• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

GiovannoneF

Membro Junior
Privato Cittadino
Buongiorno,
nell’immobile la caldaia è stata fatta in un sottotetto non accatastato. La caldaia è a norma ed è sicura ‘come caldaia’ diciamo, a questo punto vorrei sanare il problema del sottotetto. L’edificio era una antica azienda tessile quindi si è creata questa situazione. Il sottotetto non è accatastato. Teoricamente è una parte comune con gli altri condomini che però in sostanza non se ne fanno nulla. Tra l’altro è accessibile solo dall’interno della mia proprietà. A questo punto posso:
1) lasciare le cose come sono
2) accatastare il sottotetto d’accordo con gli altri condomini come una parte comune
3) accatastare il sottotetto come ‘mio’ dopo avere cercato un accordo con gli altri condomini, anche offrendo un compenso in soldi
Personalmente preferirei sanare la situazione e sarei per l’opzione 3 soprattutto nel caso che arrivano un giorno altri condomini che magari cominciano a fare storie
Chiaramente magari voi potete suggerire altre soluzioni migliori
Grazie
Saluti
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Il sottotetto non è accatastato.
Non è così strano, è un vano tecnico senza rendita.
Sarei per l'opzione 1, visto che non c'è nulla di anomalo.
Oppure Opzione 4: attendere 20 anni , dimostrando che nessuno ha avuto accesso, e quindi ne hai avuto il possesso ininterrotto, e chiedere sentenza di usucapione.
Se si accede solo dal tuo immobile, e non ci sono servitù di passaggio a carico del tuo appartamento, è la soluzione più semplice ( ammesso che tu stia lì venti anni; ma se non ci stai , non hai interesse a che sia tuo).
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
nell’immobile la caldaia è stata fatta in un sottotetto non accatastato
la caldaia in questione di chi è ?
> è tua
> è un bene comune condominiale (centralizzato)
poi, ancora, nel sottotetto vi sono sistemi e servizi di natura condominiali ?
esempio: passaggio di condutture, impianti, reti elettriche etcc. etcc.
 

GiovannoneF

Membro Junior
Privato Cittadino
La caldaia è mia (non è bene condominiale)
Devo controllare attentamente ma a me non sembra che ci siano sistemi condominiali. C'è la caldaia e passano i tubi della stessa caldaia, a meno di cose poco visibili magari cavi all'interno dei muri o che passano negli angoli non ho notato nulla e non ho conoscenza che ci sia nulla
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, vorrei un vostro parere. Stiamo acquistando un appartamento che alla visura ipotecaria risulta avere un preliminare di vendita con una terza persona. A detta del priprietario dell'immobile, si tratta di un rogito fallito poichè l'acquirente si è presentato con un assegno di 10000 euro in meno a quanto pattuito nel preliminare. Ora posso acquistare senza correre alcun rischio?
Carlo Garbuio ha scritto sul profilo di Zagonara Emanuele.
Ciao, sono agente immobiliare e sono di Treviso e abito a 25/30 km dalla zona da te indicata. Sono disponibile a valutare, via mail info@meridiana21.it, le questioni che intendi risolvere per i tuoi immobili
ciao
Alto