1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. stnf74

    stnf74 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Nel 2007 ho acquistato la mia prima casa stipulando un mutuo di 30.000 euro estinto qualche mese dopo. Oggi sto vendendo questo immobile e ho fatto richiesta alla banca di cancellazione ipoteca; sono passati 40 giorni e non mi è arrivato ancora nulla inerente l'avvenuta cancellazione. Il 10/12 ho il rogito, come posso muovermi ?
     
  2. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    L'estinzione del mutuo dopo il 3 aprile 2007 comporta l'obbligo per la banca di comunicare alla Conservatoria la richiesta di cancellazione dell'ipoteca.
    Sei sicuro che l'ipoteca sia ancora esistente?
    Parlane con il notaio che saprà sicuramente consigliarti sul da farsi.[DOUBLEPOST=1384766514,1384766351][/DOUBLEPOST][​IMG] Cancellazione ipoteca[​IMG] [​IMG] [​IMG]
    [​IMG]
    (Giugno 2007) - Finalmente l’ipoteca può essere cancellata in poco tempo e senza andare dal notaio. Dal 2 giugno 2007 è, infatti, diventata operativa la norma del decreto Bersani (convertita in legge lo scorso aprile), relativa alla cancellazione semplificata dell’ipoteca a garanzia di un mutuo erogato da una banca, una finanziaria o un ente di previdenza.

    Con le nuove norme, quando un mutuo, a garanzia del quale è stata iscritta un’ipoteca su un immobile, viene completamente ripagato, la banca deve entro 30 giorni dalla sua estinzione comunicarlo alla conservatoria che, sempre entro 30 giorni dall’estinzione del mutuo, cancellerà d’ufficio, senza bisogno di autentica notarile, l’ipoteca. Accadeva invece frequentemente che rimanessero iscritte nei registri immobiliari ipoteche relative a mutui ormai estinti da diversi anni, che, di fatto, non avevano nessun valore.

    Queste ipoteche dovevano essere cancellate prima di poter iscrivere nuovamente un’ipoteca sull’immobile. La cosa non era di poco conto, soprattutto nel caso in cui il proprietario, dopo qualche anno, decideva di vendere l’immobile e il nuovo acquirente aveva bisogno di un mutuo. A questo punto era necessario cancellare la vecchia ipoteca per iscriverne una nuova a garanzia del proprio finanziamento. Cosicché il vecchio proprietario era costretto a rivolgersi a un notaio, che per la cancellazione di ipoteca iscritta su un immobile del valore per esempio di 100.000 euro, doveva sopportare un costo di circa 755 euro.

    Grazie a due provvedimenti dell’Agenzia del Territorio, le disposizioni della legge di conversione del decreto Bersani hanno trovato attuazione. Con un primo decreto (del 23 maggio 2007), il direttore dell’Agenzia del Territorio ha istituito un apposito registro immobiliare per le comunicazioni semplificate di cancellazione dell’ipoteca. Questo registro, fino alla costituzione di un nuovo che utilizzi dei supporti informatici, funzionerà con una raccolta di comunicazioni cartacee e con annotazioni fatte dal conservatore.

    Con un secondo provvedimento (del 25 maggio 2007), la stessa Agenzia ha invece fissato le modalità di comunicazione: la trasmissione della comunicazione di estinzione del mutuo da parte della banca (o finanziaria, oppure ente di previdenza) alla conservatoria in cui è iscritta l’ipoteca va fatta con modalità telematiche. La trasmissione telematica è facoltativa fino al 15 ottobre 2007, poi diventerà obbligatoria.

    Cosa deve fare chi ha già estinto un mutuo? A seconda che il mutuo sia stato estinto prima o dopo il 3 aprile 2007 si verificano due casi.

    Estinto dopo il 3 aprile. La banca consegnerà al debitore senza sua richiesta esplicita la quietanza di estinzione (dal 2 giugno 2007 in poi, ma entro il 2 luglio), e darà comunicazione, sempre entro il 2 luglio 2007, alla conservatoria dell’estinzione del mutuo e quindi della cancellazione dell’ipoteca.

    Estinto prima del 3 aprile. Per far cancellare l’ipoteca il consumatore deve chiedere alla banca la quietanza da cui risulti l’estinzione del mutuo (richiesta da fare con raccomandata a/r). A partire dalla data della raccomandata partono i 30 giorni entro i quali la banca deve comunicare in conservatoria la cancellazione dell’ipoteca. In questo modo non sono richieste più al consumatore spese per la cancellazione e viene eliminata una delle formalità inutili a carico dei cittadini.
     
  3. stnf74

    stnf74 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Nel mio caso lo estinto prima del 3 aprile.
    Non ho fatto la raccomandata A/R alla banca, siamo stati in banca di persona e abbiamo richiesto tale operazione all'ufficio competente che ci ha rilasciato un documento che certifica la richiesta di cancellazione. La pratica dalla banca è stata inviata all'ufficio competente in data 10/11, ma ad oggi ancora nulla; mi hanno risposto che fanno un sollecito.
    Non posso fare nient'altro per assicurarmi che il 10/12, giorno del rogito non ho problemi ?
     
  4. stnf74

    stnf74 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    scusami no il 10/11 ma il 10 ottobre la richiesta.
     
  5. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Credo che consegnando al notaio la richiesta di cancellazione rilasciata dalla banca non dovresti avere problemi.
     
  6. stnf74

    stnf74 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    mi scusi ancora, io lo avevo estinto in data 28-08-2007, per cui dopo il famoso 3 aprile. Come mai risulta ancora l'ipoteca e non si è cancellata in automatico ?
     
  7. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    L'ipoteca non si cancella automaticamente.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  8. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Evidentemente la banca non ha ottemperato ai suoi obblighi nei tempi prescritti: infatti dici che la banca ha inviato la richiesta di cancellazione (10/11) solo dopo la tua richiesta. E' la banca che è in difetto.
    Come ti ho già suggerito consegna al notaio la certificazione che ti ha dato la banca.
     
  9. osammot

    osammot Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    @stfn74 verso fine mese fai fare visura al notaio e se ancora non c'é l'annotazione vai in conservatoria e sollecita la cancellazione adducendo causa nuova stipula.
    il notaio comunque può procedere lo stesso al rogito in quanto ha estinzione debito e assenso dalla banca, oltre richiesta di cancellazione ipoteca inoltrata alla conservatoria che, con i suoi tempi, procederà d'ufficio alla cancellazione.
    tranquillo;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina