1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. erpatampa

    erpatampa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera sono nuovo del forum pertanto vi chiedo scusa in anticipo per eventuali errori e/o idiozie che potrei dire riguardo il problema che mi si sta ponendo.
    Mi sto accingendo a comprare la mia prima casa costruita agli inizi del 1900 e sprovvista di planimetria (persa per alluvione) e progetto in comune in quanto a quei tempi non si faceva, ma commerciabile in quanto abitata. Dopo regolare registrazione del preliminare dal notaio circa due mesi fa mi sono recato in banca la quale mi ha dato delibera per il mutuo.
    Arrivati alla perizia il geom. beneviso mi fa notare una difformità tra la planimetria presentata circa 10 gg prima dal geometra del venditore e lo stato di fatto della casa. Ci tengo a precisare che il geom. del venditore è fratello dell'agente immobiliare mediatore dell'acquisto e che entrambi sono stati profumatamente pagati da me (per metà a nero come da sua esplicita richiesta all'inizio della trattativa) e dal venditore.
    La difformità consiste nel fatto che c'è una parte del secondo piano o sottotetto che non è stato accatastato. Mi spiego meglio, il sottotetto ha solo per metà il solaio mentre per l'altra metà chiusa da muro ed inagibile ed ad altezza maggiore rispetto al solaio c'è un cannicciato comunicante attraverso una apertura di circa 2 x 2 metri con questa parte in solaio che invece è stata accatastata regolarmente. Su questo cannicciato sono state depositati nel corso degli anni vecchie oggetti pertanto usato come un deposito o altro. Il punto è che il geom. del venditore dopo aver parlato (o meglio litigato con il geometra della banca che gli chiedeva l'accatastamento per poter procedere al meglio) dice che questo non è possibile secondo lui in quanto il cannicciato non va accatastato e pertanto è sbagliato ciò che il geom. beneviso dice. Inoltre il geometra della banca gli ha fatto notare un secondo errore riguardo uno sgabuzzino nel sottoscala a cui si accede facendo 4 scalini dal bagno che nemmeno è stato riportato. Inoltre ha fatto degli altri errori in relazione tecnica presentata al notaio che però in questo caso corregerà. Ora il geom. del venditore si rifiuta di correggere questi errori e il geom. beneviso della banca mi ha detto che nella perizia che presentera alla banca farà notare che ci sono delle difformità mettendo a rischio la fattibilità del mutuo. Dopo la richiesta fatta da me e dal venditore al suo geom. di sistemare la planimetria (ah aveva sbagliato anche intestazione e quant'altro!) egli si rifiuta per i sopra menzionati motivi. Inoltre mi propone con suo fratello agente immobiliare di fare il mutuo con un'altra banca di cui sono mediatori a tassi molto maggiori e con pagamento di ulteriori parcelle a questi due furbetti. Mi sono consigliato da un ulteriore tecnico architetto che dopo la visione mi ha detto che quel canniccio e quegli errori possono essere tranquillamente corretti e che non ci sono problemi. Ora come posso procedere? c'è qualcosa che si può fare per fargli fare il loro lavoro? in tutto cio per questa storia ho perso gia un mese. Addirittura il venditore era pronto a far risistemare le cose ad un altro tecnico che ovviamente l'avrebbe fatto al costo di 800-900 euro. Per piacere aiutatemi!!!
    Grazie mille in anticipo e scusatemi per la lunghezza!!!!
     
  2. erpatampa

    erpatampa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    P.S. il notaio interpellato ha detto che per legge visto che c'è la dichiarazione tecnica che lo stato dei luoghi e reale e conforme e che le imperfezioni sono di tipo leggero e tollerate dalla legge può procedere alla stipula dell'atto.
    Scusate ancora delle eventuali castronerie,
    vi ringrazio!
     
  3. bruno80

    bruno80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Dì al venditore di incaricare un altro tecnico che corregga questi errori, che, se riguardano solo l'aspetto catastale e non già quello urbanistico, sono correggibili in pochi giorni. Fai presente che nel caso in cui si mantengano tali difformità riterrai inadempiente il venditore richiedendogli il doppio della caparra versata. Che il Notaio dica che le imperfezioni sono di tipo leggero e quindi tollerate dalla legge, beh... questa sì che è una grossissima castroneria! Il Notaio lo scegli tu che compri, quindi... cambia Notaio!!!
     
    A erpatampa piace questo elemento.
  4. RobertodaBangkok

    RobertodaBangkok Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    se si tratta solo di errate rappresentazioni grafiche si tratta di correzioni fattibili in breve. Il notaio forse avra rilevato che un geometra e decisamente una "leggera" come diciamo in liguria e quell altro eccessivamente pignolo. Bruno80 non dice male..Il venditore e interessato quanto te a chiudere la questione, quindi semmai un geometra che provveda a risistemare le sciocchezze del fratello dell agente lo trovera in un attimo ( e se lo paghera) Tu lacasa la vuoi comprare ma lui la vuole vendere...e senza il mutuo...Magari fai chiamare dal notaio il geometra della banca..E ilnotaio e diposto a rogitare difficilmente la banca non vorra concedere il mutuo, credimi.
    Tienici informati ma al di la del mutuo chiedi al venditore di mettere a posto quelle che sono errori di rappresentazione, quindicose lievi, ma nel caso volessi rivendere la casa...di causerebbero le stesse scocciature che stai oggi patendo.
     
    A erpatampa piace questo elemento.
  5. erpatampa

    erpatampa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Infatti ho pensato anch'io la stessa cosa!
    Grazie della risposta!
    Vi pongo un'altra domanda anzi due; secondo voi è eccessivo quel che chiede il geom. della banca riguardo l'accatastamento del canniccio con l'apertura o è normale/fattibile?
    Inoltre è giusto definire quello spazio camera d'aria come dice in geom del venditore e quindi inutile da riportare?

    Grazie ancora gentilissimi!
     
  6. erpatampa

    erpatampa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Infatti ho pensato anch'io la stessa cosa riguardo i due geometri!
    Grazie della risposta!
    Vi pongo un'altra domanda anzi due; secondo voi è eccessivo quel che chiede il geom. della banca riguardo l'accatastamento del canniccio con l'apertura o è normale/fattibile?
    Inoltre è giusto definire quello spazio camera d'aria come dice in geom del venditore e quindi inutile da riportare?

    Grazie ancora gentilissimi!
     
  7. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    La camera d'aria è solo nelle gomme delle biciclette :D
     
    A erpatampa e RobertodaBangkok piace questo messaggio.
  8. erpatampa

    erpatampa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ahahahaha!!!mitico!
     
  9. RobertodaBangkok

    RobertodaBangkok Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ....e nella scatola cranica di tanta gente..
     
    A erpatampa piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina