1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Cavalier King

    Cavalier King Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Alloggio locato con regime concordato, il locatore ha scelto la cedolare secca. E fin qui tutto chiaro. Ma quanto è l'aliquota attuale?
    Vado a guardare sul sito dell'Agenzia delle Entrate, e sembra chiarissimo. Riporto:
    "Dal 2013 l'aliquota ridotta è pari al 15% (Dl 102/2013)".

    Per amor di ulteriore precisione vado a controllare il Decreto in questione... e cominciano i dubbi:

    "Art. 4.
    Riduzione dell'aliquota della cedolare secca per contratti a canone concordato

    1. All'articolo 3, comma 2, quarto periodo, del decreto legislativo
    14 marzo 2011, n. 23, le parole «e' ridotta al 19 per cento» sono
    sostituite dalle seguenti: «e' ridotta al 15 per cento».
    2. Le disposizioni del comma 1 hanno effetto a decorrere dal
    periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2013. "

    Adesso però siamo nel 2014. Quanto è l'aliquota?
     
  2. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    21% normalmente mentre

    "Per i contratti stipulati secondo le disposizioni di cui agli articoli 2,
    comma 3, e 8 della legge 9 dicembre 1998, n. 431, relativi ad
    abitazioni ubicate nei comuni di cui all'articolo 1, comma 1, lettere
    a) e b), del decreto-legge 30 dicembre 1988, n. 551, convertito, con
    modificazioni, dalla legge 21 febbraio 1989, n. 61, e negli altri
    comuni ad alta tensione abitativa individuati dal Comitato
    interministeriale per la programmazione economica, l'aliquota della
    cedolare secca calcolata sul canone pattuito dalle parti e' ridotta
    al 15 per cento."

    15% se ricadi nelle ipotesi normate all'art.3 dlgs 2011 che ho riportato sopra.

    Quindi nel tuo caso 15%.
     
    A topcasa piace questo elemento.
  3. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Concordo con Od1n0
     
  4. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non so dove evinci che Cavalier King ricada in località ad alta tensione abitativa.
    L'aliquota del 15% solo in quel caso, mi pare.

    Trovo poi un'altra stranezza: cavalier Kink dice che "il locatore ha optato per": dato che si presenta come privato cittadino e non come intermediario, che ruolo ha in questa faccenda? Non vorrei che come conduttore pensasse di dover pagare lui questa cedolare, che spetta totalmente al locatore, e deve essere versata in sede di acconti IRPEF.
     
  5. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Non l'ho evinto anche se e' molto probabile che il contratto a cui si riferisce cavalier kink sia di un immobile in un comune ad alta tensione abitativa. Per il suo caso intendevo il caso che veniva modificato dall'articolo 4 dl 102/2013 non il contratto visto che il dubbio verteva su quella specifica aliquota da applicare.
     
    Ultima modifica: 28 Gennaio 2014
    A Bastimento piace questo elemento.
  6. Cavalier King

    Cavalier King Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Nessuna stranezza. Sono un privato cittadino e dò una mano a un'amica agente immobiliare.

    Esatto, comune ad alta tensione abitativa, per la precisione Torino.
     
    A Bastimento piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina