1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. MarcoVigoni

    MarcoVigoni Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Salve,

    avrei una questione da porre.

    I miei gentitori hanno 2 immobili a loro intestati, uno dove abitiamo insieme ora, con mutuo, e un altro che abbiamo affittato.
    Sono figlio unico, dopo che è mancata mia sorella (senza figli).
    Volendo evitare sorprese di nuove tasse future, vorrebbero fare una donazione nei miei confronti di entrambi gli immobili, tenendo loro l'usofrutto.

    Le mie domande sono queste:

    1) E' vero che sulla prima casa pago solo un'imposta fissa di qualche centinaia di euro, mentre il 3% (1% + 2%) del valore catastale della seconda casa (esclusa la parcella del notaio, s'intende)?

    2) Ora siccome si tratta di case, non di mele [​IMG], per un'eventuale vendita futura gli immobili non potrebbero essere svalutati nel mercato immobiliare? Ossia, il marchio "donazione" non li pone sul mercato malvisti e dunque svalutati? Oppure, essendo figlio unico questo problema non si crea perché nessuno potrebbe impugnare la donazione?

    3) Conviene l'operazione?

    4) La modifica dell'imposta di registro a 1000 euro influisce anche sulla donazione?

    Grazie mille in anticipo per ogni parere,
    Marco
     
  2. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    mai donare una casa, la si rende pressochè invendibile per 20 anni dalla donazione o 10 anna dalla morte del donante
     
  3. MarcoVigoni

    MarcoVigoni Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ma anche in caso di donazione diretta, senza altri eredi?
    Ossia, i miei hanno fratelli e sorelle, ma sono figlio unico.
    Un domani che non ci fossero più i miei chi potrebbe rivendicare diritti sulla donazione? Potrebbe essere comunque un problema vendere l'immobile?

    grazie mille!
    mv
     
  4. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Soprattutto perchè la norma (vecchia come il cucco) cerca di tutelare i terzi, esempio: i figli non riconosciuti.
    Sarebbe certamente un grosso problema venderlo anche a fronte resistenza banca mutuante che non concede il mutuo.
    Ci sono degli accrocchi amm.vi per vendere ma meglio lascaire stare.
     
  5. MarcoVigoni

    MarcoVigoni Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ma in caso di eredità per successione non ci potrebbe essere lo stesso problema se un domani si dovessero scoprire altri eventuali figli?

    Grazie ancora tantissime!,
    mv
     
  6. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    i termini per contestare la donazione sono quelli che sopra ti ho indicato
    che poi ci sia una eredita dopo la successione non cambia la cosa ed i tempi
     
  7. MarcoVigoni

    MarcoVigoni Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Insomma, è un bel rebus.

    I punti a favore sono 2:

    1) In caso di donazione, lasciando l'usufrutto ai miei, il valore della donazione è di circa la metà, e pago meno di tasse sul secondo immobile.

    2) Con questi governi non si sa mai che un domani aumentino le tasse di successione in maniera consistente. Quindi, vista la franchigia attuale pensavo che convenisse.

    Certo che se marchiere un immobile come "donazione" me ne rende problematica una eventuale vendita, un po' di dubbi me li mette.
    Ho chiesto al notaio in merito, mi ha assicurato che "un domani che non ci dovessero più essere i miei non ci sono problemi, gli immobili non danno problemi in eventuali vendite, vengono visti normalemente anche dalle banche. Il problema può esistere finché sono in vita, e nel caso si può ricorrere a un annullamento della donazione. Ma per il poi ha detto strasicuro che non c'è nessuna problematica".
    Ma da quanto sento in giro mi sto un po' preoccupando, appunto essendo due case, e non due "mele", e la mia liquidità non è poi molta, prima di procedere voglio informarmi bene.

    Grazie mille.
    Marco
     
  8. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Bene se il tuo notaio dice che non ci sono problemi corri a fare la donazione.
    Pero' preoccupati di fartelo mettere per iscritto.
    PS:
    Non ci sono problemi dopo 10 anni dalla morte del donante.
     
  9. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Perchè non comperi la nuda proprietà dai tuoi? Alla morte si riunifica l'usufrutto e non ci sono tutti i problemi legati alla donazione.
    E per tutelarti da eventuali altri figli, fai fare ai tuoi un bel testamento in cui ti nominano erede universale, così se compare qualcuno dovrà cmq dimostrare chi è (nei modi e nei tempi biblici di queste cause) e non potrà pretendere diritti sulla casa.
     
    A mosca piace questo elemento.
  10. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ma dovrà dimostrare un esborso di denaro tracciabile
     
  11. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Perché la casa l'acquisti in contanti?
    Non ha i soldi? Beh anche per questo ci sono le modalità che sicuramente un notaio potrà illustrargli.
     
  12. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    si parlava di donazione
     
  13. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Se è figlio unico comunque è erede universale alla morte dei genitori
     
  14. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Si... ma questa è una tutela in + in determinati casi tanto è vero che è applicabile anche in presenza di + figli perché è permesso dalla legge e nessuno te lo può proibire.
    Poi la legettima etc... è un discorso a parte.
     
  15. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Ho chiaramente scritto di acquistare la nuda proprietà cosa ben diversa dalla donazione...
    E la donazione cosa centra con la tracciabilità del denaro in una vendita?
    :cauto: è un altro caso studiato nel Diritto Amministrativo? :rabbia:
     
    Ultima modifica: 19 Ottobre 2013
  16. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    appunto esiste la legittima
     
  17. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Ma quella viene dopo.
    Vi siete mai chiesti come fanno le badanti etc? E' su quel principio.
    Tu devi dimostrare chi sei ed hai diritto, e non lo fai ad uno sportello. E nemmeno lo fai davanti al notaio. Si applica la volontà di quello che c'è scritto... poi tu dimostrerai. Ma ho scritto POI.
    Infatti poi c'è l'impugnazione... ma intanto con il pezzo di carta ha già preso tutto ed è tornata al suo paese.
    Mai sottovalutare certe cose. E' l'errore maggiore che tutti in buona fede fanno senza magari sapere o pensando che non stanno facendo nulla di male perchè intanto la legge li tutela.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina