• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ViolaFrittella

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ciao,
Mi sto muovendo per acquistare la mia prima casa ma leggendo diverse discussioni nel forum credo di aver date per scontate alcune cose riguardanti la provenienza di parte dell'anticipo che darei per l'acquisto. I miei genitori contribuirebbero per circa 80.000 euro.
Questo denaro è considerato come donazione soggetta a tassazione? Mia sorella deve essere coinvolta in quanto erede? Meglio se prima di fare proposte di acquisto faccio una chiacchierata con un notaio o è questione facilmente gestibile?
Se le domande sono stupide, è per la mia ignoranza in materia. Grazie a chi risponderà
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Non e' stupido, si tranquillizzi.
Ci sono per DUE aspetti.
Fiscale ed ereditario.

FISCALE​
Si tratterebbe di una donazione indiretta. Non serve atto notarile e non si pagano imposte. SE faccia depositare la somma sul suo conto con ben chiara la causale.
Nel rogito specifichi poi che parte della somma ( gli 80.000 ) derivano da donazione indiretta ( ossia finalizzata all acquisto ) dei suoi genitori.

EREDITARIO​
Ovviamente e' una pare di eredita' "sottratta" alla sorella, e senza atto pubblico.anche se menzionata a rogito...quindi se ne dovra tenero conto al momento opportuno. Lo sappia.

La questione e' di facile gestione..ovviamente per chi e' preparato.
Sentire un notaio non costa nulla, lo faccia e mi faccia sapere.

PS :Importante e' anche la ricetta della sauce bearnaise, creda.
Adattissima in questi casi.
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
o è questione facilmente gestibile?
Condivido quanto già scritto da @IL TRUCE : situazione facilmente gestibile, a patto che i genitori abbiano altri beni da lasciare alla sorella quando verranno a mancare ( a meno che non intendano già dare qualcosa subito o comunque prima della loro dipartita anche a lei, o lo abbiano addirittura già fatto), per “parificare” i conti e non ledere i diritti ereditari riservati dalla legge ai figli.
Una chiacchierata con il notaio aiuterà a chiarire ogni dubbio, e ad individuare la modalità più adeguata per tale donazione indiretta ( di solito
si usa bonifico sul conto del figlio, con adeguata causale, o pagamento fatto dai genitori direttamente al venditore, al momento del rogito), che andrà menzionata in atto , essendo obbligatoria l’elenco analitico delle modalità di pagamento del prezzo dell’immobile.
 
Ultima modifica:

Tonel

Membro Junior
Privato Cittadino
Non e' stupido, si tranquillizzi.
Ci sono per DUE aspetti.
Fiscale ed ereditario.

FISCALE​
Si tratterebbe di una donazione indiretta. Non serve atto notarile e non si pagano imposte. SE faccia depositare la somma sul suo conto con ben chiara la causale.
Nel rogito specifichi poi che parte della somma ( gli 80.000 ) derivano da donazione indiretta ( ossia finalizzata all acquisto ) dei suoi genitori.

EREDITARIO​
Ovviamente e' una pare di eredita' "sottratta" alla sorella, e senza atto pubblico.anche se menzionata a rogito...quindi se ne dovra tenero conto al momento opportuno. Lo sappia.

La questione e' di facile gestione..ovviamente per chi e' preparato.
Sentire un notaio non costa nulla, lo faccia e mi faccia sapere.

PS :Importante e' anche la ricetta della sauce bearnaise, creda.
Adattissima in questi casi.
Mi intrometto per una frase che mi ha fatto sorgere una domanda:
"e senza atto pubblico"
Se prima dell'acquisto i genitori facessero atto di donazione davanti al notaio, questo comporterebbe qualcosa di diverso da quanto descritto sopra?
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
Mi intrometto per una frase che mi ha fatto sorgere una domanda:
"e senza atto pubblico"
Se prima dell'acquisto i genitori facessero atto di donazione davanti al notaio, questo comporterebbe qualcosa di diverso da quanto descritto sopra?
Si, che spenderebbero inutilmente i soldi dell’atto pubblico: le imposte non sarebbero molte comunque (c’è franchiglia tra genitori e figli, per donazioni complessive fino ad un milione di euro a figlio) ma la parcella del notaio andrebbe comunque pagata.
 

Murapa

Membro Attivo
Professionista
Qualora ci fosse una richiesta di mutuo, un passaggio in banca per sapere quale sia la loro posizione al riguardo, andrebbe fatto. In linea di massima la cosa non comporta nulla, ma per qualche istituto il fatto che arrivi un aiuto "esterno" non è sempre un buon segno.
 

ViolaFrittella

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Qualora ci fosse una richiesta di mutuo, un passaggio in banca per sapere quale sia la loro posizione al riguardo, andrebbe fatto. In linea di massima la cosa non comporta nulla, ma per qualche istituto il fatto che arrivi un aiuto "esterno" non è sempre un buon segno.
In banca non hanno battuto ciglio, del resto l'aiuto va a coprire un anticipo che riduce la portata del mutuo. L'anno scorso avevo già avuto una predelibera, poi ho smesso la ricerca per motivi personali ed è scaduta. Ma che sono finanziabile con queste condizioni è già stato assodato.
 

Avv Luigi Polidoro

Nuovo Iscritto
Membro dello Staff
Professionista
Perdonate, ma perchè indicare nel rogito che parte della somma è "donazione indiretta"?
Credo che anzi il Notaio lo sconsiglierà.
Benissimo che i genitori versino il denaro con modalità tracciate (non fosse altro che vi è l'obbligo per i pagamenti superiori a 2.000,00), certamente opportuno che la causale dìa evidenza della finalità. Limiterei però solo a questi, gli accorgimenti. La sorella è in tal modo ugualmente tutelata.
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
Perdonate, ma perchè indicare nel rogito che parte della somma è "donazione indiretta"?
Non mi pare che l’abbiamo scritto: vanno indicate le modalità di pagamento, e che parte del prezzo è stato saldato con una somma x , fornita dai genitori.
Che sia donazione indiretta è un dato di fatto, anche se non specificato.
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
@IL TRUCE parla di rogito ove specificare che si tratta di donazione indiretta... forse ho mal compreso
Non hai capito male.
E' solo che tu essere avvokaten con cuore buonen Und onesten
Forse troppen.
Noi essere molto kattiven und ladronen
E per essere ladroni devi prevenire altrimenti si e' dei babbi.
Dunque siediti @Avv Luigi Polidoro e vediamo.
  • La donazione fa parte del diritto di successione
  • La donazione, pero', e' un contratto
  • La donazione e' soggetta a diritto di riduzione
  • La donazione e' atto a titolo gratuito
  • E' richiesta la forma solenne
  • Prevede un aumento del patrimonio del donatario
  • Ce ne sono due tipi: tipiche e indirette
  • La parola magica ...dai che la sai...e' liberalita'
Arriviamo eh...tu continua a respirare.

Nel caso il genitore dia dei soldi al virgulto, invece che comprare casa e poi donargliela (sconsiglio per i chiaro odore di provvisorieta ) costituisce a tutti gli effetti in arricchimento (come da donazione ) ...e..la LIBERALITA" A COSA SI RIFERISCE ? No perche se no...
E qui sta il bello...
E riferita alla compravendita e dove il kattivonen vederen compravenditen ?
Dal rogito.

E c e di meglio..disse Il Truce mentre faceva l autografo ad un paio di centurioni che passavano di li...

Posto che si potrebbe specificare che il danaro e stato versato dal genitore direttamente al venditore...ma saltiamo a pie pari..ci sono in giro dei KATTIVONEN che pensano che i BUONEN ( cioe io e Trucida per esempio ) si faccian dare dei sakken copiosen und neren
Che cattivi che sono.
Si chiama fisco...ma dal 23/11 me ne " amore 'mportasega" come dice Trucida.
Se a uno di questi dopo anni venisse in mente di chiedere dove diavolo und come cavolo un disperato si sia comprato una casa e se la donazione fosse atipica..la cosa comincerebbe ad essere ""piu chiara e capita""
Vero ?

TUTTO E" DETTO disse Il Truce e dopo aver sorriso a @Avv Luigi Polidoro malgrado la folla plaudente, noto' che era l ora di un Cohiba e un Martini ed in piu' era appena in tempo . Invece di incenerir per punizione il forense amico penso' di trasfigurarsi direttamente in veranda..lasciando come omaggio, un lecca lecca al gelsomino.

3..2..1...puff.

PS: alla sua adorata @francesca63 materializzo' un Margarida ed un pareo a fiori.malgrado un di lei "mi piace" di troppo...
Ma Il Truce disse: ti perdono... ed aggiunse a mo' di sottocoppa un santino di San Lo Pescio.
PS1: " ....AMORE 'MPORTASEGA...." l ho fatta scolpire su una lastra di marmo.
 
Ultima modifica:

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
Sarò io che non capisco, quindi mi rispiego; secondo me è indispensabile e obbligatorio indicare nel rogito che i soldi per saldare il prezzo ( o parte di essi) , sono stati forniti dai genitori o da altri.
Non è necessario però specificare che si tratta di una donazione indiretta (che resta un dato di fatto sottinteso ).
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Sarò io che non capisco, quindi mi rispiego; secondo me è indispensabile e obbligatorio indicare nel rogito che i soldi per saldare il prezzo ( o parte di essi) , sono stati forniti dai genitori o da altri.
Non è necessario però specificare che si tratta di una donazione indiretta (che resta un dato di fatto sottinteso ).
Nel rogito specifichi poi che parte della somma ( gli 80.000 ) derivano da donazione indiretta ( ossia finalizzata all acquisto ) dei suoi genitori.
Intendevo dire questo.
Un plus chiarificatore , gratis tre l altro e' comunque sempre meglio di un "meno "
E con questa DUE Margarida.
( Spero di piacciano ..Magic Woman e piu brava su Gin )
W Francesca

Si, che spenderebbero inutilmente i soldi dell’atto pubblico: le imposte non sarebbero molte comunque (c’è franchiglia tra genitori e figli, per donazioni complessive fino ad un milione di euro a figlio) ma la parcella del notaio andrebbe comunque pagata.
Sempre perfetta.
Ci sarebbe anche un altro aspetto ma saltiamo.
Magari il babbo non e' "soggetto fallibile".
 

Avv Luigi Polidoro

Nuovo Iscritto
Membro dello Staff
Professionista
Truce io il tuo messaggio allegorico non lo ho compreso, se non per la prima metà.
Non c'è peggio offesa, per un avvocato, che quella di essere qualificato "buono ed onesto" :sorrisone:
Veniamo a noi.
Viola Frittella chiede se quella donazione sarebbe soggetta a tassazione.
Ribadisco la mia idea: bonifico dal genitore al figlio (con causale riferita all'immobile) e figlio beneficiario che versa. Indicando al notaio, nel modulo antiriciclaggio, che parte della somma proviene da risparmi.
Stop.
Null'altro.
Senza far scrivere nel rogito di acquisto dell'immobile che la somma deriva da donazione indiretta. Perchè in realtà la dazione di somma con scopo liberale finalizzata all'acquisto dell'immobile, è donazione indiretta dell'immobile. Non della somma di denaro.
Quale problema individui in questa prassi?
La provenienza donativa dell'immobile?
Potremmo parlarne ma... bisogna chiarire alla postante che è un problema diverso da quello che lei ci espone (la tassabilità della donazione).
 
Ultima modifica:

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
\
Non c'è peggio offesa, per un avvocato, che quella di essere qualificato "buono ed onesto" :sorrisone:
In effetti la migliore amica penalista ha preteso che sul contratto di locazione del suo studio scrivessi " Ballerina after dinner"
Sosteneva che scrivendo Avvocato potessero sorgere dubbi circa le "referenze morali " Uno a zero per te.
Viola Frittella chiede se quella donazione sarebbe soggetta a tassazione.
Il Truce disse: va in pace e fai come ho detto.
Non sara soggetta e non necessitera' l intervento dell anomalo personaggio " certo delle altrui identita'"
Ribadisco la mia idea: bonifico dal genitore al figlio (con causale riferita all'immobile)
Concordiamo mi pare..
SE faccia depositare la somma sul suo conto con ben chiara la causale.
Null'altro.
Senza far scrivere nel rogito di acquisto dell'immobile che la somma deriva da donazione indiretta.
Melius abundare quam deficere
Un praticante che venne poi dato in pasto ai piranha, ricevette dal buon Truce il testo di una procura da mandare in Spagna. Nel testo veniva riportato il numero del documento. Penso' il malcapitato, preso da notarile foga, di sostituire il tutto con una delle due mitiche frasi. " Della cui identita' io Notaio sono certo" Un attimo prima di essere gettato in limacciose acque, venne ricordato che "vi pago per semmai aggiungere NON per togliere"
Perchè in realtà la dazione di somma con scopo liberale finalizzata all'acquisto dell'immobile, è donazione indiretta dell'immobile. Non della somma di denaro.
Quale problema individui in questa prassi?
La provenienza donativa dell'immobile?
Tra altre di cosette, la provvisorieta'. La tua visione e interpretabile dai tristi et loschi lavoratori della vergognosa agenzia..Visto che una mezza riga e gratis..non capisco perche non metterla.
Potremmo parlarne ma... bisogna chiarire alla postante che è un problema diverso da quello che lei ci espone (la tassabilità della donazione).
Uscita dalla sala operatoria Trucida vide una mesta coppia che avvicinatosi ebbe l ardire di chiedere " Dottoressa come e' andata l operazione ?"
Trucida, dopo averli fatti fustigare ed averli obbligati a scrivere 26 milioni di volte " Scusi Professoressa" ebbe di lor compassione e disse: "Tutto e' ben compiuto"
E disparve.
Una volta saputo che il di lor malcapitato parente era pero' deceduto, ebbero cattivi pensieri.
Trucida, avendo letto nei loro cuori, li fece mazzolare per 3 ore e 1/4 ...e poi aggiunse..
"Il Vostro quesito era diverso"

PS: siccome lo faccio per prassi ma reputo ogni osservazione altamente meritoria e degna di approfondimento. ( addirittura se fatta da un Avvocato...pensa come sono buono ) e pur odiando profondamente i copia incolloni ..( inutili quando si domina la materia ) sono pero andato a verificarmelo . E come ben si dice " siccome puoto..facci
Mi inchino e corro al mio Martini in quanto domani devo esorcizzare l indemoniato..
Ah no scusa ..domani mi tocca il cieco.
Basta che senno a furia di Margarida la buona @francesca63 mi balla la salsa sul tavolo del salotto.
Riverisco.Schermata 2021-05-20 alle 20.06.53.png
"Ed aggiungo....."""Per quei marxisti stalinisti di inc-bas-str-fott""
Cosi stan quieti pure a distanza di anni senza procedere alla loro funzione principale
Che non dico quale sia.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dinosala ha scritto sul profilo di Bagudi.
cioe' scusate ma e'possibile che nessuno ha capito la mia domanda
se io sono il confinante ho diritto io ad aquistare il fondo o il nipote? mi sembra semplive boh
Perché non lasciare che il mercato degli affitti fluttui liberamente?:riflessione:
Alto