano intere costruzioni, anche se in quel momento, il fondo è costituito da terra nuda.

Così come vengono finanziati, fabbricati accatastati F, in corso di costruzione.
Che ancora di regolare e conforme non hanno nulla.

Tutto dipende dalla capienza del promissario acquirente.
La capienza c’è, ma vorrei sanare e fare opere moderne, per cui non vorrei tirar via tutto subito.. ringrazio per la risposta
Era un dubbio perché a volte il perito per una porta in più sospende il mutuo...chiedevo per questo
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Buonasera, ho un dubbio molto grosso su una partecipazione all'asta..
Io dovrei partecipare a un asta, una casa di un valore di 150 mila euro all'asta a 90.000, leggendo la perizia di questa casa c'è un abuso interno circa di 11.000 euro al valore della casa non è un problema fare la sanatorie, ma mi chiedo una domanda.
Non avendo il 100 % dovrei chiedere un 80% in banca tramite un mutuo per aste usando come garanzia la casa,la mia intenzione era di aggiudicarmi l'asta,fare le sanatorie e chiedere il mutuo, ma finchè non viene pagata tutta l'asta le sanatorie non si possono eseguire..
A conclusione la banca mi finanzierebbe lo stesso (ipotecando la casa) sapendo degli abusi interni della casa? perchè la mia richiesta di mutuo è molto più bassa del valore della casa (150.000)
Gli abusi sono le divisorie interne tutti i piani diversi,tetto piu alto e balconi più lunghi
Per stare tranquilllo dovresti effettuare dalla banca una perizia preventiva.
Esistono degli abusi che renderebbero incommerciabile il bene (tranne che tramite tribunale) ed altri abusi che il perito potrebbe far rientrare trai minori con una decurtazione del prezzo. Ci sono banche più elastiche al riguardo e banche meno elastiche.

Intesa San Paolo non finanzia immobili privi del certificato di Agibilità, almeno dalle mie parti. Unicredit non finanzia immobili con bagni abusivi nel sottotetto o taverne realizzate al posto della cantina (è di qualche mese fa una loro circolare interna al riguardo).

Il problema nasce dal fatto che l'immobile non può essere "toccato" prima della sentenza di aggiudicazione che è successiva al saldo del prezzo... ragion per cui dovrai avere tutte le sicurezze del caso precedentemente alla formulazione dell'offerta.
 

Rudyaventador

Membro Attivo
Professionista
prima cosa ti devi preoccupare che la banca finanzi un bene in asta , se non saldi entro termine perdi la cauzione.
 

francescoSSS

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera, mi sono recato in banca un perito interno ha visionato la pratica mi ha confermato che il prezzo degli abusi essendo lievi secondo lui verrà decurtato dal valore della casa, però non mi ha dato conferma al 100% perché non si assumeva responsabilità, mi ha proposto di far partire le pratiche per il prestito/mutuo fare una perizia prima dell asta ( secondo voi sarà possibile ? ) e mandare tutto all agenzia per conferma mutuo e dopo L aggiudicazione erogheranno i soldi

Per quanto rifurda La perizia prima del giorno del asta, è fattibile? Mi hanno detto che si metteranno d’accordo tribunale e banca però ho un po’ di dubbi
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
mi sono recato in banca un perito interno ha visionato la pratica mi ha confermato che il prezzo degli abusi essendo lievi secondo lui verrà decurtato dal valore della casa,
Certamente.

Essendo la casa regolarmente censita risultera’ un Valore indipendentemente dalle difformita’ riscontrate.

Per quanto riguarda il mutuo /perizia rivolgiti alla cancelleria del tribunale.
Troverai diversi istituti convenzionati col tribunale stesso.

Per eventuali ritardi eo lungaggini del finanziamento avrai meno grattacapi.
 

Rudyaventador

Membro Attivo
Professionista
Buonasera, mi sono recato in banca un perito interno ha visionato la pratica mi ha confermato che il prezzo degli abusi essendo lievi secondo lui verrà decurtato dal valore della casa, però non mi ha dato conferma al 100% perché non si assumeva responsabilità, mi ha proposto di far partire le pratiche per il prestito/mutuo fare una perizia prima dell asta ( secondo voi sarà possibile ? ) e mandare tutto all agenzia per conferma mutuo e dopo L aggiudicazione erogheranno i soldi

Per quanto rifurda La perizia prima del giorno del asta, è fattibile? Mi hanno detto che si metteranno d’accordo tribunale e banca però ho un po’ di dubbi
La perizia esiste gia , se la banca effettua concessioni di mutui per l asta sanno cosa si ha a disposizione e saranno loro eventualmente a contattare il custode per un accesso all immobile se vogliono riscontrare un aggiornamento di perizia.
 

Rudyaventador

Membro Attivo
Professionista
Certamente.

Essendo la casa regolarmente censita risultera’ un Valore indipendentemente dalle difformita’ riscontrate.

Per quanto riguarda il mutuo /perizia rivolgiti alla cancelleria del tribunale.
Troverai diversi istituti convenzionati col tribunale stesso.

Per eventuali ritardi eo lungaggini del finanziamento avrai meno grattacapi.
Le lungaggini non esistono la banca deve versare entro il termine se no perde la cauzione non esiste convenzione che possa superare cio. Lo chiarisco onde evitare che il tuo "meno grattacapi" sia interpretato non nel modo che hai inteso .
 

francescoSSS

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Le lungaggini non esistono la banca deve versare entro il termine se no perde la cauzione non esiste convenzione che possa superare cio. Lo chiarisco onde evitare che il tuo "meno grattacapi" sia interpretato non nel modo che hai inteso .
Credo che per ritardi non credo ce ne siano problemi, davvero così tanto tempo ci mette la banca a erogare un mutuo?
 

brina82

Membro Assiduo
Professionista
Le banche tutti i giorni se ne infischiano del codice civile.
Le vendite in asta non fanno eccezione.
Dovrà ottenerne il finanziamento entro i 120 gg dall'aggiudicazione, cosa credo fattibile, ma se poi non glielo concedono?

Non perderebbe solo la cifra versata, ma qualora andasse deserta è venisse poi aggiudicata a cifra inferiore, dovrà versare anche la differenza tra quanto aveva offerto lui, e il valore della nuova aggiudicazione (qualora fosse inferiore alla cifra da lui indicata).
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
prima cosa ti devi preoccupare che la banca finanzi un bene in asta , se non saldi entro termine perdi la cauzione.
Ricordiamo, a onor del vero, che la perdita potrebbe non essere limitata dell'assegno di cauzione versato ma anche alla differenza tra la propria offerta ed il realizzo finale...
 

francescoSSS

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
In altra informazione, ho sentito un ragazzo che ha partecipato a in asta aggiudicandosela, gli hanno negato il mutuo perché la casa non era ancora sua.. è possibile ? (Non so in che banca è andato)
Diventa tua quando la saldi giustamente , mi sembra strano infatti ha dovuto trovare un garante e fare un finanziamento..
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

il_dalfo ha scritto sul profilo di pavel77.
Buondì, sei un agente immobiliare od un privato/altro professionista?
Alto