1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. gorgiagorgia

    gorgiagorgia Membro Junior

    Privato Cittadino
    L'amministratore del mio condominio ha convocato una riunione con all'o.d.g. "Adeguamento ISPESL della centrale termica riscaldamento".
    Si tratta di un condominio di sei appartamenti, tutti uguali, di 100 mq circa, due per piano (piano rialzato, 1° e 2° più garages e cantinette nel seminterrato dove è anche collocata la centrale termica).
    L'impianto risale agli anni 1975-78.
    Chiedo cortesemente:
    1- E' possibile che tale documentazione non sia stata a suo tempo presentata dal costruttore? E, nel caso, come si può accertare?
    2- Quanto può venire a costare, indicativamente, un tale adeguamento, tutto compreso anche la tariffa ISPESL?
    3- Quattro dei sei appartamenti, nel corso di ristrutturazioni fatte negli anni passati, hanno effettuato la predisposizione per il riscaldamento autonomo. I condomini, per quel che sembra, sarebbero disposti a dismettere il riscaldamento centralizzato per passare al singolo autonomo, ma l'amministratore sostiene che l'ultima normativa non lo permette più. E' vero?
    Preciso che l'attuale riscaldamento è a colonne montanti e che i 2 proprietari dell'ultimo piano si lamentano per il freddo.
    Nel caso di impossibilità di passare all'autonomo, è stata addirittura ventilata la richiesta di rifare tutto di nuovo (caldaia, bruciatore, pompe,installazione di valvole termostatiche e di contabilizzatori) con una spesa che lascio immaginare.

    Qualcuno del mestiere o che si è trovato o si trova in situazioni simili o che conosce bene la normativa può aiutarmi a raccapezzarmici?
    Grazie infinite per le vostre risposte.
    Il Tuo Messaggio
     
  2. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    di quale regione sei? la normativa nazionale impedisce di fare interventi che vadano contro il risparmio energetico, quindi l'imp di riscaldamento deve essere preferibilmente centralizzato, ma salvo alcune regioni dove le normative lo dicono chiaramente che è vietato passare dal centralizzato all'autonomo, nelle altre si trova sempre un delinquente di termotecnico disposto a mentire

    l'odg parla di adeguamento ispel
    quindi la pratica a suo tempo è stata fatta dal costruttore, semplicemente sono cambiate le normative

    poi chiedi i costi ...
    ogni caldaia ha la sua storia, se permetti è impossibile risponderti

    un impianto di risc centralizzato costa sempre meno degli impianti autonomi, sia per farlo sia per gestirlo
    pensa che per tornare dall'autonomo al centralizzato è possibile richiedere il rimborso del 55% della spesa in 5 anni
    per passare dal centralizzato all'autonomino, non si può richiedere il rimborso fiscale del 55%


    avete bisogno di un ottimo termotecnico (non dell'idraulico manutentore del vs attuale impianto) che vi faccia due capitolati, uno per l'adeguamento dell'attuale impianto (consumi attuali e recupero del 36% in 10 anni) e l'altro per farlo nuovo (canumi inferiori del 20-30% agli attuali e recupero del 55% in 5 anni se rinnovano la legge altrimenti 36% in 10 anni)
     
    A Marco Giovannelli piace questo elemento.
  3. gorgiagorgia

    gorgiagorgia Membro Junior

    Privato Cittadino
    Abito in rovincia di Firenze. Mi documenterò per quel che riguarda la mia regione.
    Ti ringrazio per la tua esaurientissima risposta.
    Il preventivo che chiedevo era solo indicativo per il tipo di immobile che ho descritto in maniera abbastanza particolareggiata. A me basterebbe che mi fosse indicata una forbice, tutto compreso.
    Ad ogni modo nel caso che rimanesse l'impianto centralizzato attuale, a colonne montanti, installare nei singoli appartamenti (6 di 100 mq ciascuno, tutti uguali con 8 termosifoni ciascuno) valvole termostatiche e contabilizzatori, cosa può costare approssimativamente (Forbice anche qui!) per ogni appartamento?
    Vedo che sei molto esperto e sono certo che puoi darmi una dritta.
    Grazie e ciao!
     
  4. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    dovete cambiare delle porte? creare un apertura nuova? modificare il tubo gas in modo da intubarlo e averlo arieggiato? il quadro elettrico ai tempi della 46/90 è stato adeguato e fatto nuovo? ... se avete i termoconvettori dovete cambiarli
    se avete gli altri termosifoni, avete già le valvole termostatiche? ...
    le variabili sono infinite, io sono una ragioniera
    ci vuole un termotecnico, tanto è lui poi che dichiara con i vari enti che è tutto ok
    è lui che fà la pratica 55%

    i costi variano
    ho notato che più vai a sud, più costano

    la ditta con più esperienza in contabilizzatori della toscana, mi risulta sia Barbagli V. Barbagli s.r.l. - Homepage
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina