1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. momikk

    momikk Membro Junior

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,
    vorrei sapere se qualcuno sa dirmi cosa bisogna fare quando un condomino è irreperibile (vive all'estero con dimora fittizia) e la sua parte di spese non viene assolta.
    In specifico si tratta di un immobile suddiviso tra 3 proprietari (non abbiamo amministratore). Un paio di anni fa questo proprietario "assente" ha avuto una rottura di un tubo d'acqua che ha inondato il mio appartamento devastandolo, problema risolto dai vigili de fuoco.
    Ho desistito dopo alcuni tentativi di avere un risarcimento perchè ho capito che la trafila legale per giungere chissà quando ad un pignoramento sarebbe stata troppo onerosa.
    Ora abbiamo avuto in seguito ad un evento climatico ingenti danni al tetto.
    La spesa a cui andiamo incontro è onerosa. Io posseggo il più piccolo di questi appartamenti, all'incirca un terzo di quello degli altri proprietari, mi viene proposta di accollarmi per la metà la spesa del condomino assente. Non mi sembra giusto. Oltre ai danni già subiti mi pare una beffa.
    Vorrei pagare in proporzione ai miei millesimi la mia quota e per l'assente ripartire la quota ma sempre in proporzione, l'alternativa pare essere la rassegnazione di tutti a lasciare andare le cose male ...
    Altra cosa...ma i comuni non possono fare un pignoramento coatto verso questo personaggio che da vent'anni ha fatto perdere (volontariamente per vari debiti) le sue tracce?
    Bisogna per forza rivolgersi ad un legale privatamente?
     
  2. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Credo ti serva un consiglio di un legale, ed io non lo sono.
    Ma se questo personaggio si è dileguato inseguito da debiti, credo sia urgente vostro interesse iniziare voi un'azione legale, (pignoramento?) contro costui; se ben ricordo, nel vantare crediti, il primo ad avanzare pretese meglio alloggia: sempre che siate i primi e non sia già stata fatta un'azione da parte di qualche banca creditrice.
    Le spese comuni sono destinate a continuare: non so circa rempi ed oneri per mettere le amni sull'alloggio; ma la vedo come unica difesa. Auguri.
     
  3. osammot

    osammot Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    con i dati catastali dell'immobile e del proprietario/i fai fare subito una visura ipotecaria per conoscere la situazione.
    se non ci sono pignoramenti in corso, tramite legale invia una comunicazione all'ultimo indirizzo conosciuto.
    l'avvocato sà sicuramente qual'è la procedura più veloce.
    è importante muoversi al più presto.
     
  4. momikk

    momikk Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie intanto. Sono un po' demoralizzata perchè gli avvocati sentiti a suo tempo tra le righe mi avevano abbastanza smontata....
    Come faccio ad avere i dati catastali del suo immobile, devo andare al catasto con indirizzo e nome proprietario?
    Ancora una cosa...sul mio atto notarile di acquisto dell'appartamento non sono indicati i millesimi.Come faccio a sapere quanti millesimi ho io in proporzione all'immobile? Si possono ricavare dalla planimetria?
    Grazie
     
  5. giuseppe mango

    giuseppe mango Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Dalla planimetria non si ricavano i millesimi. I calcoli te li deve fare un tecnico Geometra, Architetto, Perito edile ecc. Per l'immobile segui i consigli di OSAMMOT. Comunque un Legale è l'unico modo per tutelarsi. Saluti.
     
  6. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Se non conosci il nome del vero titolare dell'alloggio fantasma, andando a catasto, a Torino in corso Vinzaglio, (vedi se ci sono anche uffici decentrati, anche comunali) potrai chiedere in alternativa i dati catastali di tutte le U.I. appartenenti alla tua particella, cioè a partire dai tuoi dati catastali. Se siete in tre, per esclusione risali a quello incriminato.

    Circa la formazione delle tabelle millesimimali, che non avete ancora, vedo un problemino: non essendo contrattuali, le tabelle millesimali vanno approvate all'unanimità. Essendo irreperibile il terzo incomodo, potrebbe essere impugnata la delibera. In ogni modo, se le differenze di valore tra i 3 alloggi sono VERAMENTE significative, vale la pena affrontare la formulazione delle tabelle millesimali, sempre che dai rogiti non siano desumibili i criteri di ripartizione delle spese sulle parti comuni.
     
  7. momikk

    momikk Membro Junior

    Privato Cittadino
    x Mango e Ommasot :L'allagamento risale al settembre 2007, ho spedito diverse raccomandate che mi sono tornate tutte indietro. Ci si può ancora rivolgere ad un avvocato per un danno risalente a 3 anni fa?
    x Bastimento: le tabelle milesimale non so neppure se siano mai state fatte perchè non c'è mai stato amministratore e nessuna riunione negli ultimi 20 anni almeno (immobile praticamente abbandonato alla sua sorte almeno dagli anni 70) Io l'ho acquisito per eredità e non ne so nulla del prima. Una mia parente riporta che le riparazioni delle parti comuni venivano suddivise per prossimità agli alloggi. Nel rogito non si riporta nulla in merito alle spese. Gli altri appartamenti dovrebbero essere all'incirca ciascuno almeno il doppio del mio e tutti mi paiono poco interessati ad un'eventuale ristrutturazione e tanto meno ad avere un amministratore comune.
     
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Un amministratore se siete in 3 non è obbligatorio: ma se avete parti comuni, hai diritto ad una ripartizione equa: se non aderiscono con le buone devi chiederle per via giudiziaria. Mi sembra ovvio dire che finora c'è stata leggerezza da parte di tutti i condomini.
     
  9. giuseppe mango

    giuseppe mango Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Siccome sono intervenuti i vigili del Fuoco avranno sicuramente scritto un rapporto sull'accertato stato dei luoghi. Il rapporto fa fede. Pertanto se non sei riuscita a rintracciare il proprietario con le varie raccomandate R/R ritornate, potresti senza l'ausilio di un legale (scegline uno capace se puoi e che abbia voglia di lavorare) fare una denuncia alla Procura della Repubblica e vedrai che il proprietario fantasma salterà fuori in un batter d'occhio. Poi da quanto tempo è irreperibile il "fantasma"? (Usucapione......... eheheheheh). Cordialmente, Giuseppe.
     
  10. momikk

    momikk Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie a tutti, comincerò a muovermi subito. Grazie davvero, consigli utilissimi i vostri !!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina