• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Max_caos90

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Buongiorno a tutti! Un mio cliente ha acquistato un immobile di 160mq pochi mesi fa a 80mila€ ora l'ha frazionata ed intende venderne solo una delle due, la plusvalenza come viene applicata in questo modo? Calcolando il tutto tenendo sempre presente il prezzo di 80mila€?
 

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
secondo me va fatta una proporzione con le rendite.
E' importante sapere come è stato acquistato l'immobile originario. Nel caso di prima casa non c'è imposta sulla plusvalenza
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Buongiorno a tutti! Un mio cliente ha acquistato un immobile di 160mq pochi mesi fa a 80mila€ ora l'ha frazionata ed intende venderne solo una delle due, la plusvalenza come viene applicata in questo modo? Calcolando il tutto tenendo sempre presente il prezzo di 80mila€?
Generalmente si redige una perizia nella quale il valore iniziale viene in parte imputato all'alloggio A ed in parte all'alloggio B. Negli immobili residenziali, a mio avviso, la perizia è più rispondente della proporzione in base alle rendite catastali che si riferiscono principalmente al numero dei locali catastali, senza prendere in considerazione l'effettiva grandezza delle singole porzioni immobiliari ricavate dal frazionamento...

Il valore iniziale viene maggiorato dei costi sostenuti per la maggiore valorizzazione del bene.

In riferimento alla plusvalenza, è vero che non viene pagata se l'immobile sia stato destinato ad abitazione principale dell'acquirente o di un suo familiare stretto per più del 50% del tempo intercorrente tra l'acquisto e la vendita... negli altri casi... la plusvalenza è dovuta per la vendita degli immobili (o dei terreni non edificabili) avvenuta entro un quinquennio dall'acquisto.
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
se si pensa già in origine di dividerlo, altrimenti come fai?
La perizia, nella mia esperienza, l'hanno fatta successivamente e l'hanno allegata ai singoli atti di trasferimento. Il tecnico specificò che, visto il valore e la consistenza degli immobili ottenuti dalla divisione il valore originariamente pagato andasse imputato quanto a...

ll nostro caso era ancora più complesso perchè si trattava di un casolare di campagna acquistato e poi suddiviso in ben 7 unità immobiliari indipendenti...

Probabimente non sarebbe sbagliato interrogare al riguardo l'agenzia delle entrate locale per verificare che questa procedura vada bene... magari in altre zone d'Italia potrebbero richiedere adempimenti diversi...
 

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Prima casa e plusvalenza non c'entrano niente una con l'altra. C'entra la residenza (prima o seconda casa che sia)
Si abitazione principale. Leggendo una risoluzione dell'AdE ho scritto prima casa in quanto nel caso in questione si trattava di un acquisto prima casa, ma la plusvalenza è determinata dal periodo di residenza,

La perizia, nella mia esperienza, l'hanno fatta successivamente e l'hanno allegata ai singoli atti di trasferimento. Il tecnico specificò che, visto il valore e la consistenza degli immobili ottenuti dalla divisione il valore originariamente pagato andasse imputato quanto a...
Mi convince poco...
L'unità da rivendere sarà periziata maggiormente a pensar male :occhi_al_cielo:... La perizia dovrà essere giurata.
In definitiva, a mio parere, con la perizia sei soggetto ad eventuali contestazioni, col calcolo delle rendite meno.
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Mi convince poco...
L'unità da rivendere sarà periziata maggiormente a pensar male :occhi_al_cielo:... La perizia dovrà essere giurata.
In definitiva, a mio parere, con la perizia sei soggetto ad eventuali contestazioni, col calcolo delle rendite meno.
In tutti i casi penso che l'Agenzia delle Entrate possa indicare la via preferibile per loro...
 

Max_caos90

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Ho avuto modo di chiedere anche al mio notaio e mi spiegava che la plusvalenza ci sarà comunque calcolata sempre sul prezzo d'acquisto originario sia vendendo la prima porzione che quando sarà venduta la seconda! L'unica differenza riguarda anche il discorso residenza in quanto se ha acquistato come prima casa frazionando dovrà pagare differenze delle imposte di registro se vende prima dei 5 anni... la perizia servirebbe a mettere una toppa in caso di accertamento fiscale questo intendete?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, vorrei un vostro parere. Stiamo acquistando un appartamento che alla visura ipotecaria risulta avere un preliminare di vendita con una terza persona. A detta del priprietario dell'immobile, si tratta di un rogito fallito poichè l'acquirente si è presentato con un assegno di 10000 euro in meno a quanto pattuito nel preliminare. Ora posso acquistare senza correre alcun rischio?
Carlo Garbuio ha scritto sul profilo di Zagonara Emanuele.
Ciao, sono agente immobiliare e sono di Treviso e abito a 25/30 km dalla zona da te indicata. Sono disponibile a valutare, via mail info@meridiana21.it, le questioni che intendi risolvere per i tuoi immobili
ciao
Alto