1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Fortunato77

    Fortunato77 Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Ciao sono Alessio un'agente immobiliare di Roma, una mia cliente oggi è andata all' A. E. a registrare il contratto di affitto a canone concordato 4+2 con regime di cedolare secca con esito negativo per "colpa" di una frase standard inserita all'articolo 6 (pagamento, risoluzione e prelazione) "La vendita dell'unità immobiliare locata, in relazione alla quale viene concessa la prelazione al Conduttore, non costituisce motivo di risoluzione del contratto.". Per questa frase l'agenzia delle E. le ha chiesto di pagare un'imposta di registro di euro 200 codice 109T motivandola come accordo nell'accordo. Il contratto ha la dicitura standard dei contratti stipulati dalle associazioni di categoria. Chiedo a voi se la richiesta di pagare i 200 euro è corretta oppure ogni dipendente dell' a. delle e. ha libera interpretazione di far pagare al cittadino una tassa solo perchè scrive una frase; per mia esperienza ho registrato parecchi contratti con queste parole con regime di cedolare secca e registrati direttamente dalle associazioni di categoria senza che nessuno dell'agenzia delle e. abbia chiesto un euro.
    Buona giornata
     
  2. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ma roba da matti!
    Quale sarebbe l'accordo nell'accordo?
    I contratti di locazione sono un insieme di accordi!
    Canone concordato modulo obbligatorio degli accordi territoriali.
    Chiedi il rimborso.
     
  3. Giulianarob

    Giulianarob Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    questa è nuova!!! La frase è inserita nel testo ministeriale per i canoni concordati, non doveva pagare nulla e chiedere di parlare con un funzionario!!
     
  4. gagarin

    gagarin Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    Purtroppo, come mi è capitato spesso e come ho più volte scritto nel forum, ogni singolo impiegato di ogni singolo ufficio si sente in dovere di "interpretare" le norme (pensa che una volta ho voluto togliermi uno sfizio: sono andato dall'impiegato e gli ho mostrato una bozza di contratto, chiedendone la correzione scritta nelle parti che, secondo lui, non andavano: è rimasto un pò sconcertato, ma ha dovuto farlo perchè l'assistenza all'utente è un suo dovere. Poi ho redatto il contratto, applicando le sue correzioni, e, passato circa u mese, l'ho presentato per la registrazione allo stesso impiegato, che - udite, udite! - ha trovato delle cose che non andavano nel testo e non voleva registrarlo: quando gli ho mostrato il contratto con le correzioni fatte da lui stesso, però, ha dovuto chinare il capo e, mugugnando, registrarmi il contratto) . Stufo di questa situazione, l'ultima volta ho chiesto di parlare col responsabile dell'ufficio, che è stato molto cortese e, sentite le mie proteste motivate, mi ha testualmente detto che l'impiegato controlla il testo per uno scrupolo nei confronti dell'utente e gli potrebbe fare delle osservazioni, ma NON PUO' RIFIUTARSI DI REGISTRARE IL CONTRATTO, qualora l'utente insista nel lasciare le cose come stanno. Nel caso specifico, penso che tu abbia trovato il solito st....o che interpreta le norme secondo la sua visione distorta e vessatoria (perchè, non dimentichiamo, che per l'AdE siamo tutti gente da torchiare ed evasori salvo prova contraria!): ma quale accordo nell'accordo! Nel contratto di locazione posso scrivere quello che voglio: l'unica variante è se l'immobile sia o no ammobiliato, perchè, in questo caso, scatta una percentuale in più da pagare (e non so se tale percentuale in più si possa eludere con la cedolare secca). Il mio consiglio è di fare la registrazione telematica oppure di andare a battagliare col responsabile dell'ufficio (magari in compagnia di un avvocato).
     
  5. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Questa mi è nuova: se non in CS, ci sarà un importo maggiore perchè maggiore è il canone. Non riesco a capire cosa debba scattare.
    Non è che entrano in gioco eventualmente le spese per le utenze e condominiali, stabilite forfettariamente e non a conguaglio, per cui alcuni uffici considerano il tutto come canone?
     
  6. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Hanno ricominciato a servire la grappa la mattina al bar dell'ADE? :cauto:
     
    A Bagudi e dormiente piace questo messaggio.
  7. gagarin

    gagarin Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    ..se ben ricordo (ma sulle istruzioni è scritto chiaro), se non è ammobiliato il registro è il 2%, altrimenti il 3% (non sono proprio sicuro sul secondo numero). Ora il dubbio è solo per la cedolare secca: riassorbe tutta l'imposta di registro sia al 2% sia maggiore o no? Mi sembra di ricordare, comunque, che la cedolare secca assorbe solo l'imposta del 2% e che, se l'immobile è ammobiliato, si paga la differenza di registro. Tutti i dubbi che esprimo dipendono dal fatto che ho affittato solo una volta un appartamento ammobiliato parecchio tempo fa (non c'era la cedolare secca) e ricordo solo che avrei dovuto pagare di più a meno che, come poi ho fatto, scrivessi sul contratto che non era ammobiliato eppoi, con scrittura privata, dichiaravo che avrei lasciato degli arredi e dei mobili di cui veniva sottoscritto a parte l'inventario.
     
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Credo ti sbagli..

    Oltre al 2% sul canone annuale, potrebbero averti chiesto la quota fissa per i cosiddetti allegati: considerano tali l'inventario dei mobili.
    Per cui quasi tutti facciamo firmare in quel caso un foglio a parte, da registrare solo in caso di bisogno.
     
    A dormiente e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  9. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sicuro che si paghino gli allegati?
     
  10. gagarin

    gagarin Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    Può darsi, ma non credo.
     
  11. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    in realtà l'impiegato ha ravvisato una "promessa a vendere" che sconta l'imposta come se fosse un preliminare. E', successo anche a me, ma la frase incriminata era più dettagliata
     
  12. Fortunato77

    Fortunato77 Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Ciao a tutti, questa mattina sono andato nella stessa agenzia delle e. dove, ieri, l'impiegata si è rifiutata di registrare il contratto di locazione portato dalla cliente. Volevo capire se era è stato un episodio oppure se è prassi chiedere i 200 euro per il diritto di prelazione in caso di futura vendita. Concludendo, ho consegnato le 3 copie il modello rli senza dire niente al funzionario e, magia, mi ha registrato il contratto. quello che posso affermare da questa storia è che non c'è un modo di operare comune all'interno, probabilmente la funzionaria di ieri ha ragione sul far pagare 200 euro per il diritto di prelazione anche se a mio parere sono soldi regalati e, può creare discussioni al momento della trattativa. Comunque controllerò se è vera questa tassa. Grazie, buon pomeriggio
     
  13. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    E perché mai avrebbe ragione?
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  14. Fortunato77

    Fortunato77 Membro Junior

    Agente Immobiliare
    non ho trovato nulla (leggi, circolari ecc..) che indicano di pagare 200 euro sul diritto di prelazione, penso che l'impiegata (vedi commento di elisabettam) abbia ravvisato una promessa a vendere. Assurdo, non si può far pagare una tassa solo perchè si interpreta una frase.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  15. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Dipende: non si paga ad es. la APE quando allegata d'obbligo. Ma si pagano gli allegati ad es. piantina, o lista arredi. Comunque verificherò: vado a memoria.

    Registro e Bollo: il trattamento dei documenti allegati ad un atto

    Forse ho trovato la risposta che da ragione a tutti e due.

    AdE Emilia Romagna: c'è un prospetto sulle locazioni.

    Imposta registro: 2% canone annuale. Se il contratto è concordato in comuni ad alta densità: 1,4%

    Ammobiliati: aliquota sempre al 2%. Ma se si registrano separatamente due distinti contratti: uno per l'immobile, l'altro per l'arredo , il primo è soggetto al 2%, il secondo aliquota proporzionale del 3% (Circ. 13 gen. 1999 n. 15)

    (...;) ho solo riportato quanto dice la AdE Emilia....)
     
    Ultima modifica di un moderatore: 6 Aprile 2016
    A dormiente piace questo elemento.
  16. gagarin

    gagarin Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    ..nel mio caso è bastato che l'appartamento fosse ammobiliato perchè si configurassero automaticamente due contratti in uno: uno per la locazione e uno per l'arredamento; dato che la tassa per il secondo supera quella del primo, venne applicata l'aliquota del 3% a tutto, perchè si suppone che l'importo del canone di affitto comprenda anche il canone per gli arredi. Mah! Chi ci capisce è bravo!
     
  17. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non mi stupisco più.

    Se ci pensi, a cosa si applicherebbe il 3% del contratto che fa riferimento ai soli arredi? Eppure la nota della AdE Emilia riportava esattamente quanto da me riportato.

    Ecco il sito:
    Direzione regionale Emilia Romagna - I contratti di locazione
     
  18. tharapyo

    tharapyo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io la settimana scorsa ho registrato un contratto di locazione 3+2 a canone concordato in cedolare secca, con tanto di elenco del del mobilio allegato e non ho pagato nulla...e non è la prima volta.
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  19. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    A forza di imbrogliare la matassa, nemmeno gli imbroglioni riescono più a dipanarla.

    Poi tu eri in cedolare secca: e li si aprono scuole di pensiero diverse...;)
     
  20. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Io ho sempre registrato contratti di locazione arredati elencando il mobilio presente nell'immobile, senza allegare niente. ho sempre e solo pagato l'imposta di registro o al 2% o al 1,4%. In cedolare secca men che meno.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina