1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. rosatea

    rosatea Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Cedolare secca lo posso inserire sul punto 4. oppure a fine pagina (es. punto 18) vi faccio vedere dove lo scritto Grazie mille


    4. Il canone annuo di locazione, secondo quanto stabilito dall' accordo tra le parti e' convenuto in €4.800 ( quattromilaottocentoeuro/00)che il conduttore si obbliga a corrispondere in n. 12 rate uguali anticipate di €400 (quattrocentoeuro/00) ciascuna scadenti il 02 di ogni mese con le seguenti modalita': direttamente a domicilio del conduttore. Il canone verra' aggiornato ad ogni scadenza annuale automaticamente e senza bisogno di richiesta scritta nella misura del 75% della variazione ISTAT. Il locatore si avvale della Cedolare secca.
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Con l aumento ISTAT il locatore non puo avvalersi della cedolare secca.
    - ISTAT senza cedolare oppure cedolare senza ISTAT
     
  3. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io Rosatea lascio la modulistica tale e quale e metto l'aggiunta della cedolare secca alla fine, dove vi sono : ALTRE CLAUSOLE.
    Però ci devi aggiungere anche le modalità per ritornare eventualmente al regime senza cedolare.
     
  4. rosatea

    rosatea Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Come ha detto LIMPIDA lascio la modulistica tale e quale e metto l'aggiunta della cedolare secca alla fine, dove vi sono altre clausole.
     
  5. rosatea

    rosatea Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Se non vado errato posso lasciare il contratto cosi senza aggiungere nessuna modalita, ma nel momendo in cui decido di non avvalermi della cedolare, devo mandare una lettera con raccomandata sia all' agenzia delle entrate e al conduttore per specificare che non mi avvalgo + della cedolare ho sbaglio ?
     
  6. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    No Rosatea, le modalità sia per entrare nella cedolare, sia per uscire, le devi citare adesso sul contratto. E' corretta la comunicazione al conduttore tramite raccomandata nel momento in cui decidi di rientrare nella cedolare secca, ma tale modalità deve essere scritta sul contratto, poiché oltre al ritorno delle imposte di registro, potrebbe esserci anche la richiesta di aumento istat, quest'ultima annullata dalla cedolare.
     
  7. rosatea

    rosatea Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Limpida io nel contratto ho scritto questo: Il canone verra' aggiornato ad ogni scadenza annuale automaticamente e senza bisogno di richiesta scritta nella misura del 75% della variazione ISTAT. Il locatore si avvale della Cedolare secca.
    Quindi io in questo caso cosa devo aggiungere x entrare oppure uscire?
     
  8. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io inserisco nel contratto nell'Articolo che parla dell'ISTAT qualcosa del tipo:

    "Ai sensi dell’articolo 3 del Dlgs 23/2011 la Parte Locatrice dichiara di esercitare, salvo facoltà di revoca, l’opzione per la tassazione ad imposta sostitutiva del canone di locazione denominata “cedolare secca”, per effetto di tale opzione non saranno più dovuti le imposte annuali di registro sulla presente scrittura (registrazione, rinnovo e proroga), e non verrà quindi applicata nel periodo di decorrenza dell’opzione, alcuna richiesta di aggiornamento del canone. In caso di revoca della suddetta opzione si renderà dovuta l’imposta di registro annuale e la Parte Locatrice potrà richiedere gli adeguamenti previsti da contratto. Verificandosi tale situazione, sarà premura della stessa dare apposita comunicazione alla Parte Conduttrice mediante Raccomandata A/R."
     
    A Bagudi, Limpida e emme piace questo elemento.
  9. emme

    emme Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io inserisco questa frase:

    "Il locatore dichiara di volersi avvalere della modalità di tassazione sui redditi da locazione di fabbricati prevista dal D. Lgs. n. 23 del 14.03.2011 denominata “Cedolare Secca”. Pertanto la registrazione fiscale di tale contratto non comporterà alcun pagamento di imposta di registro o imposta di bollo. Non verrà inoltre applicata negli anni di decorrenza del contratto, alcuna maggiorazione del canone sulla base dell’indice ISTAT di variazione dei prezzi al consumo per famiglie di operai e impiegati. Se in futuro il locatore decidesse di revocare l’applicazione di tale regime di tassazione, sull’importo annuo del canone dovrà essere pagata l’imposta di registro nella misura del 2% (di cui metà a carico del locatore e metà a carico del conduttore), e verrà applicato l’aumento di canone in base all’indice ISTAT"
     
  10. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    non solo la registrazione ma anche il recesso anticipato, il rinnovo, la proroga..

    ma non tutto è gratuito..
    eliminare un conduttore dal contratto stranamente è rimasto a pagamento !
     
  11. emme

    emme Membro Attivo

    Agente Immobiliare
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se, però, non siete capaci di compilare correttamente un contratto, non sarebbe meglio farlo fare a chi lo fa di mestiere ???

    Il faidate non sempre paga...
     
    A Limpida piace questo elemento.
  13. rosatea

    rosatea Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Grazie Tobia sei stato chiarissimo
     
  14. Oscar De Bonis

    Oscar De Bonis Membro Junior

    Altro Professionista
    … quando nel contratto si prevedono le modalità d'uscita dal regime di cedolare secca (vd. esempi di Tobia e Emme) il canone viene aggiornato prendendo come riferimento la data di inizio contratto o la data di uscita dal regime suddetto?
    Ipotizziamo, ad esempio, che il contratto di locazione inizi ad avere effetto l'1/1/2012 in regime di cedolare secca e che l'1/1/2014 si esca da quel regime. L'aggiornamento ISTAT si può calcolare immediatamente a partire dal 1/1/2014 o si deve attendere la fine dell'annualità (1/1/2015)? E il canone da aggiornare è quello del 2012 o del 2011 o del 2014?
    In altre parole, dopo l'uscita dal regime di cedolare secca, è legittimo aggiornare il canone riferendosi alla data in cui il contratto inizia ad avere efficacia oppure è concesso solamente l'aggiornamento del canone prendendo come riferimento la data di uscita dal redime di c.s. ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina