1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Ignatius

    Ignatius Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,
    Non so se posso esporre un problema tecnico, relativo ai modi di riduzione dell'umidità in un box. Penso però che la soluzione di un problema di questo genere possa rientrare nelle attività tecniche di coloro che lavorano in campo immobiliare, come geometri, costruttori, ecc.
    Allora, espongo il fatto: dovendo stare per molto tempo nel Box da poco acquistato per mettervi dei piani metallici ed altri scaffali, mi sono accorto che dopo qualche ora avevo la schiena e la colonna cervicale doloranti. Considerando che nel mese di Febbraio è piovuto (a Roma) quasi tutti i giorni, ho imputato tali dolori all'umidità nel Box. Ho allora portato nel Box un orologio che ha incorporati un termometro ed un igrometro. Con mia grande sorpresa ho notato che l'igrometro (perfettamente funzionante - in casa segnava tra il 60 ed il 70% di umidità relativa) si è posizionato al fondo scala (100% di umidità relativa) e non si è più "schiodato" da tale posizione. Allora ho fatto una breve ricerca di mercato e per la "modica" cifra di 149 Euro ho acquistato in un noto supermercato un deumidificatore, che subito "acceso", ha iniziato a deumidificare bene l'aria del Box. Dopo circa due ore di funzionamento l'igrometro segnava già l'80% di umidità relativa.
    Lasciato il deumidificatore in funzione per l'intera notte, il mattino successivo sono andato nel Box e mi aspettavo una ulteriore riduzione dell'umidità. Invece, sorpresa!, l'umidità era rimasta all'80%. Spento il deumidificatore l'umidità è ripresa a salire lentamente, fino a tornare, dopo qualche ora, al 100%.
    La domanda che pongo a tutti é: perchè l'umidità, con il deumidificatore sempre acceso non è scesa sotto l'80%? Grazie a tutti per le risposte. Ignazio.
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Una domanda: il box è interrato?
     
  3. Ignatius

    Ignatius Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Per metà è sotto un appartamento, per l'altra metà è sotto il giardino dello stesso appartamento. Il giardino in effetti è in gran parte lastricato di mattonelle, mentre la nuda terra è nelle zone che non sovrastano il Box. Inoltre nella metà sotto il giardino il box è "foderato" di colonne e traverse di cemento armato. Sono un profano delle tecniche edili, ma spero con la suddetta descrizione di aver comunque dato l'idea della struttura di tale Box.
     
  4. coach146

    coach146 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il box non essendo un locale abitativo non deve avere requisiti igienico sanitari, quali rapporti aeroilluminanti o banalmente il riscaldamento, quindi a meno che tu non abbia infiltrazioni d'acqua dai muri o dal solaio, credo che il box sia in regola.
    Ciao
     
  5. Ignatius

    Ignatius Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non ci sono infiltrazioni di acqua, almeno visibili, tipo chiazze o sfarinamento degli intonaci. E' vero che all'esterno l'umidità relativa dell'aria a Roma, fino ad una settimana fa era, stando alle rilevazioni dei servizi mereologici, tra i l 90 ed il 95%, ma quello che chiedo è: perché con il deumidificatore sempre acceso nel box riesco a farla scendere solo fino all'80% e non ad un valore più basso?
     
  6. elio lucarini

    elio lucarini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    molto probabilmente essendo situato tutto sotto terra, l'umidità penetra dai muri,molto probabilmente fatti in cemento armato, se il problema è questo occorre invertire la polarità nei muri,in modo che l'umidità se ne torni nel sottosuolo, è un intervento, se il problema è questo, con pochissima spesa, volendo riesci farlo anche da solo puoi risolvere il problema,
    saluti
     
  7. Ignatius

    Ignatius Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Elio, scusa la mia ignoranza in materia, ma a che cosa ti riferisci per polarità dei muri, ad una polarità termica? (non credo si tratti di polarità elettrostatica). Se fosse quella termica, oltre a deumidificarlo, dovrei anche riscaldare, contemporaneamente, il locale del Box? Oppure si tratta di un meccanismo fisico diverso, che non conosco? In pratica come si fa? Grazie per le risposte. Ignazio.
     
  8. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ci rifletto un attimo.
     
  9. elio lucarini

    elio lucarini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    in olanda da oltre 300 anni anni praticano questo sistema, ossia inseriscono nel muro ad altezza di almeno due metri da terra dei tondini di rame,uno ogni 50 c. a questi collegano tramite saldatura a stagno o a rame un filo di rame della stessa sezione dei tondini, per finire attaccato a una palina di scarico a terra, conficcata almeno un metro sotto il livello del pavimento, sembra una barzelletta, ma tutta l'umidità delle pareti scende fino a un metro sotto il pavimento, se non riesci a trovare lo schema su inetrnet, me lo dici e ti mando uno schema vecchio che preso una trentina di anni fa da un libro.
    saluti
     
  10. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Secondo me è un problema di condensa e non di umidità delle pareti; ma per dare un consiglio dovrei fare un sopralluogo.
     
  11. Ignatius

    Ignatius Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Elio, ho provato a cercare su internet una descrizione del sistema praticato in Olanda, ma non l'ho trovata. Se mi dai qualche elemento in più utile per la ricerca in internet, o se addirittura mi mandi lo schema di cui parli, te ne sarei molto grato. L'indirizzo della mia e-mail è: ************. Grazie in anticipo. Ignazio.
     
  12. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Buon giorno,
    ho letto tutti i messaggi e chiedo scusa se mi intrometto, per analizzare il problema, servirebbero alcune informazioni in più; ne cito alcuni: bisogna accertarsi che le pareti intorno al box siano rivestite da impermeabilizzante, poi verificare che la serranda del box abbia le aperture (per legge 1/100 della SNP), se vi sono tracce di infiltrazioni dalla copertura o dalle pareti (si evidenziano tracce di umidità nel soffitto e nelle pareti e non è importante l'altezza, quanto la presenza) e, non per ultimo l'altezza della falda freatica, ovvero se la falda è alta il terreno (che non ha un vespaio) assorbe l'umidità questo si può verificare dalle pareti in basso, di solito si hanno tracce di umidità in basso.
    Una volta accertati queste condizioni si potrà parlare di umidità relativa UR.
     
  13. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Sembra l'uovo di Colombo.

    Comunque a Roma, di notte, l'umidità dell'aria va sempre oltre l'80% anche a livello del mare....è una situazione indigena di secoli, tanto è vero che fino a 100 anni fa, percorsi 10 km dal Campidoglio, le terre intorno a Roma erano quasi tutte malariche...
     
  14. barbara s

    barbara s Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    al di là degli aspetti strutturali in cui non entro una domanda di ignazio era relativa al deumidificatore, probabilmente questo ha una capacità oltre la quale non può andare, andrà in saturazione e non riesce più ad assolvere al suo compito.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina