1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Oggi mi è venuta la bizzarra idea di confrontare i dati delle vendite degli immobili in Italia dal 1967 in poi con quelli delle vendite delle automobili per gli stessi anni.
    Chissà se il confronto non abbia, in generale, un qualche valore istruttivo.
    Anzi, credo, sorgano non pochi spunti di riflessione da tale esame comparativo.
    Confrontando i dati statistici quali considerazioni vengono, a voi, operatori immobiliari?
    A me, valutando i numeri in modo epidermico, viene subito in mente il declino globale sia industriale sia economico dell’ Italia in questi ultimi anni.
    Esso potrà essere reversibile?

    Elenco numero compravendite immobiliari in Italia dal 1967

    1967397.622 1968434.540 1969468.626 1970542.471 1971502.708 1972556.671 1973411.823
    1974437.385 1975352.180 1976482.827 1977465.786 1978516.909 1979573.712 1980639.036
    1981613.475 1982448.745 1983406.143 1984383.422 1985428.864 1986462.656 1987462.648
    1988492.816 1989474.570 1990517.085 1991555.888 1992465.373 1993501.891 1994495.178
    1995502.468 1996483.782 1997523.646 1998548.570 1999604.000 2000800.000 2001848.000
    2002850.000 2003900.000 2004870.000 2005806.000 2006800.000 2007780.000 2008680.000
    2009610.000 2010620.000 2011570.000 2012 480.000 all’incirca.

    Elenco numero automobili nuove vendute in Italia dal 1967.
    (dati da Quattroruote forum)

    Per ogni anno vengono riportate le auto nuove vendute (in migliaia), la ripartizione tra auto italiane ed estere e la top10 per marca con le relative quote di mercato.

    1967 1.157- italiane 87,8% - estere 12,2%
    1. Fiat 73,5%
    2. Alfa Romeo 4,6%
    3. Innocenti 3,8%
    4. Lancia 3,2%
    5. Autobianchi 2,6%
    6. NSU 2,4%
    7. Simca 2,3%
    8. Opel 2,1%
    9. Renault 1,5%
    10. Volkswagen 1,1%
    Nel 1967 la straniera più venduta in Italia è la NSU (con la famigerata Prinz…) seguita da Simca. Due marchi da tempo defunti…

    1968 1.162 - italiane 84,7% - estere 15,3%
    1. Fiat 67,5%
    2. Alfa Romeo 5,9%
    3. Innocenti 4,4%
    4. Autobianchi 3,9%
    5. NSU 3,4%
    6. Lancia 3,2%
    7. Simca 2,6%
    8. Opel 2,6%
    9. Renault 1,7%
    10. Volkswagen 1,3%

    1969 1.211- italiane 80,4% - estere 19,6%
    1. Fiat 63,2%
    2. Alfa Romeo 6,1%
    3. Innocenti 4,5%
    4. Autobianchi 4,2%
    5. NSU 3,6%
    6. Opel 3,5%
    7. Simca 3,4%
    8. Lancia 2,6%
    9. Ford 2,4%
    10. Volkswagen 1,3%

    1970 1.357 - italiane 72% - estere 28%
    1. Fiat 55,6%
    2. Ford 5,6%
    3. Autobianchi 5,5%
    4. Alfa Romeo 5%
    5. Simca 4%
    6. NSU 3,9%
    7. Opel 3,8%
    8. Innocenti 3,6%
    9. Renault 3,2%
    10. Citroen 3,1%
    Prima forte crescita delle auto estere, Ford in testa. Lancia esce dalla top10.

    1971 1.428- italiane 73,4% - estere 26,6%
    1. Fiat 57,2%
    2. Alfa Romeo 5,1%
    3. Ford 5%
    4. Autobianchi 4,4%
    5. Simca 4,1%
    6. Innocenti 4%
    7. Opel 3,3%
    8. Citroen 3,2%
    9. NSU 3,2%
    9. Renault 2,8%
    10. Lancia 2,8%

    1972 1.463- italiane 73,1% - estere 26,9%
    1. Fiat 54,7%
    2. Alfa Romeo 5,8%
    3. Autobianchi 5,7%
    4. Simca 4,6%
    5. Innocenti 4,4%
    6. Citroen 4,3%
    7. Ford 3,6%
    8. Opel 3,3%
    9. Renault 3,2%
    10. Lancia 2,6%
    NSU esce dalla top10. Nel 1973 cesserà di essere venduta la Prinz e poco dopo il marchio (dissanguato dai costi di sviluppo del motore wankel della RO80) viene assorbito da VW e scomparirà.

    1973 1.440- italiane 73,2% - estere 26,8%
    1. Fiat 53,9%
    2. Alfa Romeo 8,6%
    3. Autobianchi 5,5%
    4. Renault 4,6%
    5. Simca 4,3%
    6. Citroen 3,6%
    7. Opel 3,3%
    8. Innocenti 3,2%
    9. Ford 3%
    10. Lancia 2%
    Grande crescita per Alfa Romeo grazie al successo dell’Alfasud.

    1974 1.269- italiane 72,3% - estere 27,8%
    1. Fiat 53,9%
    2. Alfa Romeo 7,4%
    3. Renault 6,4%
    4. Autobianchi 6%
    5. Simca 4,5%
    6. Citroen 4,2%
    7. Opel 3,1%
    8. Innocenti 2,7%
    9. Ford 2,6%
    10. Lancia 2,2%
    Il mercato per la prima volta dopo anni di crescita subisce un calo per la crisi petrolifera.

    19751.050- italiane 68,5% - estere 31,5%
    1. Fiat 48,6%
    2. Alfa Romeo 9,2%
    3. Renault 6,3%
    4. Autobianchi 5,6%
    5. Simca 5,5%
    6. Citroen 4,3%
    7. Volkswagen 3,3%
    8. Opel 3%
    9. Ford 2,8%
    10. Innocenti 2,7%
    Il mercato tocca il minimo per la crisi petrolifera.
    Fiat per la prima volta scende sotto il 50%.
    Alfa Romeo raggiunge il suo record storico (9,2%).

    19761.187- italiane 62,7% - estere 37,3%
    1. Fiat 46,5%
    2. Renault 8%
    3. Alfa Romeo 7,8%
    4. Simca 5,5%
    5. Citroen 5%
    6. Autobianchi 4,7%
    7. Opel 4,7%
    8. Ford 4%
    9. Volkswagen 3,5%
    10. Lancia 2,4%

    19771.219- italiane 63,6% - estere 36,4%
    1. Fiat 48,8%
    2. Renault 8%
    3. Alfa Romeo 6,6%
    4. Ford 5,8%
    5. Citroen 5,4%
    6. Autobianchi 4,5%
    7. Simca 4,3%
    8. Opel 3,3%
    9. Volkswagen 3,1%
    10. Lancia 2,1%

    19781.194- italiane 62,7% - estere 37,3%
    1. Fiat 46%
    2. Renault 8%
    3. Alfa Romeo 7,3%
    4. Citroen 5,4%
    5. Ford 5,4%
    6. Autobianchi 5,2%
    7. Opel 4,1%
    8. Simca 4%
    9. Volkswagen 3,5%
    10. Innocenti 2,3%

    19791.354- italiane 60,4% - estere 39,6%
    1. Fiat 44,1%
    2. Renault 9,7%
    3. Alfa Romeo 7,9%
    4. Lancia/Autobianchi 6,1%
    5. Citroen 5,5%
    6. Ford 5%
    7. Simca 4,8%
    8. Volkswagen 4,5%
    9. Opel 3,7%
    10. Innocenti 2,3%
    Autobianchi, acquistata da Fiat nel 1968, viene ora commercializzata dalla rete Lancia.


    19801.713- italiane 60,1% - estere 39,9%
    1. Fiat 44,6%
    2. Renault 10,5%
    3. Alfa Romeo 7%
    4. Lancia 6,8%
    5. Citroen 4,9%
    6. Ford 4,6%
    7. Talbot/Simca 4,4%
    8. Volkswagen 4,3%
    9. Opel 3,6%
    10. BMW 1,9%
    Forte crescita del mercato, Fa capolino nella top ten la BMW che la spunta per poco su Peugeot.

    19811.739- italiane 59% - estere 41%
    1. Fiat 44,8%
    2. Renault 10,2%
    3. Lancia 6,6%
    4. Alfa Romeo 6,5%
    5. Ford 5,3%
    6. Volkswagen 5,3%
    7. Citroen 4,5%
    8. Talbot 4,3%
    9. Opel 3,5%
    10. BMW 2%

    19821.688- italiane 59% - estere 41%
    1. Fiat 44,8%
    2. Renault 11%
    3. Lancia 7%
    4. Alfa Romeo 6,3%
    5. Volkswagen 5,5%
    6. Ford 5%
    7. Citroen 4,4%
    8. Peugeot/Talbot 4%
    9. Opel 3,7%
    10. BMW 1,5%
    Peugeot che ha acquisito nel 1978 Chrysler Europa (Marchi Simca e Sunbeam): prima rinomina le Simca con lo storico marchio Talbot poi nel 1982 fa confluire la rete Talbot in quella Peugeot.
    Record storico per la Renault: 11%.
    Una curiosità: con 26.067 auto vendute, solo 69 meno della rivale BMW, Audi si colloca per la prima volta in classifica all’undicesimo posto. Mercedes in quell’anno vendette 13.158 auto.

    19831.580- italiane 62,9% - estere 37,1%
    1. Fiat 47,1%
    2. Renault 10,2%
    3. Lancia 8,3%
    4. Alfa Romeo 6,6%
    5. Ford 4,6%
    6. Volkswagen 4,3%
    7. Citroen 3,7%
    8. Opel 3,5%
    9. Peugeot 2,7%
    10. BMW 1,8%
    Recupero Fiat grazie al successo della Uno.

    19841.636- italiane 62,7% - estere 37,3%
    1. Fiat 45,7%
    2. Renault 9%
    3. Lancia 8,6%
    4. Alfa Romeo 7,3%
    5. Volkswagen 4,8%
    6. Ford 4,5%
    7. Citroen 3,5%
    8. Opel 3,3%
    9. Peugeot 3,1%
    10. Seat 1,9%
    La Seat dopo la rottura con Fiat entra in orbita VW. Nel 1984 viene lanciata la prima Ibiza che consente al marchio di conquistare la decima posizione. L’acquisizione di Seat da parte di VW verrà completata nel 1986.

    19851.636- italiane 62,7% - estere 37,3%
    1. Fiat 42,8%
    2. Renault 10%
    3. Lancia 9,5%
    4. Volkswagen 7,3%
    5. Alfa Romeo 6,5%
    6. Ford 4%
    7. Citroen 3,5%
    8. Opel 3,3%
    9. Peugeot 3,2%
    10. Seat 2,1%

    19861.825- italiane 61,4% - estere 38,6%
    1. Fiat 44,8%
    2. Lancia 9,6%
    3. Renault 8,7%
    4. Volkswagen 7%
    5. Alfa Romeo 6,1%
    6. Ford 3,8%
    7. Peugeot 3,6%
    8. Citroen 3,2%
    9. Opel 3,2%
    10. Seat 2,4%
    E’ l’anno del record della Fiat Uno: ne vengono vendute 433.700 (oltre la metà dell’intero venduto Fiat). La quota di questo solo modello è al 23,8 % sul mercato complessivo, praticamente un italiano che cambia auto su 4 compra la Uno.

    19871.976- italiane 60,5% - estere 39,5%
    1. Fiat 43,7%
    2. Lancia 10,1%
    3. Renault 7,9%
    4. Volkswagen 7,1%
    5. Alfa Romeo 5,9%
    6. Peugeot 4%
    7. Ford 4%
    8. Citroen 3,5%
    9. Seat 3,1%
    10. Opel 2,9%
    E’ l’anno del record storico per la Lancia (10,1%): Thema, Prisma, Delta e Y10 compongono una gamma di notevole successo nei rispettivi segmenti.

    1988 2.184- italiane 60,7% - estere 39,3%
    1. Fiat 43,8%
    2. Lancia 9,6%
    3. Renault 7,1%
    4. Alfa Romeo 6,5%
    5. Volkswagen 6,4%
    6. Peugeot 4,5%
    7. Ford 3,7%
    8. Seat 3,3%
    9. Opel 3,3%
    10. Citroen 3,2%

    19892.362- italiane 57,8% - estere 42,2%
    1. Fiat 41,2%
    2. Lancia 9,9%
    3. Renault 7,1%
    4. Volkswagen 6,5%
    5. Alfa Romeo 6,1%
    6. Ford 4,8%
    7. Peugeot 4,4%
    8. Opel 3,9%
    9. Seat 3,5%
    10. Citroen 3,4%

    19902.348- italiane 52,9% - estere 47,1%
    1. Fiat 37,3%
    2. Lancia 9,6%
    3. Volkswagen 8,1%
    4. Ford 7,7%
    5. Renault 6,8%
    6. Alfa Romeo 5,6%
    7. Peugeot 4,7%
    8. Opel 4,3%
    9. Citroen 3%
    10. Seat 2,9%
    Forte crescita delle marche estere, VW e Ford in testa.

    19912.340- italiane 46% - estere 54%
    1. Fiat 32,6%
    2. Ford 11,1%
    3. Volkswagen 8,6%
    4. Lancia 8,6%
    5. Renault 8,1%
    6. Alfa Romeo 4,9%
    7. Peugeot 4,8%
    8. Opel 4,3%
    9. Citroen 3%
    10. Seat 2,6%
    E’ l’anno del sorpasso: per la prima volta si vendono più auto estere che italiane.
    E’ anche l’anno del record storico per Ford (11,1%, quota mai più raggiunta dalla marca).

    19922.375- italiane 43,7% - estere 56,3%
    1. Fiat 31,9%
    2. Ford 10,7%
    3. Volkswagen 10,3%
    4. Renault 7,6%
    5. Lancia 7,3%
    6. Opel 5,6%
    7. Peugeot 4,6%
    8. Alfa Romeo 4,6%
    9. Citroen 2,7%
    10. Seat 2,3%
    E’ un anno record che segna il culmine della crescita del mercato italiano dell’auto del decennio precedente. La crisi del 1993/94 è però alle porte…
    E’ anche l’anno del record storico per Volkswagen (10,3%, quota mai più raggiunta dalla marca).

    19931.890- italiane 44,2% - estere 55,8%
    1. Fiat 32,7%
    2. Ford 9,8%
    3. Volkswagen 9%
    4. Lancia 7,3%
    5. Opel 6,7%
    6. Renault 6,7%
    7. Peugeot 4,3%
    8. Alfa Romeo 4,2%
    9. Seat 2,6%
    10. Citroen 2,3%
    All’undicesimo posto si affacciano i giapponesi di Nissan (quota 2,2%).

    19941.646- italiane 46,1% - estere 53,9%
    1. Fiat 35,5%
    2. Ford 9,5%
    3. Lancia 7,2%
    4. Opel 7,2%
    5. Renault 7%
    6. Volkswagen 6,2%
    7. Peugeot 4,2%
    8. Alfa Romeo 3,4%
    9. Citroen 2,9%
    10. Seat 2,2%
    E’ il punto più basso del mercato dal 1980 ad oggi.

    19951.705- italiane 45,9% - estere 54,1%
    1. Fiat 34,3%
    2. Ford 8,7%
    3. Opel 7,8%
    4. Volkswagen 7,5%
    5. Lancia 7,1%
    6. Renault 6%
    7. Alfa Romeo 4,5%
    8. Peugeot 3,9%
    9. Citroen 2,7%
    10. Nissan 2%

    19961.737- italiane 43,9% - estere 56,1%
    1. Fiat 33,8%
    2. Ford 9,3%
    3. Opel 7,9%
    4. Volkswagen 7,3%
    5. Lancia 6,3%
    6. Renault 6%
    7. Alfa Romeo 3,7%
    8. Peugeot 3,6%
    9. Citroen 3,1%
    10. Seat 2%

    19972.412- italiane 42,8% - estere 57,2%
    1. Fiat 33,5%
    2. Ford 9,3%
    3. Opel 8,4%
    4. Renault 6,9%
    5. Lancia 5,9%
    6. Volkswagen 5,3%
    7. Alfa Romeo 3,7%
    8. Citroen 3,4%
    9. Peugeot 3,3%
    10. Seat 2,2%
    Boom di vendite grazie agli incentivi alla rottamazione ! (grazie a Fabiologgia per la puntualizzazione )

    19982.364- italiane 39,1% - estere 60,9%
    1. Fiat 29,1%
    2. Opel 8,9%
    3. Ford 7,9%
    4. Renault 7,5%
    5. Volkswagen 7,5%
    6. Lancia 6,1%
    7. Alfa Romeo 3,9%
    8. Peugeot 3,6%
    9. Citroen 3%
    10. Mercedes 2,5%
    La Fiat scende per la prima vota sotto il 30% di quota.
    Anno del record storico di Opel (8,9%).
    Entra al 10° posto la Mercedes grazie al successo della Classe A.

    19992.349- italiane 35,6% - estere 64,4%
    1. Fiat 26,8%
    2. Opel 8,7%
    3. Volkswagen 8%
    4. Ford 7,8%
    5. Renault 7,8%
    6. Lancia 4,9%
    7. Peugeot 4,2%
    8. Alfa Romeo 3,9%
    9. Mercedes 2,8%
    10. Citroen 2,8%
    Ulteriore calo delle Italiane….

    20002.416- italiane 35,6% - estere 64,4%
    1. Fiat 26%
    2. Opel 8,4%
    3. Volkswagen 7,6%
    4. Ford 7,5%
    5. Renault 7%
    6. Lancia 5,8%
    7. Peugeot 4,5%
    8. Alfa Romeo 3,8%
    9. Toyota 3,6%
    10. Citroen 3,1%
    Toyota entra per la prima volta nella top 10.

    20012.425- italiane 34,7% - estere 65,3%
    1. Fiat 25,7%
    2. Opel 8,7%
    3. Ford 7,7%
    4. Volkswagen 7,5%
    5. Renault 7%
    6. Lancia 5,2%
    7. Peugeot 5%
    8. Toyota 4,2
    9. Alfa Romeo 3,8%
    10. Citroen 3,1%

    20022.271- italiane 30,2% - estere 69,8%
    1. Fiat 22,4%
    2. Opel 8,2%
    3. Ford 8,2%
    4. Volkswagen 7,4%
    5. Renault 6,9%
    6. Peugeot 6%
    7. Toyota 5,4%
    8. Lancia 4,3%
    9. Citroen 4%
    10. Alfa Romeo 3,5%

    20032.251- italiane 28% - estere 72%
    1. Fiat 20,5%
    2. Ford 8,8%
    3. Renault 7,4%
    4. Opel 7,3%
    5. Volkswagen 6,5%
    6. Toyota 5,6%
    7. Citroen 5,8%
    8. Peugeot 5,3%
    9. Lancia 3,9%
    10. Alfa Romeo 3,6%
    Insieme al 2004 è l’anno peggiore per le marche di casa nostra che non vanno oltre il 28%.

    20042.259- italiane 28% - estere 72%
    1. Fiat 20,5%
    2. Ford 8%
    3. Opel 7,4%
    4. Renault 7%
    5. Citroen 6,5%
    6. Volkswagen 6%
    7. Toyota 5,6%
    8. Peugeot 4,7%
    9. Lancia 4,2%
    10. Alfa Romeo 3,3%

    20052.234- italiane 28,1% - estere 71,9%
    1. Fiat 20,8%
    2. Opel 7,6%
    3. Ford 7,4%
    4. Volkswagen 6,5%
    5. Renault 6,4%
    6. Citroen 5,8%
    7. Toyota 5,7%
    8. Lancia 4,6%
    9. Peugeot 4,3%
    10. Mercedes 3,3%
    Alfa Romeo esce per la prima volta dalla Top 10: è dodicesima superata anche da BMW e tallonata da Audi.

    20062.321- italiane 30,7% - estere 69,3%
    1. Fiat 23,4%
    2. Ford 7,7%
    3. Opel 7%
    4. Volkswagen 6,5%
    5. Toyota 5,9%
    6. Renault 5,3%
    7. Citroen 5,3%
    8. Peugeot 4,5%
    9. Lancia 4,2%
    10. Mercedes 3,5%
    Recupero Fiat grazie al successo della Grande Punto. Alfa Romeo è sempre dodicesima dietro a BMW.

    20072.490- italiane 31,3% - estere 68,7%
    1. Fiat 24,2%
    2. Ford 8%
    3. Opel 7,1%
    4. Volkswagen 6,1%
    5. Toyota 5,8%
    6. Citroen 5,3%
    7. Renault 4,8%
    8. Peugeot 4,6%
    9. Lancia 4,2%
    10. Mercedes 3,4%
    Il 2007 è stato l’anno record assoluto per il mercato italiano con 2.490.570 auto immatricolate.

    20082.160- italiane 31,9% - estere 68,1%
    1. Fiat 25,1%
    2. Ford 7,9%
    3. Opel 6,6%
    4. Volkswagen 6,4%
    5. Citroen 5,4%
    6. Toyota 5,1%
    7. Renault 4,4%
    8. Peugeot 4,4%
    9. Lancia 4,3%
    10. Mercedes 3,3%
    Inizia la crisi ma grazie agli incentivi il calo non è troppo vistoso…

    20092.158- italiane 32,8% - estere 67,2%
    1. Fiat 25,5%
    2. Ford 9,8%
    3. Opel 5,9%
    4. Volkswagen 5,8%
    5. Citroen 5,1%
    6. Lancia 4,8%
    7. Peugeot 5,4%
    8. Toyota 4,4%
    9. Renault 4,3%
    10. Audi 2,8%
    Audi entra per la prima volta nella top 10, seguono in classifica Mercedes, BMW e Alfa Romeo.

    20101.960- italiane 30,1% - estere 69,9%
    1. Fiat 23%
    2. Ford 9,3%
    3. Volkswagen 7%
    4. Opel 6,5%
    5. Renault 5,4%
    6. Citroen 5,4%
    7. Peugeot 5,4%
    8. Lancia 4,4%
    9. Toyota 4%
    10. Audi 3,1%
    Il mercato Italiano torna sotto i 2 milioni di auto vendute….

    20111.748- italiane 29% - estere 71%
    1. Fiat 20,8%
    2. Ford 8,4%
    3. Volkswagen 7,9%
    4. Opel 6,7%
    5. Lancia 4,9%
    6. Renault 4,8%
    7. Citroen 4,7%
    8. Peugeot 4,5%
    9. Toyota 3,9%
    10. Audi 3,5%
    Con 1 milione e 748 mila auto si è tornati vicino ai livelli del 1985 e degli anni 1995/6…

    Nel 2012 le auto vendute sono state, secondo gli ultimi dati,
    1.402.

    Praticamente, nel 2012, vero annus horribilis, siamo tornati al volume di vendita del 1979 per le auto e al 1976 per quelli delle case.
     
    A m.barelli, La Capanna, SGTorino e 1 altro utente piace questo messaggio.
  2. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Che ci siano delle analogie è fuor di dubbio. Dati davvero interessanti, Graf. Ho dato una sbirciatina alle vendite delle auto nel triennio 1993-1996 perchè ha corrisposto ad una contrazione del mercato immobiliare (per lo meno nelle mie zone: provincia di Torino) ed anche lì è stato registrato un calo. Premesso che in alcuni periodi la crisi del mattone è stata sua e solo sua, personalmente ritengo che sia quasi inevitabile che una crisi di natura finanziaria vada a colpire comparti quali l'automobilistico e l'edilizia, legati sia alla disponibilità economica sia, psicologicamente, alla realizzazione di un "sogno" (anche se il primo rappresenta un sogno più voluttuario).
     
  3. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Anche io ho notato che negli anni nei quali calavano le vendite di automobili calavano anche quelle degli immobili....
    Eppure sono beni non comparabili e dal prezzo molto diverso....
     
  4. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Come dicevo prima, legati però entrambi al "vil denaro"! Non mi riferisco solo all'acquisto ma anche al mantenimento, una su tutti la comparazione IMU/benzina. Penso che molti stiano rinunciando alla macchina, moltissimi altri ad usarla con frequenza perchè costa troppo. Forse non è un caso che nelle mie zone sia in crescita la domanda in affitto. Come paragone che ne dici di questo: aumento dell'uso del mezzo pubblico/aumento della domanda di affitto?
     
    A m.barelli e Graf piace questo messaggio.
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Che ci sia un'analogia lo so per certo perchè mio fratello lavora per una grossa casa automobilistica tedesca, che si posiziona nel target medio-alto e dagli studi che hanno fatto, in Italia le due crisi vanno di pari passo... (per inciso, quella marca continua ad andare forte all'estero, ma non in Italia...)

    Io credo che oltre a quanto avete sottolineato, il fattore psicologico mi sembra importante, ma lo è anche tutto lo strumentario utilizzato dal nostro Ministero delle Finanze per individuare i possibili evasori e si sa che uno dei primi giocattoli dei ricchi è l'automobile di grossa cilindrata...
     
    A SGTorino piace questo elemento.
  6. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Con l'aria da grande fratello che tira ( SERPICO, il nuovo redditometro), prevedo un netto aumento delle nuove 500 FIAT....E di monolocali con angolo cottura e con water posto dietro una tenda....
    :D

    ( E chi può, emigrerà in Svizzera...)
     
  7. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Sicuramente, non noi che non ce lo possiamo permettere...

    C'è anche qualcuno che emigra in Russia per non pagare le tasse.... Depardieu è un eccellente esempio di miliardario col braccino corto... come se i miliardi se li portasse nella tomba...
     
  8. Alessandro Tobia

    Alessandro Tobia Membro Ordinario

    Agente Immobiliare

    Complimenti per la ricerca Graf, la comparazione può far riflettere, anche se probabilmente l'analisi e l'andamento di ogni comparto porterebbe allo stesso risultato (tranne qualche eccezione) , ovvero che la crisi è grave, difficilmente reversibile e soprattutto non accompagnata da leggi che incentivino una ripresa economica sia a livello statale che europeo :disappunto: .
     
  9. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Grazie, Alessandro.
    Un altro fattore che salta subito all'occhio e che m'impressiona è questo:
    1967 auto italiane vendute in Italia: 87.8% del totale
    2011 auto italiane vendute in Italia: 29% del totale.
    Una colonizzazione inarrestabile e quasi vergognosa.

    Mi piacerebbe sapere qual'è la percentuale attuale di stranieri che comprano immobili italiani....
    Nel settore immobiliare un crescente interesse estero alle nostre case non potrebbe che giovare al mercato.
    Poi, però, si pensa all' IMU....
     
    A H&F piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina