1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. idealista

    idealista Membro Attivo

    qualcosa sembra essere cambiato per il mattone. secondo i dati contenuti nella nota trimestrale dell'osservatorio del mercato immobiliare dell'agenzia delle entrate relativa al iv trimestre del 2014, dopo sette anni di perdite, nell'anno appena trascorso le compravendite immobiliari sono tornate in campo positivo, registrando un +1,8%

    un risultato positivo consolidato dall'ultimo trimestre del 2014, durante il quale le transazioni sono cresciute del 5,5% rispetto allo stesso periodo del 2013, facendo chiudere l'anno con un totale di 920.849 unità compravendute, contro 904.960 del 2013

    il video dell'agenzia delle entrate qui
     
  2. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    utile ricordare che il IV trimestre 2013 era quello in cui tutti spostavano i rogiti a gennaio 2014 per fruire dello sconto sulla tassazione...
     
    A Mil, dormiente e alessandro66 piace questo elemento.
  3. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    utile ricordare che queste informazioni sono completamente infondate e quindi fanno molto male al mercato immobiliare
    d'altra parte questa non è una competenza dei portali che, come si vede, non fanno altro che girare informazioni inattendibili
    e gli ai cosa fanno?
    continuano a pagare questi portali che intorbidiscono il mercato immobiliare?
     
    A gmp e dormiente piace questo messaggio.
  4. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Non ho letto la nota ma a memoria...mi sembra che ci sia un errore sui numeri...900 mila era il volume del 2006/2007 mentre gli ultimi 3 anni ci si è attestati su circa 420/450 mila compravendite...
     
  5. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    il problema non è nel totale ma nel dettaglio: cosa si conta?
     
    A dormiente e Ale. piace questo messaggio.
  6. frvanel

    frvanel Membro Attivo

    Altro Professionista
    infatti, c'è un errore sui numeri....perchè le 920.000 unità vendute nel 2014 sono un numero che indica anche il commerciale venduto

    per il solo abitativo, ai massimi del 2007 era sulle 800.000 unità vendute, poi nel 2010/2011 erano scese a 600.000, e negli ultimi 2/3 anni a poco sopra i 400.000

    da tener presente che nel numero di abitazioni vendute ogni anno sono sempre comprese anche circa 200.000 transazioni che non sono compravendite, ma sono successioni e donazioni

    quindi per sapere il numero effettivo di compravendite abitative annue bisogna sempre sottrarre circa 200.000 dal numero indicato dall'istat
     
    A gmp e Ale. piace questo messaggio.
  7. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    c'è molta confusione, per questo non sono dati attendibili
    le transazioni riguardano tutti i modi di passaggio di proprietà o diritti reali, le compravendite sono uno di questi
    Definire quindi le NTN (Numero Transazioni Normalizzate) e dichiarare che si tratta di compravendite è un chiaro errore di linguaggio.
    Mettiamo però che considerino solo le compravendite, anche di queste non sono tutte che vanno bene in quanto, per comprendere il mercato, servono le compravendite mercantili.
    Quali non sono di tipo mercantile e quindi non vanno escluse?
    le compravendite fra parenti, le quote, i riscatti di leasing, gli espropri ... tutte compravendite che col mercato non c'entrano niente
    Nelle NTN invece la NORMALIZZAZIONE riguarda la quota delle compravendite (la compravendita di metà immobile viene contata come 0,5 quando invece dovrebbe esser tolta del tutto)

    Quindi si sta parlando di qualcosa di indefinito, di cui non si conosce la composizione e lo si spaccia per fotografia del mercato
    Oltre al danno la beffa perchè di questo avete mai sentito gli AI che evidenziano questo aspetto? io no e, altro aggravante, diffondono e utilizzano queste informazioni per la propria attività

    E questo è l'ennesimo passo verso la perdita di professionalità che fa rendere sempre più simili l'AI ai privati ... con tutto quel che ne segue
     
    A Mil e Ale. piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina