• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

RiccardoMarchionni

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno, sto valutando l'acquisto di un immobile. Nel giardino recitato posto sul retro è stata installata una casetta di legno in aderenza all'edificio confinante. Il PRG del comune prevede una distanza minima di 5 metri. Secondo voi si tratta di costruzione abusiva? Mi sfugge qualcosa?

capanno.png
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Secondo me sì, è una costruzione abusiva, tanto più che serve la distanza minima che hai indicato, distanza minima che non c'è.

Inoltre il fatto che il fabbricato confinante sino ad oggi non abbia sollevato eccezioni, è solo un caso, per il quieto vivere: ma ciò di certo non costituisce una regolarizzazione della situazione dal punto di vista urbanistico o catastale. Costituisce solo acquiescenza per il quieto vivere.

Io, comunque, NON SONO UN TECNICO, quindi ti consiglio di interpellare quanto prima un tecnico (geometra, ingegnere, architetto, perito edile) della tua zona (presumibilmente Bologna, se è vero che scrivi da Bologna) che verifichi e soprattutto certifichi in forma scritta la situazione.

Se devi fare un'asserzione con il venditore, è necessario che sia sorretta da un giudizio tecnicamente valido e certificato in forma scritta.

Se stai comprando e contesti a voce, non puoi far valere le tue ragioni.

Se devi chiedere un mutuo, a mio avviso, con questo abuso evidente, il perito della banca non darà il consenso.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Buongiorno, sto valutando l'acquisto di un immobile. Nel giardino recitato posto sul retro è stata installata una casetta di legno in aderenza all'edificio confinante. Il PRG del comune prevede una distanza minima di 5 metri. Secondo voi si tratta di costruzione abusiva? Mi sfugge qualcosa?

Vedi l'allegato 17738
Quasi sicuramente non è regolare, ma se volessi tenerla, verificherei che almeno la vera costruzione lo sia.

Per questa, se trattasi di semplice "casetta per gli attrezzi, non si esclude la possibilità che la banca possa comunque concedere il mutuo.

Metterei una sospensiva, nella proposta.
 

davideboschi

Membro Assiduo
Privato Cittadino
il codice civile prevede che la costruzione sia o in aderenza o il distacco
Finalmente qualcuno che se ne ricorda.
Quando si costruisce in aderenza, non ha senso richiamare il rispetto delle distanze.
Piuttosto verifica che il regolamento comunale non dia prescrizioni particolari per il tuo caso.

In generale, se non voglio (o non posso) mantenere le distanze prescritte, posso costruire in aderenza. E se non c'è nessun immobile su cui costruire in aderenza, posso costruire sul confine (e in questo caso il mio vicino potrà costruire in aderenza).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

g123456 ha scritto sul profilo di francesca63.
Ciao Francesca scusami se ti scrivo qui, sono quella che ha visto la stessa casa con due agenzie diverse. Premetto che non sapevo di essere vincolata alla prima agenzia, e molto ingenuamente ho visto un prezzo minore e ho chiamato la seconda, sbagliando. Ma se ora io dovessi procedere con la prima sarebbe tutto "risolto"? o anche la seconda ha diritti sul compenso?
Buongiorno sono in affitto da più di 10 anni e la casa avrebbe bisogno di cambiare gli infissi pertanto vorrei sapere a chi spetta provvedere alla sostituzione e ai costi grazie
Alto