1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. newnewton

    newnewton Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ad una anziana signora un'amministrazione comunale ha ceduto in vendita 3 anni fa un appartamento di tipo popolare realizzato negli anni 50 e classificato A/3 (rendita 413,17 euro). Nell'atto di vendita risulta facente parte della vendita la quota ideale pro indivisa di 1/2 di un locale di 66mq ubicato al piano seminterrato classificato C/2 (rendita 555,60 euro).
    Di fatto, oltre 30 anni fa tale locale del seminterrato venne fisicamente diviso ed ogni inquilino ha utilizzato la sua parte di 16mq come cantina.
    A parte l'errore relativo alla superficie, poichè tale locale è sempre stato utilizzato come cantina, dovrebbe essere considerato pertinenza non direttamente comunicante con l'appartamento ed in quanto tale da valutare 1/4 di vano nel calcolo dei vani catastali.
    E' corretta la mia interpretazione?
    Se è corretta, come può essere risolto il problema?
    Può essere richiesta direttamente dalla proprietaria la modifica catastale?
    Grazie per l'aiuto
     
  2. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    pratica edilizia per divisione. se già realizzata permesso in sanatoria.
    rettifica nuovi rogiti (tutti quelli che hanno in comproprietà la cantina)
    riaccatastamento con la cantina come pertinenza.
     
  3. newnewton

    newnewton Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per le informazioni, ma la musica continua!

    Roba da non credere.
    Il comune, vecchio proprietario dell'appartamento (e di altri 6 appartamenti presenti nello stabile), sollecitato a portare a soluzione il problema, non tiene conto che il locale seminterrato è da quasi mezzo secolo fisicamente diviso, ma riconosce di essersi sbagliato. Riconosce infatti che la proprietà è di 1/4 dell'intero locale, ma comunica di essersi dimenticato di inserire il relativo costo nella valutazione del prezzo di vendita dell'appartamento e della pertinenza. Chiede pertanto di integrare il pagamento con una cifra spropositata (un terzo del prezzo fissato in atto).
    Vi pare una cosa possibile?
    Il prezzo di vendita (appartamento e quota locale seminterrato) venne a suo tempo proposto dal comune proprietario all'inquilio. L'inqulilino lo accetto e così si arrivò al rogito. In atto è specificatamente previsto che la vendita si riferisce all'appartamento ed alla quota parte del locale seminterrato.

    Aggiunto dopo 11 minuti :

    Scusate, ho approfondito l'argomento relativo alla classificazione della cantina di un appartamento per civile abitazione e ho notato che, in linea generale, la stessa viene considerata come pertinenza dell'appartamento. Quanto tale cantina è direttamente comunicante con l'appartamento viene valutata 1/2 di vano nel calcolo dei vani catastali dell'appartamento. In caso contrario (non comunicante) 1/4 di vano.

    In alcuni casi, però, ho notato che la cantina viene classficata in categoria C/2.

    Nella considerazione che la categoria C è titpica dei locali ad uso commerciale, è corretto classificare la cantina di un appartamento di civile abitazione nella categoria C/2, assimilandola a "magazzini e locali di deposito" che, essendo previsiti in categoria C, fanno pensare a locali di supporto ad attività di tipo commercale?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina