1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. valetil

    valetil Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, nel forum ho già trovato una serie di risposte ma sono molto confuso.
    I miei genitori vorrebbero intestarmi l'immobile (loro 2 casa) attraverso una compravendita
    in modo da evitare problemi (donazione), in modo che poi non ho vincoli per eventuale vendita ecc.
    Andremo dal notaio dichiarando regolarmente
    l' importo e pagando le regolari tasse allo stato, il problema e che io non prendero' mutuo ma
    avevamo pensato di far registrare sull' atto assegno bancario emesso da me, ma che poi non verrebbe mai incassato. A quali rischi potrei essere soggetto?

    Eventualmente ci sono altre soluzioni escludendo la donazione

    grazie mille
     
  2. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    La tracciabilità del pagamento può far partire l'accertamento e farti perdere tutte le agevolazioni fiscali con conseguente pagamento dell'imposta seconda casa sul valore normale più la mora del 30%, gli interessi legali e, forse, il reato penale di falso in atto pubblico...
     
    A valetil piace questo elemento.
  3. valetil

    valetil Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusami ma continuo a non capire, perchè dovrei perdere le agevolazione fiscali se per me quella sarà prima case inoltre ci risiedo da circa 18 anni, in atto pubblico poi inserisco l'importo del valore commerciale esatto e pagherò allo stato tutte le tasse in maniera regolare la problematica è solo per la transazione sui conti correnti.
    Inoltre contestualmente alla compravendita faranno una donazione a mio fratello con diritto di abitazione fino alla loro morte quindi abbiamo anche giustificazione del motivo della vendita a me in quanto mio fratello risiede all estero.

    Aiutatemi a capire grazieeeeeeeeee
     
  4. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ci risiedi da 18 anni hai detto. Hai mai fatto dei lavori di manutenzione di una certa importanza o delle migliorie all'immobile ?
    In quel caso potresti utilizzare la forma del "datio per solutum" che ti eviterebbe di farla passare come compravendita ed avrebbe però lo stesso effetto.
     
    A valetil e MELISSA75 piace questo messaggio.
  5. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    La falsa dichiarazione è il primo motivo nell'elenco dei quelli che comportano 1) la perdita dei requisiti dell'agevolazione fiscale "prima casa" (basta che leggi la guida fiscale dell'AdE);
    2) non so di preciso come verrebbe sanzionata la mancata transazione ma, se venisse assimilata all'occultamento parziale o totale del prezzo reale, la sanzione sulla differenza d'imposta sarebbe compresa tra il 50 e il 100% di tale differenza (ovvero la differenza tra prima e seconda casa)...ma, ripeto, non so in questi casi cosa posa accadere realmente...il notaio è stato interpellato?
    3) il fatto che tu già ci abiti è irrilevante ai fini fiscali e degli obblighi di legge relativamente alla regolarità della transazione e delle dichiarazioni da rendere in atto;
    4) il fatto che a tuo fratello venga fatta una donazione e a te una vendita mette...non una pulce ma una zecca nell'orecchio! A parte la disparità di trattamento economico (tu "pagheresti" e tuo fratello ha in regalo l'immobile) e fiscale...perché mai questa doppia operazione dovrebbe scagionarti? A me sembra proprio il contrario...
     
    A Patatina e Bruno Sulis piace questo messaggio.
  6. valetil

    valetil Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Mi parli di falsa dichiarazione.....? io effettuo la compravendita per il valore commerciale reale e pagherò al momento della compravendita le dovute tasse, la donazione a mio fratello è per evitare che lui impugni "questa compravendita fittizzia" in modo da avere anche lui il medesimo valore dell altro immobile che hanno i miei, capisco che puo essere contorto ma nell' immobile donato lor avranno il diritto di abitazione finchè vivono e potrebbe essere giustificato dal fatto che cosi mio fratello non puo vendere o trasferire il diritto e l'immobile finchè sono in vita.

    Per rispondere a Bruno ho dato loro circa 30000 euro in un momento di bisogno tutti documentabili successivamente ho effettuato lavori di ristrutturazione per circa 40000 non tutti fatturati, ma riconosciuti da loro in una lettera di debito dove riconoscono sia l'anticipo in contanti per futuro acquisto sia il riconoscimento della somma dei lavori eseguiti qualora decidono di vendere a terzi. cosa sarebbe di preciso datio per solutum?

     
  7. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Se ci sono già dei pagamenti va già meglio...la falsa dichiarazione è configurabile nel memento che non dovesse avvenire il pagamento...che la vendita sia fittizia lo sai da solo...
     
  8. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ti mando un fac simile che hanno stipulato dei miei clienti e con lo stesso sistema farò io l'acquisizione di un appartamento dei miei genitori nel quale vivo ed ho effettuato dei consistenti lavori di ristrutturazione.
    Consulta un notaio e senti cosa ti dice in merito.
    Ciao
     

    Files Allegati:

    A valetil piace questo elemento.
  9. valetil

    valetil Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie, fisso un appuntamento con il notaio e vi aggiorno,
     
    A Bruno Sulis piace questo elemento.
  10. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Una compravendita con un assegno che non verrà mai incassato... se trovi un notaio che stipula... ma ti rendi conto di cosa dici? Qui la normativa antiriciclaggio la mandiamo a farsi benedire? Mi sembra che alcuni scoprano l'acquaccalda troppo spesso e volentieri. Il bello é che poi non solo si spiega che la cosa non é fattibile ma per giunta si passa per ignoranti. Questa é una donazione simulata bella e buona con tanto di accertamento in partenza prima di subito.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  11. valetil

    valetil Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Appuntamento notaio avvenuto, esclusa la compravendita senza tracciatura assegno bancario, anche se non è un problema del notaio, problema del fisco che addirittura potrebbe invalidare atto e incorrere sanzioni e problemi emissione a/b a vuoto.

    ok per la dazione di pagamento fatta almeno con l'importo della rendita (140.000,00)
    pagamento di tutte le tasse onde evitare controlli da parte del fisco , spese compreso notaio circa 10000,00 considerando prima casa,
    unico problema documentazione debito tracciato con lettera di debito/fatture/ecc.

    Il problema è che circa 40000,00 sono documentabili (a/c bonifici fatture lavori)gli altri mi consiglia di farli dichiarare in atto che i restanti 100000,00 sono stati dati in varie date in contanti o altri mezzi prima del 2006....(non so per quale motivo forse per qualche legge? o perche sono già passati anni?) Aiutatemi a capire....
    Altrimenti cambiali da inserire nell atto ma se divido 100000,00 in effetti da 1000 euro al mese che potrebbero sostenere con la loro pensione andrei troppo avanti con gli anni
    essendo gia 80 enni.

    A mio fratello poi donazione che scagionerebbe da parte sua eventuale controllo
    in quanto lui prende un immobile senza spendere un soldo se non per il suo atto dal notaio.
     
  12. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Oh....ma pensa...sai non lo immaginava nessuno ciò che ti avrebbe detto il Notaio. La soluzione ante 2006 per tutta quella cifra é molto rischiosa. Non c'é soluzione che a te possa piacere. Per una vendita ci vuole passaggio di denaro.
     
  13. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Cessione con obbligo di mantenimento

    Ne abbiamo già parlato sul forum, il padre vende ai figli e loro si obbligano a svolgere un'opera di "mantenimento" del padre come compenso della vendita.

    È una vendita con pagamento post rogito ma senza soldi sostituiti da tangibili "opere di assistenza".
    Gli obblighi restano in capo ai figli e non ci sono gravami per terzi acquirenti (che è il problema della donazione)

    Cerca nel forum l'abbiamo trattato un paio di volte
     
  14. valetil

    valetil Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    non è possibile la cessione con obbligo sarebbe troppo vincolante ed impegnativa per me (anche se sono i miei genitori) masvolgo un lavoro con il quale richierei di venir meno all obbligo
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina