1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. antonio°°°

    antonio°°° Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    mia moglie ha ricevuto una donazione dai suoi di un fabbricato del valore di 200,ooo euro, mentre il fratello ha ricevuto in comproprieta' con i genitori un fabbricato costituito da quattro appartamenti piu' due box adibiti ad una attivita' del valore complessivo di 2.000.000 di euro, puo' mia moglie opporsi tramite un legale? significando che i genitori sono viventi e percepiscono usufrutto dalla comproprieta' .
     
  2. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La legge italiana garantisce agli eredi una quota di legittima intoccabile.
    Quando, il più tardi possibile, dovrà essere affrontato il problema della successione, se i tuoi genitori non avranno provveduto, con testamento, a rispettare la tua quota di legittima, potrai chiedere la ricostituzione del patrimonio famigliare (si chiama "collazione") e la successiva divisione secondo le spettanze legittime di ciascuno dei fratelli. Penso comunque che i tuoi genitori non siano degli sprovveduti e provvederanno in tempo a sistemare la questione. Auguri
     
  3. elio lucarini

    elio lucarini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    comunque anche con il testamento, non potranno evitare la collazione, €.2000000 contro €.200000, non salvaguardia minimamente la quota di legittima appartenente ai figli, facendo dei conti a capocchia come si suol dire un valore di €.2.200.000, 1/3 può darlo per testamento a chi vuole, ma 2/3 va agli eredi, poi se non c'è il testamento si divide il tutto, sempre che dalla donazione non siano passati 20 anni, altrimenti chi a dato a dato e chi a avuto a avuto
     
  4. wobber61

    wobber61 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
  5. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    I genitori, in vita, possono fare ciò che vogliono dei propri beni, salvo azioni in contrasto con l' ordinamento vigente.
    Nel caso di tua moglie, rebus sic stantibus, ella non può intraprendere nessuna azione, salvo, se l' atto di trasferimento al fratello, effettuato dai genitori, è una donazione, proporre opposizione stragiudiziale alla medesima donazione.
    Quello che hanno consigliato sopra riguarda potenziali situazioni giuridiche e rimedi azionabili successivamente all' apertura della successione di uno dei genitori o di entrambi.
    Saluti
    Smoker
     
  6. antonio°°°

    antonio°°° Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    preciso che la donazione riguarda solo quello che ha ottenuto mia moglie, mentre il fratello risulta comproprietario con i genitori vincolato da usufrutto in favore dei genitori... :confuso:
     
  7. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    La donazione è il contratto per mezzo del quale tua moglie è divenuta proprietaria dell' appartamento del valore da te indicato in € 200.000,00.
    Tuo cognato per diventare comproprietario del fabbricato del valore di € 2.000.000,00 deve per forza, se ricevuto dai tuoi suoceri, aver firmato un contratto (donazione, compravendita etc.....)
    Specifico che, se i tuoi suoceri si sono riservati l' usufrutto, tuo cognato, per adesso è solamente nudo proprietario. La durata dell' usufrutto al massimo è legata alla vita dell' usufruttuario. Morto l' usufruttuario, l' usufrutto si consolida con la nuda proprietà ed il nudo proprietario diventa pieno proprietario.
    Prova a fare, alla Agenzia del Territorio, semplice visura catastale a nome di tuo cognato, dovrebbe sicuramente risultare l' atto di trasferimento, poi facci sapere l' esito.
    saluti

    Smoker
     
  8. elio lucarini

    elio lucarini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    cosa intendi per comproprietario, che anno acquistato insieme l'immobile, nel senso che il fratello di tua moglie a acquistato la nuda proprietà e i genitori l'usufrutto, o era tutta proprietà dei genitori e loro anno donato la nuda proprietà al figlio.?
     
  9. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Stanno palesemente raggirando la legittima, è che essendo in vita non puoi fare altro che avvisarli e avvisare il cognato dei problemi futuri che verrano a crearsi.

    Tuo congnato se è comproprietario avrà fatto un atto di acquisto e ci deve essere obbligatorimaente traccia del pagamento effettuato ai suoi genitori.

    Una mia cliente settimana scorsa miha fatto leggere la sentenza di un giudice dove le ha dato ragione, il marito defunto anni fa, nel 91 aveva acquistato un immobile dal padre, pagato con regolari assegni circolari, appena deceduto anche il padre i fratellii hanno subito aggredito la congnata (mia cliente) supponendo una donazione.

    L'avvocato al quale l ho indirizzata ha ricreato tutto il patrimonio del de-cuius e guarda caso ora i figli della mia cliente devono percepire circa 90.000 a testa :shock: :shock: :shock: :shock: ogni tanto giustizia è fatta.
     
  10. antonio°°°

    antonio°°° Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    i genitori di mia moglie gli hanno nascosto le modalita' di accatastamento dell immobile,sappiamo che il terreno era di mio suocero di cui e' stato costruito l attivita' artigiana dove lavora il fratello e il padre (il padre in nero) - uno degli appartamenti ove abita il fratello a loro dire e' stato acquistato con un mutuo stipulato dallo stesso,mentre i restanti due appartamenti e l attivita' e una parte del locale sottostante tisulta in locazione a terzi, il ricavato lo percepiscono i genitori usufruendo l'usufrutto. l appartamento di mio cognato è suddiviso in due appartamenti ove vivono i genitoria...mia moglie ingenua? sicuramente e' stata raggirata pur avendo un buon rapporto con essi...del resto i genitori e il fratello sono molti riservati per spiegare tutte le modalita' del fabbricato...GRAZIE
     
  11. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    La faccenda è complessa, quindi senza carte in mano, per me risulta arduo esprerimere opinone precisa, ma solamente, come sopra darti indicazioni di carattere generale.
    Ripeto i tuoi suoceri possono comportarsi come meglio credono con i loro beni. Eventuale e potenziale lesione di legittima tua moglie potrà lamentarla solo dopo l' apertura della successione dei genitori, nei modi previsti dalla legge, indicati dagli utenti che ti hanno risposto.
    A mio modo di vedere tua moglie non è ingenua, ma solamente, per adesso, non ha voce in capitolo negli affari della restante parte della sua famiglia e tanto meno è stata raggirata.
    Saluti

    Smoker
     
  12. elio lucarini

    elio lucarini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    vai al catasto con i nominativi dei suoceri e cognato fai una visura catastale,dato che ci sei fai una visura anche per tua moglie, è tutto gratuito,poi con le visure ti rechi alla conservatoria immobiliare, sita nel capoluogo di provincia, e vedi tutto quello che è stato fatto a suo tempo, questa è a pagamento,ma con 50€ te la scappi
    saluti elio
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina