1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Laura C

    Laura C Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Vi chiedo consiglio su una vicenda successa ad un mio cliente.
    Lo scorso mese ha stipulato un contratto di affitto per la sua ditta in un immobile di grandi dimensioni, prendendo in locazione: zona uffici, magazzino, posti auto privati e passaggio carraio esclusivo.
    Appena preso possesso dell'immobile ha eseguito diversi lavori per adattare lo stabile alla sua attività: pareti per divisioni openspace, tinteggiature, nuove e aggiunte predisposizioni elettriche, mobilio scelto ad hoc per gli spazi, ecc...
    Nello stesso edificio è situata la sede di un'altra ditta, anch'essa con uffici, magazzino e diversi camion che vanno e vengono, perchè si occupa di distribuzione al dettaglio.
    Il mio cliente, accortosi che tali camion passavano per il passo carraio di suo uso esclusivo e parcheggiavano liberamente, è andato a fare conoscenza con l'altro affittuario, facendogli vedere il contratto di esclusività degli spazi esterni. Dal confronto è emerso che l'altro affittuario ha un contratto, precedente a quello del mio cliente, per un uso promiscuo degli stessi spazi, che al mio cliente sono stati dati invece in uso esclusivo (e sta pagando tale esclusività).
    Le mie domande sono le seguenti:
    - vi sono i termini per una revisione del contratto e del relativo importo dell'affitto?
    - vi sono i termini per far valere l'esclusività sull'altro affittuario?
    - vi sono gli estremi per un provvedimento legale contro il proprietario?
    - vi sono gli estremi per un annullamento del contratto e per la richiesta di eventuali danni (tempo perso, soldi spesi per i lavori e danno per l'attività del cliente, che deve trovare e spostarsi in una nuova sede)?
    Il mio cliente è inoltre arrabbiato con l'agente immobiliare che ha seguito tutte le fasi dell'accordo con il proprietario, fino anche alla determinazione delle condizioni del contratto (tra cui le parti esclusive, che erano una condizione fondamentale per il mio cliente, senza la quale il contratto non avrebbe avuto luogo) e sospettando che l'agente non abbia fatto del tutto gli interessi di ambo le parti, ma abbia propeso per il proprietario dell'immobile. Di questo non si ha prova, però i fatti recenti hanno fortificato questa sua convinzione.
     
  2. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    1) Sì
    2) No
    3) Sì
    4) Sì
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina