1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    http://www.monitorimmobiliare.it/articolo.asp?id_articolo=13190

    Mercato immobiliare, Confedilizia: ''Numeri dimezzati, compravendite ridotte del 46,3%''

    28/01/2013

    In cinque anni le compravendite immobiliari, residenziali e non, si sono ridotte del 46,3%.

    E' quanto sostiene Confedilizia, che pubblica le proprie previsioni sulla chiusura del 2012, anticipando così di qualche settimana i dati ufficiali dell'Agenzia del territorio.

    Se nel 2007 infatti le transazioni effettuate erano state 1.055.585 quest'anno si dovrebbe chiudere, secondo le stime di Confedilizia, con 566.758, ossia quasi la metà.

    Si tratterebbe di una pesante riduzione di 250mila compravendite solo rispetto al 2011, un anno già di per sé non brillante.

    L'ultimo trimestre 2012, di cui ancora non conosciamo i dati ufficiali dell'Agenzia del territorio, sarebbe stato secondo Confedilizia il periodo più nero di tutti.

    Tra le cause individuate la storica organizzazione che si occupa della proprietà immobiliare segnala in primo luogo l'aumento dei tributi.

    Nella nota di Confedilizia si legge che ciò è avvenuto per effetto di tre elementi fiscali: l’eliminazione della deduzione delle spese per i redditi da locazione ai fini IRPEF, portata con la riforma Fornero al 5%; la fissazione da parte dei comuni delle aliquote dell’IMU che ha reso più evidente ai cittadini lo spropositato aumento di tassazione degli immobili comportato dall’IMU varata nel decreto cosiddetto Salva Italia; l’introduzione di un’altra forma di tassazione degli immobili introdotta con il decreto Salva Italia a decorrere dal 2013, vale a dire la Tares.

    Confedilizia ipotizza, quindi, una riduzione delle compravendite almeno del 30,6% rispetto al 2011, equiparabile a una perdita di 250.000 unità.

    “Tale riduzione – sostiene la confederazione – porta con sé, oltre a una forte svalutazione del patrimonio immobiliare italiano, ulteriori effetti depressivi, che naturalmente erano già in corso dalla fine del 2011″.

    Il crollo delle compravendite, sottolinea Confedilizia, “determina conseguenze fortemente negative in tutti i settori legati all’immobiliare, come ad esempio il settore delle ristrutturazioni o quello della mediazione immobiliare.

    Le conseguenze di ciò, conclude l’organizzazione, “si sostanziano sia nella perdita di posti di lavoro e nella cessazione di attività economiche sia nella minore attività produttiva svolta, che determina anche minori entrate fiscali in termini di IVA e di imposte sui redditi”.
     
  2. gatto _silano

    gatto _silano Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Quasi 570000 transazioni mi sembra un dato molto buono viste le condizioni date ( IMU ,tasse varie recessione,crisi prolungata) che testimoniano un attaccamento al mattone da parte degli italiani
     
    A H&F piace questo elemento.
  3. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    di quali cassandre parli? sono sempre stati citati dati dell'AGE E LE ntn pubblicate
     
  4. gatto _silano

    gatto _silano Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    ho corretto il messaggio:D
     
  5. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    570 compresi immobili non residenziali :fico: occhio
     
  6. SILENZIOSO

    SILENZIOSO Membro Attivo

    Altro Professionista
    se anche il residenziale cala del 30 per cento si va a 420.000 e vorrebbe dire che le cassandre avevano ragione.....
     
  7. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    dal 2007 ad oggi il residenziale è calato di oltre il 40%, quasi il 50, con "rimbalzo del gatto morto" nel 2010
     
  8. Sunrise

    Sunrise Ospite

    ma di che dati parlate?? Quante di queste transazioni sono vere e proprie compravendite residenziali ???
    Attaccamento al mattone ??? é una pestilenza.......c'è un mucchio di gente che ha comperato negli ultimi 10 anni e a causa della crisi deve vendere per avere liquidità e non ci riesce......chiedi a loro se sono attaccati al mattone.....
    e tutti gli altri che hanno 1 stipendio invece di 2 per colpa della crisi e riescono a malapena a pagare il mutuo e nn hanno soldi per spendere soffrendo loro stessi e mettendo in ginocchio le migliaia di esercizi commerciali che hanno visto i loro incassi tornare a valori da dopoguerra ( dati confcommercio )
    Siamo una nazione paralizzata per avere investito troppo nel mattone , bene che credevamo scambiabile come il pane ma che invece ha tempi e dinamiche lente......vai a vedere in Germania se col 50% di proprietà immobiliari stanno soffrendo loro...
    bisogna investire i soldi in ATTIVITA' PRODUTTIVE se si vuole crescere e dare lavoro ai giovani......altro che mattone..troppo facile, erano capaci tutti
     
  9. enzo6

    enzo6 Ospite

    L'altro giorno ti ho mandato vendite residenziale ultimi 28 anni.
    Dove l'hai visto il rimbalzo del gatto morto nel 2010 ?
     
  10. gatto _silano

    gatto _silano Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Siamo paralizzati x una classe politica inefficente, il mattone e' un'ancora di salvezza x milioni di italiani che vivono a casa propria e in tal modo possono limitare le spese .Il mattone e' una risorsa x Italia e italiani....nn scherziamo:sorrisone:
     
    A H&F piace questo elemento.
  11. Sunrise

    Sunrise Ospite

    Ma quale risorsa....le scuole la formazione la ricerca.......queste sono le risorse dove investirre o dobbiamo rimanere un paese di muratori? Certo l'edilizia e di qualita' deve esserci .....ma pensare ancora di mandare avanti il pil a suon di palazzi......siamo un po sull'antico......la Spagna nn ha insegnato nulla?
     
  12. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    Tutto dipende dal non esagerare. Il problema si è creato perchè si è esagerato, si è costruito molto, troppo e soprattutto male.
    Però benchè io veda la mentalità diffusa del disamore verso il mattone (confermo la tua analisi), tendo a pensare che la proprietà diffusa sia un bene, un valore.
    Ovvio che l'errore è stato ingannare la gente negli ultimi dieci anni. Purtoppo è vero, chi ha comprato a cifre folli e insostenibili oggi fa fatica a pagare il mutuo residuo e non riesce a vendere. L'errore è stato collettivo, e ci vorrà del tempo prima che la gente dopo una sonora fregatura si riaccosti al residenziale.
     
  13. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    Diciamo che si è pensato che un qualcosa di inerte potesse creare "movimento". Non ha effettivamente senso, bisogna tener conto che ogni settore gira in base a come vanno gli altri. Prima o poi la creazione artificiale della bolla sarebbe scoppiata.
     
  14. Damiameda

    Damiameda Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Bene peccato che nessuno aiuti i gggiovani, il 50% delle imprese aperte dai baldi giovani fallisce il primo anno, invece le banche che hanno 500 anni le salviamo.
    Anticipo chi dirà che non si possono far fallire le banche con una bella pernacchia
    prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr:p
     
    A Sunrise piace questo elemento.
  15. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    I giovani non hanno lavoro. Quando provano a crearselo le cose spesso non vanno come dovrebbero e chiudono. I giovani sono i primi indiziati a comprare casa. Le case costano troppo e chi deve comprarle non ha neppure più la voglia di impiccarsi con un mutuo chimera. Ergo costruttori e Agenti Immobiliari continueranno a piangere. No, la situazione non si sbloccherà a breve purtoppo, almeno per i comuni mortali che affollano la nostra milano, damiameda.
     
  16. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
  17. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    gia e quelli con mutuo al 50'% del proprio reddito? :fico:
     
  18. enzo6

    enzo6 Ospite

    Ma hai allegato i dati di Roma.
    Guarda che Garibaldi è passato anche dalle tue parti e che parliamo di tutta Italia.

    ps:
    A pagina 10 c'è la mappa del lazio.
     
  19. gatto _silano

    gatto _silano Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    starebbero meglio se col 50% del reddito pagassero un affitto a fondo perduto?:^^:
     
  20. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    si, se restano senza reddito almeno restano anche senza debiti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina