1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. danchi

    danchi Membro Junior

    Privato Cittadino
    Mi trovo per la prima volta in una situazione "particolare": palazzina in edilizia convenzionata, il proprietario dell'appartamento ha riscattato il terreno ed è stata fatta una nuova convenzione che scade nel maggio 2021. Il proprietario vuole cedere in locazione l'appartamento ma la convenzione recita: "Il primo canone annuo di locazione di ciascuna unità immobiliare è determinato ai sensi della legislazione nazionale vigente in materia di locazione. I canoni successivi saranno aggiornati sulla base delle variazioni dell'indice ISTAT [...]" sapete darmi qualche indicazione in merito per determinare in modo corretto il canone di locazione "ai sensi della legislazione nazionale vigente in materia di locazione"? Desumo quindi che non sia possibile utilizzare un contratto a canone libero 4+4 con canone ricavato tramite il "più comune valore di mercato"
     
  2. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Normalmente nelle locazioni degli appartamenti in edilizia convenzionata si applica una percentuale sul prezzo imposto dal comune, il risultato è il canone annuo. Dovrebbe essere scritto nella convenzione. Ne ho letta una proprio la scorsa settimana che indicava che il canone annuo fosse dato dal 3% del prezzo imposto dal comune. Leggi bene la convenzione
     
  3. danchi

    danchi Membro Junior

    Privato Cittadino
    Purtroppo ho letto e riletto la convenzione più volte ma c'è solo quella frase che riguarda la locazione, in tutto il resto del testo non si fa menzione di importi, cifre, percentuali... nulla... :triste:
     
  4. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    allora prova ad andare all'ufficio peep del tuo comune. Li ti sapranno sicuramente dare una spiegazione
     
  5. newnewton

    newnewton Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Verifica se per caso si tratta di LOCAZIONE A CANONE CONCORDATO (ART. 2, COMMA 3, L. 431/98).
    Se ciò fosse, si dovrebbe fare riferimento ai valori previsti all'accordo territoriale sulle locazioni ad uso abitativo sottoscritto nella tua zona tra le organizzazioni della proprietà edilizia (A.P.P.C.-A.P.P.E.-CONFEDILIZIA-A.S.P.P.I.) e le organizzazioni dei conduttori (A.N.I.A.-S.I.C.E.T.-S.U.N.I.A-U.N.I.A.T.).
    Tali accordi prevedono in maniera dettagliata la modalità di calcolo del canone.
    Circa la durata del contratto, sono previsti 3 anni estendibili ad altri 2, salvo disdetta.
    L'applicazione di tale tipo di contratto, consente di ridurre il reddito IRPEF del 40,5% e la tassa di registro del 30%.
     
  6. danchi

    danchi Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ho mandato una mail all'ufficio comunale competente, attendo una risposta...
    Per il momento grazie per le vostre risposte!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina