1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Belt

    Belt Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ciao, richiedo gentilmente un parere dei piu' esperti:
    Ho un immobile di 5 locali acquistato con agevolazioni prima casa vivendo solo ed essendo in un periodo economicamente non molto felice vorrei affittare 3 delle 4 stanze presenti in casa, 1 stanza ovviamente la terrei per me e figurerei come unico residente in quanto affitterei con contratti transitori a studenti e lavoratori, le domande sono:

    -Affittando alcune stanze della mia casa perderei le agevolazioni prima casa?

    -C'è chi afferma che si perdono le agevolazioni a meno che il reddito da locazione da dichiarare ai fini fiscali abbia un importo inferiore a quello del 10% della rendita catastale rivalutata del 120% è corretto?

    -Oltre all'IMU maggiorata dovrei pagare anche la tassa sui rifiuti, la bolletta luce e gas maggiorate il tutto come fosse una seconda casa? sapreste dirmi tutte le imposte che andrei a pagare maggiorate con una situazione di questo tipo?

    -Se le persone non portano la residenza in questa abitazione in quanto studenti il comune non avrebbe modo di sapere che percepisco l'affitto dalle stanze e quindi difficilmente potrebbe contestarmi qualcosa in quanto l'unico ufficio a sapere che affitto le stanze sarebbe l'agenzia delle entrate quando vado a registrare i contratti ma per l'agenzia delle entrate una volta che pago la cedolare secca sono in regola giusto?

    Grazie 1000 a chi vorra' aiutarmi!
     
  2. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ti rispondo in parte: non perderai le agevolazioni prima casa, in quanto hai trasferito la residenza nel Comune nei termini stabiliti dalla legge (12 mesi in caso di mutuo, 18 altrimenti): anche se affitti parte della casa.

    Il consiglio è di rimanere residente per circa 5 anni dopo la data di acquisto.
     
  3. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ad essere iper scrupolosi ne bastano tre. Cioè gli anni entro i quali puoi ricevere accertamento da parte dell'agenzia delle entrate.
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  4. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Sì siamo d'accordo: 3 anni dalla data del trasferimento della residenza: se l'avesse trasferita in corrispondenza del 18mo mese, ecco che stiamo a 4,5 anni...
     
  5. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Siamo li,non vi é una normativa che prevede un tempo minimo per tener la residenza. Siccome interessa pure me nei prox giorni mi informo meglio al riguardo.
     
  6. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    No asp. I 3 anni decorrono a partire dalla data in corrispondenza della quale può iniziare l'accertamento: ovvero, 12 mesi in caso di acquisto col mutuo, 18 mesi senza...

    Pertanto, dalla data di acquisto, si consiglia di tenere la residenza rispettivamente per 4 anni, e 4,5 anni...

    Anche se è una sicurezza in più visto che la norma non detta un limite temporale entro il quale mantenere la residenza.
     
  7. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Scusa la differenza tra chi acquista con mutuo o senza dove sta scritta? Diciotto mesi sono per tutti. Cosa mi sono persa? No perché il 99% delle compravendite avviene con mutuo.
     
  8. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
  9. Belt

    Belt Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie a tutti delle risposte pero' siamo andati un po' fuori tema..
    Io chiedevo se affittando delle stanze della propria casa dove si è residente per quanto riguarda le tasse comunali IMU-TASI-TARI ci sono degli aumenti?
    Normalmente una volta registrato il contratto all'agenzia delle entrate c'è l'obbligo di comunica al comune le persone che vivono in casa?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina