1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. LUIGI07

    LUIGI07 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ciao, gradirei sapere l'iter per acquistare porte per interni con IVA agevolata al 10%.
    Il venditore mi ha detto che è necessario il CIL presso la circoscrizione di zona oltre, ovviamente, al requisito della prima casa....

    Grazie e saluti

    Luigi A.
     
  2. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Salve, da tecnico posso dirti che per ottenere i benefici dell'IVA agevolata al 10% e le eventuali detrazioni fiscali del 36% in base alla Legge 449/97 devi sicuramente fare una comunicazione al Comune dove si trova l'immobile; potrebbe essere sufficiente una SCIA oppure una DIA (in questa materia ogni Comune a volte si comporta in modo diverso). Premurati di tenere una copia delle Comunicazione col timbro di protocollo per esibirla eventualmente in un controllo dell'Agenzia delle Entrate.
    Se vuoi usufruire anche degli sgravi fiscali sulle ristrutturazioni ricordati che i pagamenti vanno fatti tramite bonifico bancario o postale (devi fare l'operazione allo sportello poichè si tratta di una procedura speciale che non si può effettuare via internet).
    Per ultimo vorrei specificare che si ha diritto all'IVA agevolata ed alle detrazioni anche sulla seconda casa.
    Spero di esserti stato utile. :)
     
  3. m.barelli

    m.barelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    Circa un anno fa mi sono interessato a questo aspetto che risultava allora in questi termini:
    - manutenzione ordinaria e straordinaria su immobili residenziali: per la sola fornitura di beni finiti come le porte si applica l’IVA al 10% solo se la fornitura (e relativa fattura) è compresa nell’appalto (e relativa fattura). Pag 19 della Guida dell’Agenzia delle Entrate “Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali” aggiornata al 2010
    - restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione: l’aliquota del 10% si applica anche alla sola fornitura di porte con una fattura a sé. Si può applicare sia se le compra il Committente sia la Ditta esecutrice. Pag 20 della Guida anzidetta.
    - quindi dipende da come è classificato il tuo intervento dal tuo Comune
    - la circostanza della prima casa che rilevanza ha?
    - andrebbe verificato se sono intanto intercorsi cambiamenti
    Un saluto
     
  4. LUIGI07

    LUIGI07 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Intanto grazie per le risposte.
    Volevo specificare che io non devo fare alcuna ristrutturazione, ma soltanto sostituire le porte interne della mia abitazione (prima casa).
    Comunque, se ho bene inteso, dovrò necessariamente andare presso il Comune per ragguagli in merito e per l'apertura della dia e/o scia.....

    Grazie e saluti

    Luigi A.
     
  5. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    per cambiare porte interne????
     
  6. LUIGI07

    LUIGI07 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Hai capito bene!
    Questo è ciò che mi ha detto il venditore per poter usufruire dell'IVA agevolata al 10%.
    A me sembra assurdo, lo stesso venditore, ripeto, mi ha detto che necessariamente devo andare al Comune per comunicare l'inizio dei lavori (dia/scia, ecc.)

    Saluti

    Luigi A.
     
  7. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    x capire: quanto è l'imponibile della fattura?
     
  8. LUIGI07

    LUIGI07 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Poco meno di 3000,00 euro.

    Saluti

    Luigi A.
     
  9. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    ne vai a risparmiare circa 300 (IVA al 10 anziche al 20) sempre che sia possibile (a me nn risulta) quando una dia te ne costa 600?????
     
  10. LUIGI07

    LUIGI07 Membro Junior

    Privato Cittadino
    E' evidente che c'è qualcosa che non quadra.
    Mi riferisco, soprattutto, alle informazioni fornite dal venditore.

    Saluti

    Luigi A.
     
  11. m.barelli

    m.barelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    La semplice sostituzione delle porte è manutenzione ordinaria, cioè attività libera ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. 380/01 e s.m.e i. Pertanto non è soggetta a Comunicazione inizio lavori (ex asseverata art.26 L. 47/85) né a DIA né ad altro. Quindi ti si presentano due possibilità
    - se con un appalto affidi ad una Ditta la fornitura delle porte insieme ad altre opere e la Ditta per questo intervento ti fa una unica fattura, in questo caso si può applicare il 10% di i.v.a. Il punto delicato sono le altre opere più ce ne sono e più rientri con sicurezza nell’agevolazione. Nel caso tuo potrebbe esserci la installazione delle porte stesse, ma siamo proprio al limite della normativa e sarebbe meglio essere confortati da altro parere di persona più esperta. Altra voce che potrebbe essere associata è la rimozione e trasporto delle vecchie a discarica od in un tuo magazzino.
    - il diritto alle agevolazioni previste per la manutenzione ordinaria in generale è documentabile con una autocertificazione del richiedente ai sensi del DM 445/00 (con la dicitura rituale e la fotocopia del documento allegata), in quanto il Comune in questo caso non rilascia documentazione.
    - se tu ti fai portare a casa le porte dal fornitore e le installi da te l’IVA è al 21%
    - questo, di dicevo prima, è quello che valeva un anno fa, sarebbe da verificare se è cambiato qualcosa.

    Un saluto
     
    A hellowin80 piace questo elemento.
  12. LUIGI07

    LUIGI07 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie mille per l'esauriente risposta.
    Ora chiederò di nuovo delucidazioni al venditore.

    Saluti

    Luigi A.
     
  13. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    600 che? Cocomeri l'ora? :risata:

    Luigi, come ti hanno chiaramente spiegato, i lavori si suddividono in
    1. manutenzione ordinaria
    2. manutenzione straordinaria
    3. ristrutturazione ecc
    a salire in base alla complessità dell'intervento.

    la normativa delle agevolazioni fiscali per gli interventi edilizi è piuttosto macchinosa

    in poche, ma insufficenti parole, interventi di manutenzione ordinaria sono:
    cambiare le porte,
    pitturare,
    cambiare rivestimenti,
    cambiare sanitari
    si possono fare in edilizia libera senza dover richiedere permessi a chicchessia.
    Per questi lavori non ci sono agevolazioni A MENO CHE non riguardino gli spazi condominiali

    interventi di manutenzione straordinaria sono:
    spostare i muri interni,
    rifare gli infissi esterni (non sempre, dipende dal municipio)
    cambiare destinazione a una stanza, x es un ripostiglio che diventa bagno
    ecc

    per questi interventi si può usufruire dell'IVA agevolata e del 36%, secondo le regole

    guida dell'agenzia delle entrate 2011
     
  14. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    molto spiritoso. :risata::risata::risata: :ok:
    Una dia puo costare 600euro (in qst caso come ho già scritto non serve)
     
  15. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    600euro forse su groupon :risata:
     
  16. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    forse... non so.
    Sicuramente se hai bisogno di porto da qualcuno dei miei geometri: con le spese di presentazione con 700euro circa te la cavi
     
  17. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    700 compresi i costi di segreteria?

    suvvia, non vorrei essere polemico, ma questi sono prezzi da cinesi!
    facciamo 2 conti:

    700 - 250 di diritti segreteria = € 450 (un pò meno)

    4% contributo cassa € 17,01
    IVA 21% € 92,86
    Ritenuta d'acconto € 85,03
    totale: € 425,17

    a cui va tolto almeno il 30% fra spese e tasse

    per questa cifra occorre:
    incontrare il cliente per accordarsi, seconda chiamata e/o incontro per accordarsi davvero... reperire il prg, controllare eventuali vincoli, reperire la piantina catastale, l'abitabilità e la licenza edilizia, contattare la ditta, sollecitarla per avere un durc in regola, insistere per avere l'ogm... spiegare cos'è, spostamento nell'immobile per effettuare il rilievo, tornare a studio per disegnare l'ante e post, compilare i documenti, stampare tutto in 3 copie, incontrare di nuovo il cliente per farlo firmare, incontrare l'impresa per il timbro, consegnare in comune, se è il giorno giusto, se non sono in sciopero, se non c'è troppa fila, se negli ultimi 10gg non hanno cambiato i moduli, se il tecnico è effettivamente in comune, se, se, se...
    a fine lavori tornare in comune per chiudere i lavori...

    boh
     
  18. m.barelli

    m.barelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    Rivedendo la Guida che Cafelab ci ha cortesemente allegato dovrei chiarire due punti

    - diversamente dalla agevolazione IRPEF del 36% (pag. 8) l’aliquota IVA al 10% (pag. 19) per la manutenzione ordinaria risulta potersi applicare anche alle unità residenziali private
    - una cosa però che non mi ero ricordato prima è che nel caso di fornitura nell’ambito dell’appalto occorre fare un conteggio particolare perché le porte sono individuate come “beni significativi” (pag. 19), per cui l’IVA al 10% non si applica a tutta la fornitura di esse, ma solo alla quota della fornitura pari all’importo complessivo (fornitura più lavori) detratto dell’importo della fornitura stessa. Quindi essendo nel tuo caso la fornitura la parte principale dell’eventuale intervento, l’importo della differenza fra l’importo complessivo dei lavori e quello della fornitura sarebbe minimo e solo su questo minima parte di importo della fornitura l’IVA è al 10%, sulla restante parte del costo delle porte si pagherebbe il 21%. Quindi questa ipotesi di applicare il 10% di IVA per il tuo caso sembra avere un rilevanza poco significativa.

    Un saluto a tutti
     
  19. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    i geometri di qua non sono cinesi o almeno non me ne sono mai accorto.
    intendevo 700 oltre IVA (i costi di presentazione qua sono di 100 euro)
    Probabilmente dipende da lavoro a lavoro: la prossima dia la faccio il prossimo mese a quella cifra
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina