1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. robi

    robi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buongiorno. In un contratto di locazione di un immobile con 2 Nudi Proprietari e 2 Usufruttuari, è corretto inserire come "Locatore" solo i 2 Usufruttuari? O tutti e 4, ognuno con il proprio titolo?
    Grazie.
    Robi
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    sono sufficienti gli usufruttuari...
     
  3. robi

    robi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
  4. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Io indicherei anche i nudi proprietari se sono d'accordo, cosa succede alla scomparsa degli usufruttuari se il contratto è ancora in corso?
     
  5. robi

    robi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Direi che questa è una giusta osservazione. Grazie
     
  6. larotonda

    larotonda Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Devi inserire solo gli usufruttuai in quanto solo loro possono godere del bene e dei frutti che da esso derivano specificanto nel contratto il dirito di usufrutto.
     
  7. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Il contratto ha valore fino alla sua naturale scadenza con un massimo di cinque anni dalla morte dell'usufruttuario.
     
    A Limpida e Umberto Granducato piace questo messaggio.
  8. stella pileci

    stella pileci Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Il contratto di locazione ha valore fino alla scadenza pattuita con gli usufruttuari ed in particolare :

    La sentenza della Corte di Cassazione n. 9345 del 2008 stabilisce che la regola, fissata dall’art. 999 del codice civile, per cui la durata del contratto di locazione non può superare il termine di cinque anni dalla cessazione dell’usufrutto, vale in ogni caso e non può dirsi abrogata dalla legislazione successiva, e in particolare dalla legge 392/1978 sull’equo canone.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina