1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Greta97

    Greta97 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti, cerco di spiegare la situazione nel modo più semplice possibile.
    Alla morte di mio padre, siamo diventate eredi io e mia sorella.
    L'eredità comprende un conto, già in divisione, e una casa.
    Mia sorella già abitava nella casa in questione, insieme ai nostri genitori, ed è rimasta li.
    Lei vorrebbe tenere casa, e liquidarmi per quel che riguarda la mia parte. Ma ancora non siamo arrivate ad una cifra. La cosa va per le lunghe e i termini si stanno facendo un pò troppo accesi.
    Qui sorge qualche domanda..
    1) Basta semplicemente la valutazione di qualche agenzia immobiliare? O serve il giudizio di un perito tecnico?
    2) Ad ora casa è di tutte e due. Lei abita li e non vuole darmi le chiavi. E' legale? Essendo io erede come lei, non è mio diritto avere le chiavi?
    3) Lei non vuole assolutamente lasciare casa. Ma se la valuazione dovesse essere bassa, e io decidessi a mia volta di liquidare la sua parte, e prendermi casa, lo posso fare? Ho sentito parlare di diritto di prelazione. Un amico in comune ci ha detto che è solo lei quella che può liquidare me perchè vive in quella casa da anni.
    4) Posso affidarmi ad un avvocato che le dia dei termini di tempo? Non vorrei arrivare in giudizio, vorrei solo una lettera che la sproni a velocizzare le cose.
    Grazie a chi potrà rispondermi..
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    o l'un o l'altro l'importante è che venga accettato da entrambe.
    non avere le chiavi non pregiudica la titolarità della prorpietà, se tua sorella fosse comproprietaria della casa dove abiti gli daresti le chiavi?
    in virtù di quale diritto?
    penso che inaspriresti acora di più la situazione
     
  3. Greta97

    Greta97 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La situazione è già spinosa.. visto che non posso parlare direttamente con lei, ma con un amico, perchè lei si rifiuta di parlare con me.
     
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Quindi non esiste soluzione? o vuoi cedergli la quota dopo valutazione?
     
  5. Greta97

    Greta97 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La mia idea era quella di vendere casa, così non si trovava nella scomoda situazione di trovare i soldi da dare a me.
    Lei non vuole, a me va bene, l'importante è che mi dia il giusto.
    Giorni fa ho saputo che una agenzia è stata a valutare l'appartamento, ma siccome la valutazione era alta, e a mia sorella non faceva comodo, continuava a a negare quella valutazione. Quando poi siamo andate in agenzia ha dovuto confermare.
    Ha detto che farà valutare casa da altre agenzie, ma la mia paura è che terrà presenti solo le valutazioni a lei più convenienti.
     
  6. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    L'unica soluzione se non accetti la valutazione che le garba è intraprendere un'azione di divisione giudiziale con tutti i vantaggi e svantaggi del caso.
     
    A Roby e Bagudi piace questo messaggio.
  7. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Un classico amica mia.

    un post dell'amico @SALVES non è corretto:

    Hai diritto ad avere le chiavi eccome.

    Come hai pure il diritto di dormirci dentro se vuoi.

    Si tratta della vostra casa di famiglia e non conta nulla da quanto tempo ella ci abita dentro.

    La casa è in comproprietà tra voi coeredi ed è indivisa.

    Quindi è tua quanto sua.

    Potresti pure metterci dei cani (feroci) dentro se la osa ti garba.

    Già il fatto che per parlare con lei sei costretta a parlare con un amico è sbagliato.

    Se non hai fretta, rifiutati di parlare con questo soggetto.

    Prima di ogni azione pretendi le chiavi e fai valutare il bene pure tu da un professionista.

    I soldi tua sorella li ha per pagare la propria quota o non li ha..?
     
  8. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    tu le daresti le chiavi nelle medesime condizioni di Greta97?
    Secondo me un professionista deve far riflettere il cliente prima di fargli intraprendere un'iniziativa che potrebbe rivelarsi controproducente rispetto al guadagno ottenuto.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  9. Greta97

    Greta97 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non sappiamo se li abbia i soldi. Secondo me non li ha tutti. Perchè sono comunque molti. Probabilmente dovrà anche propormi una liquidazione "a rate". Almeno potrebbe prendere la situazione con le buone, e non in questo modo.
     
  10. Greta97

    Greta97 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    A me spaventa solo il fatto che lei sembra convinta di avere ogni diritto. Si sente l'unica proprietaria. Ha persone intorno che la stanno convincendo che lei ha ogni diritto solo perchè viveva li e non si è mai sposata. Mentre io no.
     
  11. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La casa è anche sua amico mio.

    Il fisco pure lo sà.

    Oneri a suo carico.

    Se vi sono oneri ci saranno anche onori. ..o no..?

    Se non avesse dove andare a dormire..?

    Di quale guadagno parli poi non comprendo.
     
  12. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sicuramente non li ha se li avesse avrebbe già fatto una proposta di acquisto.

    Da quanto tempo persiste questa situazione..?
     
  13. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Stai tranquilla non ha alcun diritto in più rispetto a te.

    Anzi in teoria dovrebbe pagarti una quota di affitto.

    Qualsiasi diritto pensa di avere in più di te dovrebbe andare in tribunale a farlo valere.
     
    A Roby e Bagudi piace questo messaggio.
  14. Greta97

    Greta97 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Io ho pagato la mia metà di IMU, e tasse varie. Per questo penso che le chiavi mi spettino.
    La situazione va avanti da sette mesi. So che non è molto, ma so anche che lei prende le cose con molta calma. E andranno avanti ancora per molto molte tempo.
    Volevo anche chiedervi.. se volessi portare anche io un agente immobiliare a valutare casa, posso farlo? O solo lei può farla valutare visto che ci abita?
    Lei pensa di avere poter vantare chissà quali diritti solo perchè ha vissuto con i nostri genitori finchè sono morti. Ma solo perchè non si è sposata, altrimenti anche lei sarebbe andata via di casa.
     
  15. ROSFRUM

    ROSFRUM Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Pari diritti e pari doveri....
     
  16. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ti ripeto la casa è tua.

    Sette mesi in questa situazione non sono pochi.

    Rifiutati di parlare con chiunque che non sia lei.

    Fai certamente valutare la casa da agenzie o professionisti di tua nomina.

    Comunicaglielo direttamente a lei a voce o per raccomandata se si ritiene necessario.

    Accedere alla casa è il primo passo che devi compiere.

    Se non trovi riscontri, dovrai giocoforza e malgrado tutto, rivolgerti ad un avvocato per la tutela dei tuoi legittimi diritti.
     
  17. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Ci sono passato e ti capisco.
    Situazione inversa, sorella fuori casa, fratello in casa con convivente.
    Lei vuole la sua parte.
    La sorella si rivolge a me per la valutazione.
    La convivente di lui lavora presso altra agenzia sempre del posto, ma mi conosce e si fida.
    Mia valutazione per la sorella troppo bassa, allora si passa alla vendita, tutto super visionato da 2 legali.... a momenti mi dicono anche come scrivere l'incarico.
    La faccio breve, dopo un paio di proposte rifiutate (dalla sorella perchè troppo basse secondo lei) e dopo vari miei solleciti di ribasso prezzo, sento di iniziare ad essere in odore di antipatia alla sorella.
    Il fratello tiene duro per 3 rinnovi, ma poi passano ad altra collega.
    Be è ancora li l'immobile.
    Tutto quello che ti hanno scritto è vero, dovrebbe darti l'affito, e tu partecipare alle spese anche quelle condominiali.
    IO fossi in te visto che non vi parlare un paletto lo metterei, far scrivere da un legale in modo soft (visto che non ci son contatti) cosi almeno vedi che risponde.
    Tanto se non c'è dialogo c'è poco da fare.
    Occhio ad andare in giudizio, si sa mai cosa possa decidere un giudice, per assurdo potrebbe decidere (ove possibile) di dividere l' immobile in 2 e ognuno si tenga la sua parte.
     
  18. Greta97

    Greta97 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Vi ringrazio tutti per i consigli.
    Al più presto la farò contattare da un avvocato, giusto per farle capire che non mi piace che la cosa vada troppo per le lunghe.
    Non sarei arrivata a questo, ma visto che non posso parlare direttamente con lei.. insomma è abbastanza brutto dover parlare ad un suo amico, davanti a lei, perchè lei si rifiuta di parlare con me.
    Le dirò di far valutare casa da chi vuole. Io farò altrettanto. La avviserò quando andrò da lei con un agente immobiliare, ovvio. Ma lei deve farmi entrare.
    L'ultima volta che ci siamo viste mi sono sentita dire che "una agenzia immobiliare non è tenuta a dare informazioni personali ad estranei"..
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina