1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. SELDANA

    SELDANA Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Salve,
    ho acquistato un rustico con rogito entro il 30.01.2012 e nel frattempo sto
    vendendo la mia casa,se non ce la facessi a venderla entro la data del rogito di acquisto della
    nuova non potrei godere delle agevolazioni prima casa non c'e' nessuna possibilita'
    di evitare di acquistare il nuovo immobobile come seconda casa ?
    Grazie
    SAluti
     
  2. Abakab

    Abakab Ospite

    Se hai già chiesto le agevolazioni sulla casa attualmente in tuo possesso no, non ci sono alternative devi venderla prima.
     
  3. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    vero....tra l'altro, nel momento in cui acquisti la nuova prima casa, le imposte pagate sulla "vecchia" ti vengono scalate da quelle sulla nuova (credito d'imposta)...
    visto che mancano 5 mesi, valuta se è il caso (e in che misura) di rivedere il prezzo a cui stai vendendo.
    il principale requisito per acquistare come prima casa è quello di non avere altri immobili di proprietà nè diritti sugli stessi, neanche per quota, su tutto il territorio italiano, quindi un'escamotage potrebbe essere quello di intestare il vecchio immobile a terzi (madre, padre o figlio)....
    hai 2 inconvenienti: il primo, forse più ovvio, che probabilmente i soldi della vendita ti servono per acquistare; il secondo, che se fai una donazione potresti avere poi problemi nella vendita......se ritieni di poter valutare questa opzione, parla con un notaio e fatti consigliare
     
  4. donatella 75

    donatella 75 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    no, a meno che .... tu non sia coniugata, in separazione dei beni (o fare la separazione dei beni) e fai la donazione (vendita meglio) del tuo 50 % in modo da toglierti intestazioni... ma non so quanto ti convenga, un rustico potrebbe avere una rendita molto bassa.... chiedi ad un notaio, fatti fare dei preventivi!:)
     
  5. elylu

    elylu Membro Attivo

    Privato Cittadino
    In base al Decreto del 17 dicembre 2010, n. 256 (pubblicato nella GU n. 27 del 3 febbraio 2011), è in vigore dal 18 febbraio 2011 il Regolamento del Fondo per l'accesso al credito per l'acquisto della prima casa da parte delle giovani coppie o dei nuclei familiari monogenitoriali.

    I mutuatari devono avere alla data di presentazione della domanda di mutuo i seguenti requisiti:
    1. età inferiore a 35 anni (anche per le coppie coniugate tale requisito deve essere soddisfatto da entrambi i componenti il nucleo familiare);
    2. un reddito complessivo rilevato dall'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 35.000 euro. Inoltre, non più del 50% del reddito complessivo imponibile ai fini IRPEF deve derivare da contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato;
    3. non essere proprietari di altri immobili ad uso abitativo, salvo quelli di cui il mutuatario abbia acquistato la proprietà per successione a causa di morte, anche in comunione con altro successore, e che siano in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli.L'immobile da acquistare per essere adibito ad abitazione principale non deve rientrare nelle categorie catastali A1, A8 e A9 e non deve avere una superficie superiore a 90 metri quadrati
     
  6. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    scusami ma questo non c'entra........la domanda era sulle imposte d'acquisto, questi che hai postato, invece, sono i requisiti del bando per l'accesso ai contributi sul mutuo................
    l'unico modo per accedere all'imposta agevolata prima casa è non essere proprietario o titolare di altri diritti reali su immobili, neanche per quota, nel comune e su tutto il territorio italiano.
     
    A donatella 75 piace questo elemento.
  7. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    hai dimenticato: acquistati con agevolazione prima casa
     
  8. elylu

    elylu Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Scusate....io per agevolazione prima casa intendo tutte le agevolazioni che girano attorno all'acquisto del primo immobile.il mio post era per sottolineare cosa la legge intende per PRIMA CASA tutto qui.
     
  9. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    vero in parte....l'acquirente dichiara:
    - di non essere titolare esclusivo (proprietario al 100%) o in comunione con il coniuge (la comproprietà con un soggetto diverso dal coniuge non è ostativa) di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di un'altra casa di abitazione nel territorio del Comune dove sorge l'immobile oggetto dell'acquisto agevolato;
    - di non essere titolare, neppure per quote o in comunione legale con il coniuge, su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà o nuda proprietà, usufrutto, uso e abitazione su altra casa di abitazione acquistata, anche dal coniuge, usufruendo delle agevolazioni fiscali prima casa.
    - di impegnarsi a stabilire la residenza, entro 18 mesi dall'acquisto, nel territorio del Comune dove è situato l'immobile da acquistare, qualora già non vi risieda.
    il requisito dell'acquisto precedente di prima casa vale solo per immobili sul territorio italiano FUORI dal comune del nuovo immobile......
    per esempio in caso di nuda proprietà su altra casa di abitazione situata nello stesso Comune in cui si trova l'immobile che viene acquistato, sempre che ricorrano le altre condizioni previste dalla legge si ha comunque diritto all'agevolazione, idem in caso di acquisto di immobile attiguo con lo scopo di unificarlo..

    Aggiunto dopo 1...

    non ti preoccupare....il mio era un appunto solo per evitare confusione...;)
     
  10. tytty

    tytty Membro Junior

    Privato Cittadino
    scusate se mi intrometto , ma il discorso mi interessa, posso porvi una domanda( altrimenti apro un altro post) : se io sono proprietaria al 50% con mio fratello di un immobile di cui ho già usufruito delle agevolazioni fiscali , ma nell" appartamento ci abitano i miei genitori ( e x il momento anche io) e decidessi di creare un nucleo familiare ma ovviamente non mi è possibile nell'appartamento attuale x ovvie ragioni , x cui costretta ad acquistare un nuovo appartamento x abitare con il mio compagno , posso usufruire ancora delle agevolazioni ?
    grazie
     
  11. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    no...dovresti cedere la tua quota di proprietà (con donazione o compravendita)........a meno che non decidessi di far acquistare il nuovo immobile al tuo compagno
    nel caso tu decidessi di vendere/donare l'attuale quota di proprietà, al momento del nuovo acquisto le imposte pagate a suo tempo le potresti detrarre dalle nuove
    se invece decidessi di acquistare INSIEME al tuo compagno, quindi cointestando la nuova proprietà, allo stato attuale tu pagheresti la tua quota come 2° casa, mentre il tuo compagno, se ne avesse i requisiti, pagherebbe la sua con l'agevolazione
     
    A donatella 75 piace questo elemento.
  12. Abakab

    Abakab Ospite

    Solo comprando nello stesso comune, la comproprietà non col coniuge non è ostativa.
     
  13. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    eh? :shock: .......please....estendi il tuo pensiero..........
     
  14. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    :domanda::domanda:
     
  15. Abakab

    Abakab Ospite

    Non essere titolare esclusivo (proprietario al 100%) o in comunione con il coniuge (la comproprietà con un soggetto diverso dal coniuge non è ostativa) di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di un'altra casa di abitazione nel territorio del Comune dove sorge l'immobile oggetto dell'acquisto agevolato.
     
  16. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    questo vale se non si è mai usufruito dell'agevolazione
     
  17. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    in realtà c'è un caso particolare riconosciuto dall'agenzia delle entrate e riguarda la nuda proprietà: se l'acquirente o i coniugi sono titolari di nuda proprietà di un immobile che si trova nello stesso comune in cui acquistano, viene riconosciuta comunque l'agevolazione prima casa, purchè vengano rispettati gli altri requisiti..
    altrettanto se si va a comprare un immobile attiguo a quello per cui si ha già usufruito dell'imposta agevolata, a patto che si vada a costituire un'unica unità abitativa (con requisiti non di lusso e superficie inferiore ai 240mq)
     
  18. tytty

    tytty Membro Junior

    Privato Cittadino
    e se l'acquisto fosse in un comune diverso dove è ubicato l'immobile acuistato precedentemente ?
    grazie infinite x la risposta

    Aggiunto dopo 11 minuti...

    nuda propietà ............. in base a cosa si stabilisce che io e mio fratello siamo solo nudi proprietari? sul rogito di circa 15 anni fa c'è solo scritto che in pratica i proprietari siamo io e mio fratello , dopo questo i miei genitori ci hanno stabilito la residenza
     
  19. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    al di fuori del comune in cui si acquista, non si possono avere altri diritti reali su altri immobili.....questa è la dichiarazione che viene resa al rogito quando si acquista con imposta agevolata prima casa:
    "- di non essere titolare esclusivo o in comunione col coniuge, di diritti di proprietà usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del Comune dove si trova l'immobile oggetto dell'acquisto agevolato
    - di non essere titolare, neppure per quote o in comunione legale, su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o nuda proprietà, su altra casa di abitazione, acquistata, anche dal coniuge, usufruendo delle agevolazioni per l'acquisto della primacasa.
    - di impegnarsi a stabilire la resisdenza entro 18 mesi nel Comune dove è situato l'immobile oggetto dell'acquisto, qualora già non vi risieda"
    i diritti reali sono trascritti nei pubblici registri (conservatoria/tavolare e catasto): possono essere:
    - diritto di proprietà;
    - diritto di usufrutto;
    - diritto d'uso;
    - diritto d'abitazione;
    - diritti di servitù;
    - diritto di luce e veduta;
    - diritto di superficie;
    - eccecc............ogni diritto che ha per oggetto beni mobili o immobili.
    la nuda proprietà, di per se, altro non è che un diritto di proprietà "limitato", in quanto il possesso (giuridicamente parlando) del bene spetta a terzi in quanto usufruttuari.......
    quindi se sul tuo bene è iscritto un diritto d'usufrutto, per esempio a tua mamma, tu risulti essere "nudo proprietario" e acquisterai la proprietà piena solo al momento dell'estinzione dell'usufrutto (per scadenza o per causa morte dell'usufruttuario)
     
  20. Giuseppe Arena

    Giuseppe Arena Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    buonasera,, mi inserisco nella discussione...
    io avrei una nuda proprietà con usufrutto verso i miei genitori su un appartamento in un comune, e adesso vorrei acquistare una casa con agevolazioni prima casa su un altra regione. preciso che i miei genitori hanno la loro prima casa e l'usufrutto era solo su questa seconda abitazione condivisa con me nudo proprietario.
    . sarei interessato a saper se la casa che vorrei acquistare a mio nome sia acquistabile come prima casa.grazie per una risposta
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina