1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. CARLO78

    CARLO78 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    qualcuno sa se per locare un immobile adibito a bed and breakfast è possibile optare per la cedolare secca? qualcuno ha avuto esperienze simili?
    grazie
     
  2. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    io so che la cedolare secca è ammessa solo per affitto di tipo residenziale, quindi presumo che nel tuo caso non sia possibile.
     
  3. CARLO78

    CARLO78 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    In realtà la persona ci abita nell'appartamento ma una parte viene dedicata al bed and breakfast. Quindi l'immobile è residenziale e poi il reddito di bed & breakfast non viene mai classificato come reddito commerciale ma come reddito diverso!
    non esiste nessun chiarimento in merito!!!!
     
  4. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    non capisco chi vive nell'appartamento
     
  5. CARLO78

    CARLO78 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    io loco a tizio che ha trasferisce la residenza nell'appartamento. Poi tizio inizia un'attivitá di b&b rimanendo anche lui residente e abitante nell'appartamento. Posso stiplare con tizio un contratto.di locazion cn cedolare secca??
     
  6. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    secondo me sì. Il B&B non è un reddito tuo bensì del conduttore che deve necessariamente avere la residenza nell'appartamento.
     
  7. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    sembrerebbe di no

    "[sono esclusi dal regime della cedolare secca gli] Immobili pur accatastati ad uso abitativo, ma locati per uso ufficio o promiscuo"

    http://www.anbba.it/file/news_7.htm
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  8. CARLO78

    CARLO78 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Avevo letto anche io la news di abba. Ma é possibile che non ci sia una posizione ufficiale dell'agenzia sull`argomento???
     
  9. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    chiamali
     
  10. bonats

    bonats Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io credo che il post di sylvestro sia chiaro.
    In generis non è possibile adottare tale regime se anche da una parte c'è un uso diverso dal residenziale.
    Qualsiasi esso sia.
    Il fondamento della cedolare secca, ahimè, è la destinazione esclusivamente abitativa.
    Sicuramente c'è un vuoto normativo in merito al B & B ma sono convinto che, in caso di controllo dell'attività, possa emergere qualche problema al proprietario.

    Manuel
     
    A sylvestro piace questo elemento.
  11. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino


    Preso atto che la cedolare secca è possibile solo sul residenziale puro, a me pare ovvio che non sia ammesso il B&B per interposta persona, altrimenti tutti affitterebbero in maniera fittizia.
     
  12. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Attività saltuaria di alloggio e prima colazione (B&B)
    Si intende per esercizio saltuario di alloggio e prima colazione e può assumere l'identificazione di bed & breakfast l'attività di ospitalità e somministrazione della prima colazione nell'abitazione di residenza o abituale dimora, avvalendosi della propria normale conduzione familiare e garantendo la compresenza con gli ospiti, avvalendosi della normale conduzione familiare, senza la fornitura di servizi aggiuntivi e in ogni caso senza organizzazione in forma d'impresa, in non più di tre stanze e con un massimo di sei posti letto, più un eventuale letto aggiunto per stanza in caso di minori di dodici anni.
    A questo livello non vi è uso commerciale per cui si può applicare anche la cedolare secca. Per sicurezza comunque, occorre informarsi presso la Regione dove risiede il b&b perché ogni regione ha le sue normative.
     
  13. Giuseppe Galvano

    Giuseppe Galvano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
     
  14. Giuseppe Galvano

    Giuseppe Galvano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Questo forum è abbastanza interessante, ma secondo me lo sarebbe di più quando la gente parlasse con la consapevolezza delle cose, senza dire secondo me o secondo te, in quanto poi si va in contro a determinate situazioni. Chi ha aperto questo forum si trova nella stessa condizione mia dove, avendo trovato un appartamento da adibire a BeB, il proprietario assolutamente gli vuole stipulare questa famosa Cedolare Secca, molto conveniente per lui... con aliquota IRPEF 10% e il reddito percepito che non va a cumularsi al reddito personale del proprietario di casa, ma pericolosa per chi poi andrà ad avviare la sopracitata attività di BeB appunto. L'attività di BeB, sia in formula non imprenditoriale (500 pernottamenti annui e obbligo di residenza) che in formula imprenditoriale con Partita IVA senza residenza e nessun vincolo di pernottamenti annui, esclude Assolutamente la cedolare secca in quanto parla di Persone Fisiche, a detta di Ufficio Entrate di La Spezia, Agrigento, Bologna, giusto per fare un po di riscontri. Quindi non dite che la legislazione è poco chiara, anzi è chiarissima. Non conviene nemmeno al titolare dell'attività BeB in quanto le spese di affitto dell'appartamento non sono assolutamente deducibili tra i costi! Ancora alla prima dichiarazione dei redditi, esce fuori la vostra attività associata al contratto di affitto all'Ufficio delle entrate, di conseguenza loro si rifanno per tutta la parte di imposta non dovuta sul proprietario che gli si andrà a modificare il proprio reddito, ed il proprietario avrà il diritto di rifarsi su di voi e addirittura scindere il contratto in quando cedolare secca indica solo uso abitativo, senza scambio di denaro di nessun tipo. Spero di essere stato chiaro.
    La cosa migliore è un contratto libero, scaricabile tra i costi del gestore del BeB, ma che il proprietario dell'appartamento non vi farà mai!
    Saluti Giuseppe.
     
  15. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Quando si dice "il dono della coerenza" :risata:

    Caro Giuseppe, se togli a ciascuno la possibilità di dire la propria non si chiama più forum ma deserto.

    Grazie per il tuo intervento.
     
    A enrikon e dormiente piace questo messaggio.
  16. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    non sono convinto o si puo' fare un 3+2 o libero 4+4 se senza partita IVA o con p.i. si fa un commerciale 6+6
     
  17. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Sarebbe opportuno che chi cita parole altrui mettesse la fonte tra parentesi. E un punto dove finisce la fonte e inizia il commento proprio...
    Detto questo a quale categoria catastale appartiene l'immobile????? Il conduttore per avviare tale attività ha bisogno di autorizzazioni,deve rilasciare ricevuta,di conseguenza una partita IVA. E un immobile residenziale secondo me non puô a ciò essere adibito. Il problema quindi é la destinazione d'uso dell'immobile in primis. Inoltre deve essere stipulato tra due privati.
     
  18. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ogni tanto sbagli anche tu.
    Un B&B che non fa piu' di 500 pernottamenti non è soggetto a p.i. basta che rilasci la solita ricevuta che se supera 77,86 euro deve essere emessa con marca da 2,00 euro a carico di chi la richiede,
    Se si supera i 500 pernottamenti si deve avere la partita IVA e rilasciare ricevuta fiscale o fattura.
     
  19. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Eh...sono andata a naso.Mai avuta esperienza in questi casi.Ho imparato una cosa in più.Grazie!
     
    A topcasa piace questo elemento.
  20. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    .

    Secondo me, il b&b non fatto in forma imprenditoriale, che equivale a dire che il conduttore è un privato che ha in affitto ad uso abitazione propria con residenza, può avere in corso un contratto di locazione sia con canone concordato o libero e con cedolare secca. Si presume per tale tipo di attività che di spese ce ne siano poche o niente, ossia, le spese sarebbero le stesse che avrebbe il conduttore anche senza il bed and breakfast, abitando in casa sua, l'affitto è sempre quello, così il Condominio, il lavaggio della biancheria provvede lui stesso con la lavatrice di casa sua.ecc.ecc.
    E' l'ospite che non può scaricare affitti da bed and breakfast o chiedere detrazioni al fisco. Il conduttore del bed dichiarerà l'affitto riscosso del bed in redditi diversi.
    Il locatore usufruirà delle agevolazioni sia dei canoni concordati se il contratto fosse tale, sia della cedolare secca.
    P.S. Il secondo me come il secondo te, di cui tu stesso ti avvali, molto spesso è frutto di esperienze personali, ma sarebbe un grosso errore considerarla dottrina assoluta, ecco perché occorre che ti rivolga alla tua regione, al Comune e all'Agenzia delle entrate.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina