• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

VITcuss

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve ho effettuato una proposta d'acquisto. il mattino seguente l'agente mi chiama e mi riferisce che il proprietario ha rifiutato categoricamente l'offerta. Mi chiede un altro piccolo sforzo e cosi aumento la mia offerta di 5000 euro. Bene al momento io sto aspettando la risposta del proprietario.
La sfiga di questo agente ha voluto che l'altra sera ad una festa di un caro amico vengo in contatto col proprietario ( fino a quel momento ignoravo chi fosse) e gli confesso che ho fatto una offerta. Lui cade dalle nuvole, non ha ricevuto alcuna offerta ed è curioso di sapere quanto ho offerto, ovviamente sentendo puzza di marcio gli comunico il prezzo della mia prima offerta e lui mi conferma in anteprima che la accetterà. ( l'agente mi ha comunicato che è stata rifiutata e mi ha fatto rialzare di 5000). A quel punto non ci ho visto più è ho raccontato l'accaduto al proprietario, il quale ha detto che la sua prima parola resta ferma al primo prezzo che avrebbe accettato e ora vuole far fuori l'agente per condotta scorretta, io credo che ci siano tutti gli estremi per dargli un pò di rogne.....credo che con un pò di buonsenso si farà da parte l'agente altrimenti siamo disposti ad andare fin dove vuole. Avete esperienze in merito??? come valutate la condotta dell'agente??? è una prassi ricorronte seppur sbagliata??? l'agente ha l'obbligo di sottoporre la proposta al venditore???
 

VITcuss

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
15000, c'entra qualcosa con l'atteggiamento dell'agente??? Incassa il no dal proprietario, poi magari chiedimi di rettificarla. tanto più che il proprietario mi ha confermato che avrebbe accettato e non ha mai ricevuto altre offerte in un anno, la mia sarebbe stata la prima. non credo rientri nei compiti del mediatore valutare le offerte e avere discrezionalità se informare il venditore o no.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
come valutate la condotta dell'agente??? è una prassi ricorronte seppur sbagliata??? l'agente ha l'obbligo di sottoporre la proposta al venditore???
Comportamento vergognoso,e pare che per ora non abbia sottoposto neanche la seconda proposta,stando a quanto detto a te dal venditore.
Sarebbe interessante sentire anche la campana dell’agente.
L’agente ha ovviamente l’obbligo di sottoporre la proposta al venditore,se non ricordo male questo era scritto anche in fondo al modulo apposito (io usavo quelli della fimaa),ma va da se,cosa serve tenere una proposta nel cassetto?
Lavorare per non vendere?

Non credo sia una prassi così ricorrente,anche perché non è detto che tutti ,al rifiuto di una proposta,accettino di rialzare.
Inoltre non è chiara la motivazione dell’agente:a pensare male viene da dire che ,in
qualche modo ,voleva giocarsi i 5000 e farli entrare nelle sue tasche.
Non so come,nel dettaglio,poiché non sono avvezza a simili giochetti.

Per caso il proprietario riconosce una provvigione diversa (oltre alla differenza in proporzione all’aumento di prezzo) in funzione della cifra di vendita?
Tipo “se vendi a 300000 ti do il 3%,sopra i 300000 il 3% ,più la metà di quanto supera i 300000”?
 

leolaz

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Concordo comportamento vergognoso e poco professionale, senza dubbio.
Però, volendo fare l'avvocato del diavolo, sarei curioso di vedere l'incarico (ammesso che ci sia) dato all'agenzia dal venditore.
Esistono casi (ovviamente parliamo dei famigerati incarichi verbali) in cui il venditore dice all'agente che sotto i 300k non si siede neppure al tavolo della trattativa, per poi scoprire che ha venduto privatamente a 250k.
Solo in questa prospettiva posso capire (attenzione, non condividere ma solamente capire) il comportamento apparentemente autodistruttivo dell'agente.
 

Tobia

Membro Senior
Agente Immobiliare
Questo è un lavoro per il (mio?) famigerato franchising "Agenzia B" che vive chiudendo il lavoro degli altri per 2000€ da ciascuna parte.


Prima o poi lo apro questo franchising..
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
Io non sono interessata. Poi é anche vero che accettare 15.000 euro di ribasso ad una festa complice l'atmosfera mi sembra l'aspetto piu interessante della questione.
Lo scervellato dell'agente pur di fargli recuperare 5.000 in piu che saranno pure inferiori alla provvigione si gioca la reputazione e lui ne accetta 15.000 in meno. Poco intelligente perché scendere per un appartamento usato di ben 15.000 qualche domanda me la farei io come proprietario. Ha stabilito il prezzo ha fatto lavorare lo scellerato per poi dare la sua parola d'onore. Avrebbe fatto piu bella figura dicendo guardi domani chiarisco con l'agenzia (infondo stava facendo i sui interessi) e poi le farò sapere.
Alla base c'è qualcosa che non va nel rapporto contrattuale tra l'agente e il proprietario dove secondo me avranno stabilito una cifra massima per cui maturava le provvigioni ecco che ha preso comunque la proposta e maldestramente ha cercato di alzarla.
E' grazie a questi elementi che oggi si fa fatica a lavorare sia con i proprietari che con gli acquirenti. Ho cercato di fare un'analisi anche se so che c'è poco da analizzare. Bisogna iniziare a buttare le chiavi dopo averli chiusi. Ed ora seppur con motivazioni ecc e' passato dalla parte del torto. In questi casi bisogna presentare le proposte e parlarne con i proprietari renderli partecipi della fatica dei rialzi, partecipi e complici dei passi successivi.

15000, c'entra qualcosa con l'atteggiamento dell'agente??? Incassa il no dal proprietario, poi magari chiedimi di rettificarla. tanto più che il proprietario mi ha confermato che avrebbe accettato e non ha mai ricevuto altre offerte in un anno, la mia sarebbe stata la prima. non credo rientri nei compiti del mediatore valutare le offerte e avere discrezionalità se informare il venditore o no.
Non devi dire che la tua sarebbe stata la prima ma l'unica che e' diverso. Molto diverso.
 
Ultima modifica di un moderatore:

VITcuss

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
ecco svelato l'arcano. Il proprietario aveva siglato un mandato in virtù del quale ad un prezzo X avrebbe venduto, con l'accordo che tutto su tutto quello che l'agente avesse recuperato oltre il prezzo X sarebbe stato riconusciuto un extra pari al 30% del maggior realizzo.
La mia offerta aveva raggiunto il prezzo X e superato di qualche migliaio di euro, ragion per cui il proprietario ha detto che avrebbe accettato, e l'agente forte di aver raggiunto quel prezzo ha tentato un ulteriore speculazione.
Ora dei rapporti loro me ne frego....e io compro solo se mi azzerano la mia quota provvigione e voglio essere buono
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
già, e come al solito il genio del male non è l'agente, ma bensì il proprietario, il quale comunque sul supero avrebbe preso la sua parte.

E quindi l'agente immobiliare non si è comportato in modo corretto, ma a fronte di quegli accordi malsani.
 

massimoca

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
già, e come al solito il genio del male non è l'agente, ma bensì il proprietario, il quale comunque sul supero avrebbe preso la sua parte.

E quindi l'agente immobiliare non si è comportato in modo corretto, ma a fronte di quegli accordi malsani.
pienamente d'accordo.... sfigato , però, il nostro collega, eh?:fiore:massimo
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Da pensionato ???

E cosa fa un ex agente immobiliare in pensione ?:riflessione:

Semplice curiosità, perchè credo che non ci potrò mai andare...:occhi_al_cielo:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto