1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mati3468

    mati3468 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Buongiorno,
    avrei bisogno di un vs parere:

    il 23 giugno viene formulata una proposta d'acquisto subordinata all'ottenimento del mutuo, vincolo che deve essere sciolto entro il 25 luglio; oggi 10 luglio ,il cliente dice di aver ricevuto una mail dalla banca, che mi ha inoltrato ( in realtà da un'impiegata di un call center di chissà quale istituto che si occupa di istruttorie ), dove si dichiara che il mutuo non può essere erogato, senza specificarne le ragioni.

    Io ho il sentore che il cliente voglia tirarsi indietro e mandare tutto all'aria.
    Sono sufficienti 2 righe scritte provenienti dalla casella mail di una qualunque impiegata di un call center per far decadere una proposta d'acquisto ? o ci vuole ad ogni modo una comunicazione ufficiale su carta intestata dell'istituto che ha analizzato la documentazione e vagliato il tutto ?

    grazie per i vs interventi
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salvo voler pensare che ci sia un accordo tra l'impiegata del Call Center ed il compratore, purtroppo una comunicazione di diniego è valida perchè possa decadere la condizione sospensiva, per legge privacy non è tenuta né la Banca né tantomeno il cliente a specificare più di tanto. In merito poi al tuo pensiero circa la volontà del compratore di non acquistare più il tuo immobile, se ne hai la possibilità, puoi eventualmente proporgli di rivolgersi ad un altro Istituto Bancario dove puoi aiutarlo nell'ottenimento del mutuo e saggiare così la sua concretezza. Fabrizio
     
    A Valexh piace questo elemento.
  3. mati3468

    mati3468 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    il punto è proprio questo...non vuole andare oltre, gli ho proposto un broker di mia fiducia ma rifiuta l'incontro.
    Ergo, devo trovare il modo di scoprire l'arcano ! Ma non so come fare...certo che prima del 25 luglio non gli restituirò l'assegno e quindi cercherò di indagare .
    Grazie
     
  4. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Premesso che la tua indagine ( illegittima sia ben chiaro ) difficilmente produrrà effetto perchè l' Istituto ( per legge privacy ) non è tenuto alla dimostrazione a terzi in merito alle motivazione del diniego; devi tener presente che se ( come effettivamente sarà ) il compratore ha fatto richiesta di mutuo ( e non una predelibera ) e questa è stata rifiutata, è inutile prima di 6 mesi inoltrarne un'altra in quanto il sistema interbancario ha acquisito la domanda ed il successivo rifiuto, per cui dovunque andrà avrà sempre la stessa risposta, salvo che il compratore abbia fatto una richiesta di pre delibera ( abbia chiesto cioè a quel singolo Istituto, con i requisiti presentati, la fattibilità.
    P.S. Trattenere l'assegno a questo punto, specie se te ne è stata chiesta la restituzione, è inutilmente pericoloso.
     
    A Incipit, eldic e francesca7 piace questo elemento.
  5. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Perché queste domande non te le sei poste quando hai formalizzato la proposta indicando quale forma di diniego poter accettare?
    Ormai è tardi per porsi il problema, una mail come quella che hai ricevuto basta ed avanza
     
    A Incipit piace questo elemento.
  6. mati3468

    mati3468 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Però quantomeno appurare tramite terzi se è mutuabile, se non sta giocando sporco, lo dovrebbe consentire. Quindi fino al giorno in cui il vincolo dovrebbe essere sciolto tratterro l assegno e proverò a verificare quanto sia sincero. Bahh che tempi...una volta certi app si poteva scegliere a chi venderli,adesso si rimane in balia di queste situazioni, a luglio per giunta!!
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  7. mati3468

    mati3468 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    E cioè? per esempio quali e quante forme di diniego vi sono?
     
  8. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    scrivi in proposta in che forma il cliente di potrà provare di non aver ottenuto mutuo
     
    A Incipit e studiopci piace questo messaggio.
  9. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Accetto proposte subordinate solo quando c'è il mediatore creditizio del quale mi fido o di banche con le quali collaboro.
     
  10. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Purtroppo oggi il sistema dei mutui è cambiato, è diventato impersonale e demandato ad un computer e tra l'altro soggetto a diniego ( teoricamente ) fino ad un minuto prima della consegna dell'assegno. Prima il mutuo entro determinati importi era soggetto all'approvazione della singola filiale... ora non più, il funzionario inserisce i tuoi redditi in un computer, la macchina si incrocia con le varie Banche Dati ( cerved, crif,, equitalia, ecc.ecc.) e se non risulta nulla ( anche una bolletta pagata con 3 giorni di ritardo potrebbe essere motivo ostativo ) ti dice che con il tuo reddito puoi avere una determinata somma da restituire in questi anni max, avuta questa risposta positiva la Banca comincia la richiesta di informazioni sul datore di lavoro ( a volte andando a spulciare anche nella sua vita ) e se tutto è in ordine incarica un perito esterno il quale procederà alla valutazione dell'immobile e dello stato di vendibilità dello stesso legato alla regolarità ( regolarità tecnica, abusi, certificazioni, ecc.ecc. ) se dopo questo pò pò di indagini è tutto perfetto ... arriverà l'agognato accoglimento della domanda che però potrà essere ritirato in qualsiasi momento se cambieranno le condizioni o se la banca ne avrà conoscenza.Fabrizio
     
    A mati3468 piace questo elemento.
  11. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Contrattualmente la cosiddetta "subordinazione al mutuo" può essere espressa in molteplici forme. Alcune molto generiche, altre più articolate.
    Ho scoperto, nel tempo, che è facile sbagliarsi e che non è così semplice mettere per iscritto quanto potrebbe garantire sufficientemente il venditore, da comportamenti in mala fede dell'acquirente.
    Nel caso che ci hai proposto, per come è stato da te indicato, la controparte si sarebbe potuta limitare ad attendere il decorso del termine senza obbligo di alcuna comunicazione.
    Il fatto che, dopo 15 giorni ti abbia contattato e ti abbia fatto pervenire quanto indicato dalla banca, in questo caso elemento non indispesabile per risolvere il contratto, ritengo possa considerarsi sufficiente.
     
  12. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    @mati3468 a quanto ammontava in percentuale la caparra:
    Ovvero quanti soldi l'acquirente doveva avere dalla banca?
     
  13. mati3468

    mati3468 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    In effetti è vero ciò che affermi, ma mi potrei giocare gli zebedei che costui ci marcia...[DOUBLEPOST=1405008275,1405008122][/DOUBLEPOST]
    Ha rilasciato 10.000 e chiedeva L'80percento,circa 130.000
     
  14. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Allora ci sono altissime probabilità che dica la verità...
     
    A Tobia e studiopci piace questo messaggio.
  15. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Infatti ha mostrato 10.000 di caparra,
    ha "dichiarato" di possederne altri 20.000
    e ne cercava 130.000 dalla banca.

    L'operazione era molto a rischio.

    Ps
    Ovviamente spese escluse..
     
  16. mati3468

    mati3468 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    perchè molto a rischio ? se la documentazione è in ordine , la rata del frigor l'ha sempre pagata puntualmente e il rapporto rata-reddito lo consente , non vedo problemi di sorta su una tale richiesta.
     
  17. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il problema é che le Banche oggi molto difficilmente concedono l' 80 % del Mutuo...
     
  18. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    nel caso fossero intenzionate a concederlo sicuramente vorrebbero anche un garante.....

    Smoker
     
  19. mati3468

    mati3468 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Ti dirò che iniziano a entrare nuovamente mediatori creditizi o funzionari di banca a proporre...udite udite.. mutui fino al 95 percento[DOUBLEPOST=1405092908,1405092783][/DOUBLEPOST]
    Questo è fuor di dubbio. A meno che non siano in 2 ad intestarsi il mutuo
     
  20. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ma la casa se la intestano loro e tu gliela paghi per 30 anni :risata:
    Scherzi a parte con quali richieste di garanzia, a che tasso e sopratutto quali spese accessorie ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina