• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

pasquale99

Membro Junior
Privato Cittadino
Salve. Vorrei chiedervi se i cani possono essere portati nel giardino o nel piazzale del condominio. Se sì la domanda è se devono essere tenuti al guinzaglio.
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Tecnicamente direi si ad entrambe le tue domande.
Il cortile o il giardino condominiale costituiscono un'estensione della propria abitazione (anche se non strettamente personale ma comune) e quindi fruibili da tutti i condomini, per tutti gli usi e necessità.
Proprio come puoi tenere un cane in casa tua, così puoi farlo nelle zone comuni, e in entrambi i casi senza guinzaglio.

Quindi un no come risposta alle tue domande, costituirebbe una limitazione della tua libertà e dei tuoi diritti.

Venendo al lato pratico però starei attento a comportarmi con certi accorgimenti.
Non tutti i condomini apprezzano gli animali, cani compresi, e molti non gradiscono la loro presenza, specialmente nelle zone comuni.
Temono possano sporcare, danneggiare il prato, e quant'altro.
Inoltre un cane lasciato libero, ovvero senza guinzaglio (specialmente se di taglia medio grossa) può costituire un "pericolo" per gli altri.
Potrebbe ad esempio saltare sulle persone (per giocare s'intende) e questo potrebbe non essere gradito.
Potrebbe danneggiare indumenti o autovetture.
Potrebbe aggredire qualcuno (magari un bambino o semplicemente qualcuno che il cane ritiene una minaccia per sè o per il padrone).

Tutti i condomini, hanno il diritto di fruire degli spazi comuni e che gli stessi vengano rispettati e non danneggiati.
Gli altri condomini non devono "subire" le conseguenze derivanti dall'esercizio dei tuoi diritti.
In altre parole hanno diritto a non dover vedere il prato danneggiato da buche fatte dal tuo cane o da piante e fiori danneggiati o non devono vedere gli escrementi del tuo cane (o sentire cattivi odori)..
Dovrai quindi controllare il tuo cane ed esserne reposnsabile, intervenendo prontamente per ripulire ciò che sporca e riparare i danni da lui causati.

Quindi anche un si incondizionato alle tue domande non sarebbe propriamente corretto.

Perciò al fine di evitare problemi o semplicemente discussioni coi condomini, eviterei di lasciarlo libero e senza il controllo che un guinzaglio può esercitare.

Potresti magari "sondare il terreno" o chiedere preventivamente ai condomini il loro parere e/o il "permesso" di portare il cane nel giardino condominiale.
Non sarebbe neceessario farlo, ma sarebbe un segno di sensibilità e ripetto per il parere altrui e probabilmente sarebbe apprezzato da questi, i quali potrebbero "chidere un occhio"e lasciarti fare (ma ovviamente tutto dipende dai rapporti esistenti tra condomini, dal buon senso e dalla ragionevolezza delle persone).

In ogni caso tieni presente che il padrone del cane sarà responsabile verso terzi degli eventiali danni materiali e/o fisici eventualmente causati dal proprio cane; perciò meglio prestare attenzione e premunirsi stipulando un'apposita polizza assicurativa.
 
Ultima modifica:

pasquale99

Membro Junior
Privato Cittadino
Ringrazio della risposta così ben articolata e chiara (nel senso che presenta molto bene i problemi). Io sono uno dei condòmini (la maggior parte di 18) che non ha il cane e che, talvolta, lo subisce perché ad esempio non sempre i loro bisogni vengono rimossi.
Grazie mille.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Io soffro (purtroppo) di cinofobia - cioè paura dei cani - e ritengo che i padroni dei cani debbano avere rispetto per chi non li può avvicinare.

Io non ho paura che mi mordano, ma del contatto, quindi degli eventuali annusamenti o delle cosiddette feste...

Quindi, a mio parere, i cani in un condominio non devono essere lasciati liberi dal guinzaglio nè per le scale, nè nelle parti comuni.

Sono bellissimi da vedere e rimpiango di non poter godere della loro compagnia, ma non posso farci niente: un cane libero che mi si avvicina mi procura attacchi di panico.

Se mi dessero 10 € per ogni padrone di cane che mi dice "Ma è buonissimo, non fa niente !) sarei milionaria...
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Dovrebbero essere vietati tassativamente nei condomini e consentiti solo a chi abita in ville e villette (singole), purché naturalmente non arrechino disturbo ai confinanti.
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
E che dire dei bambini che pisciano in giardino o giocano a pallone in tutte le ore del giorno e negli spazi condominiali dove sostano le macchine? Vogliamo mandare anche quelli ad abitare in ville e villette o vogliamo mettergli il guinzaglio o la museruola?
Per non parlare di quei condomini che hanno la brutta abitudine dopo il pasto di vuotare la tovaglia dalla finestra e imbrattare il cortile o di buttare cicche dalla finestra o di usare l'acqua condominiale per lavare la propria macchina. E che dire di quell'imbecille che rientra tutte le notti alle 2 con lo stereo a tutto volume? Vedrai che se evitate le pagliuzze, di travi ne trovate parecchie nel Condominio!
 

ludovica83

Membro Vintage
Privato Cittadino
E che dire dei bambini che pisciano in giardino o giocano a pallone in tutte le ore del giorno e negli spazi condominiali dove sostano le macchine? Vogliamo mandare anche quelli ad abitare in ville e villette o vogliamo mettergli il guinzaglio o la museruola?
Per non parlare di quei condomini che hanno la brutta abitudine dopo il pasto di vuotare la tovaglia dalla finestra e imbrattare il cortile o di buttare cicche dalla finestra o di usare l'acqua condominiale per lavare la propria macchina. E che dire di quell'imbecille che rientra tutte le notti alle 2 con lo stereo a tutto volume? Vedrai che se evitate le pagliuzze, di travi ne trovate parecchie nel Condominio!
Ma solitamente ce un regolamento di condominio che vieta determinate cose...
E anche per i cani... poi arrivano le lettere dell'amministratore che ricorda...
di recente un cane ha morso un condomine. Sicchè l'amministratore ha ricordato a tutti i condomini da lui amministrati dell'importanza... etc...

Se il cane per far festa mi abbatte la nonna... ci rimette un femore...

Cmq ci dovrebbe essere sempre quello si chiama "buonsenso..."
 

ludovica83

Membro Vintage
Privato Cittadino
Io proporrei di andare tutti ad abitare in villette, possibilmente unifamiliari...

Che ne dite ?;)
Non risolvi... perchè anche se confini con villette singole.... ti trovi il pallone dei bambini che ti fa scattare l'antifurto del giardino, il cane che salta la rete... il barbecue sul confine che è peggio di una ciminiera... con tanto di schiamazzi fino alle 3 di notte nel periodo estivo.

Si può fare solo gli eremiti.
Ma son sicura che anche li... arriverà qualcuno a disturbare la pace...
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Si può vivere abbastanza bene anche nei condomini all'ultimo piano, purché se necessario si sia preparati anche ad adottare le maniere forti ("the sniper").:sorrisone:
Si vis pacem, para bellum.
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Salve. Vorrei chiedervi se i cani possono essere portati nel giardino o nel piazzale del condominio. Se sì la domanda è se devono essere tenuti al guinzaglio.
Da ex proprietario (purtroppo) di cani, ti posso confermare che è ovviamente possibile portarli negli spazi comuni ma con l'obbligo del guinzaglio e per alcune razze anche della museruola. Poi, se si amano gli animali, non si portano a passeggio nel piazzale sotto casa ma si portano in giro per il quartiere perché hanno più piacere a passeggiare che stare sotto casa.

A me è capitato di affittare una casa (residence con 7 villette a schiera) in cui uno dei proprietari faceva girare il suo Rottweiler per le parti comuni facendomi stornare il contratto di locazione firmato il giorno prima perché la nuova inquilina era cinofobica ed era rimasta paralizzata nel piazzale col cane che le girava intorno
Fortuna che sono uscito di casa io, abitavo a fianco, e ho rimesso il cane dentro alla proprietà dei padroni (stranamente meridionali che non pagavano affitto e litigavano con tutti)
 

pasquale99

Membro Junior
Privato Cittadino
Mi sembra di capire che il diritto di detenere cani prescritto dalla legge 220 va contemperato con il dovere di tenere il cane al guinzaglio nelle parti comuni.
Inoltre in un contratto di locazione può essere prescritto il divieto della detenzione di cani da parte del locatario.
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Mi sembra di capire che il diritto di detenere cani prescritto dalla legge 220 va contemperato con il dovere di tenere il cane al guinzaglio nelle parti comuni.
Inoltre in un contratto di locazione può essere prescritto il divieto della detenzione di cani da parte del locatario.
E' pratica vietato vietare il possesso dei cani, anche se scritto nel contratto di locazione... così come è vietato vietare di entrare in pubblici esercizi, tranne poche eccezioni.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

manukka ha scritto sul profilo di John S..
john S. ho bisogno di parlarti sto in una situazione simile alla tua mio padre finge volere aiutare e vuole vendere casa . lui non si é mai interessato scrivimi su facebook ok? https://www.facebook.com/manuela.amari.92
StefyC88 ha scritto sul profilo di Fran77.
Certamente! Senza problemi mi puoi contattare in privato, non ti nego che conosco il Salento, anche perché sono Pugliese, più specificatamente di Foggia, ma vivo a Roma, quindi sarebbe magnifico se potessimo collaborare insieme. Aspetto tue notizie! A presto
Alto