1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Devo affittare un appartamento a due signori anziani, la figlia vuole intestarsi il contratto non abitando l'immobile. Posso farlo senza clusole particolari o no? Il proprietario deve concedere il sub affitto?
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, se non ci sono motivi particolari a che si intesti il contratto la figlia, anche per una maggior tutela dei genitori, credo sia meglio che il contratto venga intestato agli anziani e la figlia potrà fare da garante. Fabrizio
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  3. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    e se segnalasse nel contratto i genitori non come intestatari ma come conviventi.
    magari con una frase del tipo:

    L'immobile dovrà essere destinato esclusivamente ad uso di civile abitazione del Conduttore e delle persone attualmente con esso conviventi ...padre.. Dati anagrafici...madre... Dati anagrafici ....

    senti Pennylove, lei è a suo agio con i contratti d'affitto.




     
  4. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Ciao gio! :) Ho letto, or ora, il tuo post. Ti rispondo in siffatta guisa: dipende se i genitori convivono o meno con la figlia. Se, come mi pare di capire, non convivono con lei (che abita altrove), la soluzione di Tobia, in tale fattispecie, non è praticabile. Ergo, dirigi su soluzione di Fabrizio (il proprietario è vieppiù tutelato).

    Penny:amore:
     
    A studiopci, Tobia, Antonello e 1 altro utente piace questo messaggio.
  5. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie a tutti.
     
  6. ZONTA ERNESTO

    ZONTA ERNESTO Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Salve, ho fatto un contratto di locazione, con analoga problematica, ho sentito il parere di un legale che mi ha confermato che in un contratto di locazione non è prevista la figura del garante, ma bensì quest'ultimo doveva essere inserito come cointestatario dell'immobile, pur avendo domicilio e residenza da tutt'alta parte.
    Zonta Ernesto
     
  7. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Strano, perchè l'Ufficio del Registro prevede espressamente la figura del garante e addirittura fa pagare una tassa per la sua presenza.
     
    A Limpida e gio10372 piace questo messaggio.
  8. desmo

    desmo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    infatti non si capisce come in un contratto di locazione non si possa prevedere un garante, potendo a mio avviso essere inserito in ogni contratto che preveda una generica obbligazione (il conduttore ha l'obbligo del pagamento del prezzo) per la quale appunto un terzo si elegga garante. Se sono conviventi lo intesterei alla figlia senza alcuna clausola particolare, altrimenti, se cioé non conviventi, lo intesterei alla coppia che vi abiterà effettivamente ed inserendo la figlia come garante (...in merito a tutte le obbligazioni assunte con il presente contratto dalla parte conduttrice ecc ecc..)
     
  9. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    emoticon-inchino.jpg
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  10. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Nell'ultimo contratto che ho fatto ho inserito un garante che ha firmato insieme agli intestatari del contratto. N.B. l'ufficio delle entrate non ha fatto alcun problema..e le imposte non le anno pagate visto che hanno optato per la Cedolare secca.
     
  11. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Comunque abbiamo deciso di comune accordo di intestare il contratto ai due anziani, con la figura del garante che è la figlia...Ora però c'è un'altra questione, cioè la badante che abiterà con loro 24/24h...penso che per lei basti una cessione del fabbricato visto che è straniera. Giusto??
     
  12. desmo

    desmo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    la cessione del fabbricato non si fa piú, non so se é rimasto l'obbligo per i soli stranieri perché é molto che non mi capita uno straniero..chiedi in questura o attendi conferme da qualche altro collega. Peró si, chissenefrega della badante, non é che puoi chiedere al conduttore se avrá ospiti piu o meno a lungo termine..sono fatti loro, ma ne hanno la resposnabilitá in caso di danni (esonero della parte locatrice da responsabilità circa i danni causati dai dipendenti della parte conduttrice.. ecc ecc..) ma magari modificherei la clausola circa la possibilità che l'immobile sia abitato dalla parte conduttrice e dai soli familiari con lui conviventi (la badante potrebbe essere convivente si, ma non essere un famigliare..tanto per zelo..)
     
  13. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si...per gli stranieri è rimasto l'obbligo di cessione fabbricato!
     
  14. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Con stranieri non comunitari resta l'obbligo di comunicazione: appena trovo la circolare la posto.
    Per la badante straniera si pone un ulteriore problema: l'idoneità abitativa e il diritto al ricongiungimento familiare se ha figli minori. Sono aspetti delicati, che il proprietario è bene conosca nei corretti termini.
     
    A Bagudi e Limpida piace questo messaggio.
  15. desmo

    desmo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ..interessante..soprattutto il secondo problema...ti va di postare un approfondimento?
     
  16. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Molto spesso poi, le badanti straniere hanno un contratto di lavoro che comprende anche vitto e alloggio, proprio per dare loro una residenza ed é il locatario che si assume la responsabilità di prendersela in casa e per fare ciò, come dice Bastimento occorre regolarizzarle con l'apposita procedura per gli stranieri..:occhi_al_cielo:
     
  17. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ci provo, almeno dando alcuni riferimenti.
    Le info che avevo acquisite risalgono ad un paio d'anni fa. Sarebbe opportuna una sintesi, ma penso sia opportuno sia fatta da un consulente del lavoro o roba del genere.


    Quanto alla comunicazione di cessione fabbricati in caso di inquilini extracomunitari , non riesco a ricuperare la circolare (DL) che specificava i termini: sono comunque riassunti nel link sottostante.
    http://www.osservatorioimmobiliarecomo.it/abolita-la-denuncia-di-cessione-fabbricato/
     

    Files Allegati:

    A desmo piace questo elemento.
  18. ZONTA ERNESTO

    ZONTA ERNESTO Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Ho letto al riguardo con l'entrata in vigore del " codice del consumo" d.lgs 206/05 che se la modalità avviene fuori dai locali commerciali, c'è il diritto di recesso di giorni 10. Così io l'ho recepita, se volete ve la giro.
    saluti Zonta Ernesto
     
  19. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ci vuole una causa, però....
     
  20. desmo

    desmo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ma che li fate al bar i contratti? :sorrisone:

    Poi é un contratto di locazione, mica l'acquisto on line di un ipod!

    Il diritto di recesso é applicabile solo per l'acquisto di merci e servizi al di fuori dei locali commerciali, ovvero a distanza, tra consumatore e professionista. Il contratto di locazione non é l'acquisto di un servizio, ma il diritto di usufruire di un bene per determinati scopi a fronte del pagamento di un prezzo (canone). Inoltre é tra privati, non tra consumatore e professionista. Il fatto che detto accordo venga mediato non cambia la natura del contratto. In merito all'acquisto del servizio di mediazione se ne potrebbe parlare, ma vale quanto detto all'inizo del post :sorrisone:. Anche l'incarico di vendita o locazione conferito al mediatore, se ne stava parlando su altro thread, pare che possa rientrare nell'ambito di applicabilitá del diritto di recesso quando concluso fuori del nostro ufficio, ma non mi pronuncio perché non so nulla di certo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina