1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. maggie646

    maggie646 Membro Junior

    Altro Professionista
    salve mi è giunta voce che il contratto di foresteria non è più stipulabile.mi sembra strano..e non ne capisco il motivo..qualcuno sà darmi qualche notizia?grazie:domanda::domanda::domanda:
     
  2. robi

    robi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Anche per me è un quesito al quale ho cercato di dare spesso una risposta anche con l'aiuto di Avvocati. Ciò che è emerso sarebbe che è ancora possibile fare questi contratti, ma non riferendosi alla Legge 392, bensì al Codice Civile artt. 1575 e seguenti. Questi casi però non hanno una storia particolarmente esaustiva riguardo le sentenze della Cassazione, perciò mi sono stati vivamente sconsigliati. Se qualcuno può essere più preciso, l'argomento interessa molto anche a me. Troppo spesso mi viene chiesto questo tipo di contratto da parte di Locatori che non vogliono impegnarsi per 8 anni, ma che contemporaneamente vogliono poter decidere liberamente in canone. Grazie
     
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non è possibile fare contratti inferiori ai 4+4 a contrattazione libera
     
  4. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    I contratti sono stati ben delineate, il contratto libero, il transitorio e il commerciale.
     
    A maggie646 piace questo elemento.
  5. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ne abbiamo già parlato dei contratti uso foresteria in altri post.
    Il contratto uso foresteria é previsto dalla finanziaria ovviamente solo per le aziende che affittano ai loro dipendenti e non per altri scopi.
     
  6. Domus mp Immobiliare

    Domus mp Immobiliare Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Piccolo compitino su internet :
    Il contratto ad uso foresteria rappresenta una soluzione di sicuro vantaggio per il locatore ma anche per la società di capitali (ad esempio una Srl, una Spa o una Scarl) conduttrice che, oltre a soddisfare la propri esigenza locativa, gode anche dei benefici fiscali previsti dalla legge 388/2000 ( legge Finanziaria del 2001). Quest'ultima rende totalmente deducibili dal reddito aziendale i canoni versati dalle imprese per la locazione di case destinate ai dipendenti, a condizione che questi abbiano trasferito la propria residenza anagrafica per ragioni di lavoro.

    Questa disposizione, di carattere fiscale, ha in realtà assunto una portata significativa anche dal punto di vista normativo. Entrata in vigore proprio quando più che mai acceso era il dibattito sull' ammissibilità del contratto di foresteria, che molti consideravano non più stipulabile a seguito dell'entrata in vigore della legge di riforma delle locazioni abitative (legge431/1998), in quanto non menzionato dalla stessa legge, la norma sulla deducibilità dei canoni per le locazioni dei dipendenti ha, seppur indirettamente, legittimato l'esistenza e quindi la validità dei contratti di foresteria. Possiamo dunque far rientrare, con ragion di causa, il contratto ad uso foresteria fra le soluzioni locative ad uso abitativo attualmente praticabili.
    Credo possa esserti utile. Un saluto
     
    A Limpida, Antonio Troise, maggie646 e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  7. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    La contrattazione del canone è libera?
     
  8. Domus mp Immobiliare

    Domus mp Immobiliare Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    La particolarità del contratto ad uso foresteria è il suo essere escluso dalla disciplina della legge 431/1998 sulle locazioni abitative: questo contratto rientra infatti fra le cosiddette "locazioni completamente libere", soggette all'applicazione delle sole norme previste dal codice civile in materia di locazione (artt. 1571 e segg.). Ed è proprio lo scarso contenuto vincolante di tali norme che rende queste locazioni completamente libere, nel senso che sono i singoli contraenti a concordare e definire le principali condizioni contrattuali, dalla durata, al canone, all'entità del deposito cauzionale e così via. Ciao
     
    A Umberto Granducato, Antonio Troise, desaimmobiliare e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  9. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La contrattazione del canone, non rientrando nei contratti convenzionati, é libera.
     
  10. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    In tal caso è molto interessante e credo che lo sappiano in pochi... ;)
     
  11. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sai come me ne sono accorta?
    Leggendo la finanziaria.
     
    A Roby piace questo elemento.
  12. civicoseimmobiliare

    civicoseimmobiliare Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Esiste il transitorio, che va da un periodo non inferiore ad un mese e non superiore ai 18 mesi, che individui un'esigenza transitoria del locatore e dell'inquilino.
     
  13. maggie646

    maggie646 Membro Junior

    Altro Professionista
    ohhh...questa si che è una buona risposta..grazie per caso ha un prestampato di questo contratto così da confrontarlo ?:applauso::applauso:
     
    A civicoseimmobiliare piace questo elemento.
  14. Domus mp Immobiliare

    Domus mp Immobiliare Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Vedi un po' se può essere utile. Naturalmente si possono aggiungere tutte le particolarità del singolo contratto (pagamento a mezzo bonifico, fidejussione bancaria o assicurativa beneficiario il locatore, incremento ISTAT in caso di durata pluriennale,etc. etc.) . Un salut0
     

    Files Allegati:

    A Roby, luciobo, f r o s t y e 1 altro utente piace questo messaggio.
  15. maryber

    maryber Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ti ringrazio! ho copiato il tuo modello. da ciò che scrivi evinco che posso farlo di durata pluriennale ed applicare l'istat dall'annualità successiva. ho una confusione mentale in merito! non ne ho mai fatti. si tratta di u appartamentino arredato. l'imposta di registro è sempre pari al 2% sul canone annuo se di durata di 3 anni? ed è comunque prevista l'imposta per risoluzione nel caso l'inquilino lasci l'immobile prima della scadenza?
    grazie e buona giornata!
     
  16. Domus mp Immobiliare

    Domus mp Immobiliare Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    L'imposta di registro è al 2% e se si interrompe il contratto prima della scadenza è soggetto all'imposta per risoluzione anticipata. Ciao
     
    A maryber piace questo elemento.
  17. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    A mio parere no puoi applicare un uso foresteria tra privati.

     
    A Limpida e maryber piace questo messaggio.
  18. Lorenzo Oliboni

    Lorenzo Oliboni Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Confermo! Contratto USO FORESTERIA fattibilissimo! D'altronde se leggiamo la circolare del 6 giugno inerente la cedolare secca, il direttore dell'AdE esclude l'applicazione del nuovo regime proprio nei casi previsti dall'utilizzo del contratto ad uso foresteria (capitolo 1 paragrafo 5), e quindi ne sancisce indirettamente l'esistenza! ;)
     
    A maryber piace questo elemento.
  19. maryber

    maryber Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    grazie!!!!

    dare e avere...dai dai che oggi l'hanno sottoscritto!!!

    Aggiunto dopo 1...

    oggi l'hanno sottoscritto col placet del commercialista!!!!! grazie!!!:^^:
     
  20. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Giusto una precisazione-considerazione:
    L'esistenza implicita del contratto uso foresteria credo sia da far risalire al regime fiscale stabilito dalla finanziaria sopra citata, che non ho letto. Il richiamo alla cedolare secca mi sembra invece improprio: quest'ultima stabilisce che non è concesso il regime cedolare se il locatore non è una persona fisica, nulla aggiungendo alle condizioni specifiche del suddetto contratto; da ciò mi sembrerebbe azzardato dedurre che se il contratto è una società , possano essere inapplicabili la 392 e la 431.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina